?????? - page 2 - Richieste di Aiuto - Associna Forum

Autore Topic: ??????  (Letto 4242 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Utopia

  • Livello: Turista di passaggio
  • *
  • Post: 23
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #15 il: 27 Novembre, 2006, 20:35:22 pm »
Scusate ho dimenticato di fare il  logging  :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Utopia »

babo

  • Visitatore
(Nessun oggetto)
« Risposta #16 il: 27 Novembre, 2006, 20:35:45 pm »
Citazione da: "Anonymous"
Babo vai leggere URL, l'ho lasciato apposta e poi spiega dettagliatamente il governo cinese e la sua evoluzione nel tempo

l'avevo fatto.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da babo »

Anonymous

  • Livello: Turista di passaggio
  • *
  • Post: 0
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #17 il: 28 Aprile, 2007, 21:41:30 pm »
Dittatura significa qualsiasi cosa che ruota attorno alla vita delle persone, quindi il fatto di crescere sotto l'istruzione pubblica ideologica di un partito, il fatto di seguire determinate vie che gli altri hanno imposto, gli altri possono essere alti funzionari e politici o qualsiasi altra persona, riepilogando dittatura significa lavaggio di cervello ma soprattutto deviazione del sentiero naturale di crescita di una persona! Motivo per cui le dittature non durano mai è perché sono contro la natura delle persone, prima o poi si frantuma contro la logica e la natura di questo mondo.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Anonymous »

anatra82

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 809
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #18 il: 29 Aprile, 2007, 01:57:50 am »
Citazione
ospite Inviato: Sat Apr 28, 2007 9:41 pm    Oggetto:  

--------------------------------------------------------------------------------
 
Dittatura significa qualsiasi cosa che ruota attorno alla vita delle persone, quindi il fatto di crescere sotto l'istruzione pubblica ideologica di un partito, il fatto di seguire determinate vie che gli altri hanno imposto, gli altri possono essere alti funzionari e politici o qualsiasi altra persona, riepilogando dittatura significa lavaggio di cervello ma soprattutto deviazione del sentiero naturale di crescita di una persona! Motivo per cui le dittature non durano mai è perché sono contro la natura delle persone, prima o poi si frantuma contro la logica e la natura di questo mondo.
 


Secondo il tuo ragionamento allora anche la famiglia e la società in cui viviamo è una dittatura, visto che impongono certi valori che guidano la crescita di una persona.

Secondo me non è importante se vivere in che tipo di stato socialista o liberal democratico, la cosa importante è che lo stato si impegni per il benessere del suo popolo. Per me non è assolutamente vero che in la peggiore delle democrazie è sempre meglio della migliore delle dittature, questo è un concetto strettamente adatto a una certo ceto sociale agiato a cui non manca nulla, ma chiediamolo a quelle popolazioni che non hanno nulla di che sfamare, chiediamo a quelle persone che vivono in quei paesi poveri se preferirebbero uno stato liberal democratico dove pochi possono avere tutto mentre molti non hanno niente, oppure tutti hanno il minimo indispensabile.

Non si pu? far derivare tutti  i problemi di un popolo solo dal una forma di governo non democratico, in quanto la democrazia presuppone una formazione del popolo ad un giusto esercizio del potere, e ci? non avviene con questo metodo di imposizione di una forma di governo democratica promossa dall'occidente.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da anatra82 »

babo

  • Visitatore
(Nessun oggetto)
« Risposta #19 il: 29 Aprile, 2007, 10:40:06 am »
Citazione da: "anatra82"
Citazione
ospite Inviato: Sat Apr 28, 2007 9:41 pm    Oggetto:  

--------------------------------------------------------------------------------
 
Dittatura significa qualsiasi cosa che ruota attorno alla vita delle persone, quindi il fatto di crescere sotto l'istruzione pubblica ideologica di un partito, il fatto di seguire determinate vie che gli altri hanno imposto, gli altri possono essere alti funzionari e politici o qualsiasi altra persona, riepilogando dittatura significa lavaggio di cervello ma soprattutto deviazione del sentiero naturale di crescita di una persona! Motivo per cui le dittature non durano mai è perché sono contro la natura delle persone, prima o poi si frantuma contro la logica e la natura di questo mondo.
 

Secondo il tuo ragionamento allora anche la famiglia e la società in cui viviamo è una dittatura, visto che impongono certi valori che guidano la crescita di una persona.

Secondo me non è importante se vivere in che tipo di stato socialista o liberal democratico, la cosa importante è che lo stato si impegni per il benessere del suo popolo. Per me non è assolutamente vero che in la peggiore delle democrazie è sempre meglio della migliore delle dittature, questo è un concetto strettamente adatto a una certo ceto sociale agiato a cui non manca nulla, ma chiediamolo a quelle popolazioni che non hanno nulla di che sfamare, chiediamo a quelle persone che vivono in quei paesi poveri se preferirebbero uno stato liberal democratico dove pochi possono avere tutto mentre molti non hanno niente, oppure tutti hanno il minimo indispensabile.

Non si pu? far derivare tutti  i problemi di un popolo solo dal una forma di governo non democratico, in quanto la democrazia presuppone una formazione del popolo ad un giusto esercizio del potere, e ci? non avviene con questo metodo di imposizione di una forma di governo democratica promossa dall'occidente.

Anatra, le tue idee sono pericolose.
La dittatura è moralmente inaccettabile e ti posso assicurare che le differenze tra una democrazia e una dittatura sono profonde.
La dittatura non ha mai come obiettivo il benessere del popolo, al massimo potrebbe essere un suo effetto collaterale. L'obiettivo di un regime dittatoriale è la conservazione del potere con ogni mezzo: pacifico, violento, coercitivo....
Inoltre le dittature deresponsabilizzano l'individuo, togliendoli la possibilità di realizzarsi appieno come cittadino. Anche se una dittatura riuscirà a "riempirti la pancia" fino a farti scoppiare, ti priverà di molte altre cose indispensabili ad un'esistenza degna di un essere umano. Uno schiavo ben nutrito e vestito, resta pur sempre uno schiavo e anelerà alla libertà, anche se questa dovesse significare un peggioramento delle condizioni economiche complessive, è umano. Se non dovesse provare simili desideri allora dovremmo incominciare a preoccuparci!
Subire una dittatura è penoso, si è una vittima, ma giustificarla è moralmente inaccettabile.
Forse hai ragione quando dici che la sola forma di governo non è la causa di tutti  mali ma migliorandola non si avranno che vantaggi.
La migliore delle dittature potrà essere superiore della peggiore delle democrazie ma se osservi bene le "peggiori democrazie" non sono niente altro che oligarchie o dittature mascherate da democrazie.
Sì, la democrazia pu? facilmente degenare, la dittatura però è già una forma degenarata di governo.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da babo »

michael

  • Livello: Straniero / Laowai
  • **
  • Post: 35
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #20 il: 29 Aprile, 2007, 13:01:09 pm »
Citazione da: "anatra82"
Citazione
ospite Inviato: Sat Apr 28, 2007 9:41 pm    Oggetto:  

--------------------------------------------------------------------------------
 
Dittatura significa qualsiasi cosa che ruota attorno alla vita delle persone, quindi il fatto di crescere sotto l'istruzione pubblica ideologica di un partito, il fatto di seguire determinate vie che gli altri hanno imposto, gli altri possono essere alti funzionari e politici o qualsiasi altra persona, riepilogando dittatura significa lavaggio di cervello ma soprattutto deviazione del sentiero naturale di crescita di una persona! Motivo per cui le dittature non durano mai è perché sono contro la natura delle persone, prima o poi si frantuma contro la logica e la natura di questo mondo.
 

Secondo il tuo ragionamento allora anche la famiglia e la società in cui viviamo è una dittatura, visto che impongono certi valori che guidano la crescita di una persona.

Secondo me non è importante se vivere in che tipo di stato socialista o liberal democratico, la cosa importante è che lo stato si impegni per il benessere del suo popolo. Per me non è assolutamente vero che in la peggiore delle democrazie è sempre meglio della migliore delle dittature, questo è un concetto strettamente adatto a una certo ceto sociale agiato a cui non manca nulla, ma chiediamolo a quelle popolazioni che non hanno nulla di che sfamare, chiediamo a quelle persone che vivono in quei paesi poveri se preferirebbero uno stato liberal democratico dove pochi possono avere tutto mentre molti non hanno niente, oppure tutti hanno il minimo indispensabile.

Non si pu? far derivare tutti  i problemi di un popolo solo dal una forma di governo non democratico, in quanto la democrazia presuppone una formazione del popolo ad un giusto esercizio del potere, e ci? non avviene con questo metodo di imposizione di una forma di governo democratica promossa dall'occidente.


L'esempio della famiglia non è proprio adatto a questa discussione, spiego meglio, la famiglia guida la crescità di un bambino per farlo diventare un uomo, mentre lo stato totalitario impone le sue idee sull'uomo perché solo un obiedienza totale e cieca è utile ed indispensabile per la sopravvivenza di questo organismo "dittatura", ma veramente questo pu? durare in eterno, ne dubito, però più va avanti, maggiore sarà il danno alla popolazione e al paese.

P.S. Facciamo finalmente chiarezza su una cosa, Il benessere della Cina di oggi, che tanti imputano il merito a certe persone, voglio solo ricordare che la crescità economica è tutto merito del popolo che lavora e sgobba più di nessuno al mondo, e non certo del governo. ;-)
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da michael »

anatra82

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 809
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #21 il: 29 Aprile, 2007, 16:00:05 pm »
Citazione
michael Inviato: Sun Apr 29, 2007 1:01 pm    Oggetto:  
 L'esempio della famiglia non è proprio adatto a questa discussione, spiego meglio, la famiglia guida la crescità di un bambino per farlo diventare un uomo, mentre lo stato totalitario impone le sue idee sull'uomo perché solo un obiedienza totale e cieca è utile ed indispensabile per la sopravvivenza di questo organismo "dittatura", ma veramente questo pu? durare in eterno, ne dubito, però più va avanti, maggiore sarà il danno alla popolazione e al paese.


La famiglia è un ottimo esempio invece, la famiglia è il primo nucleo di convivenza di una persona, e non si pu? non essere influenzati da questa convivenza. Proprio perchè la famiglia guida la crescita di una persona allora imprimerà un orma fondamentale nello sviluppo del pensiero di quella persona.
Poi quella persona portandosi davanti ad un rapporto con il mondo, che è diverso dalla famiglia, prenderà le sue decisioni: continuare la vita basandosi su ci? che la famiglia aveva imposto anche senza volerlo oppure andare totalmente contro ed abbracciarne uno nuovo.
Una persona che cresce in una famiglia molto religioso  avrà una mentalità meno laica di un altra che è cresciuto in una famiglia non religiosa.

La forma di cultura della famiglia cinese rispecchia il modello confuciano, perci? si considera la famiglia come primo nucleo sociale fondamento della convivenza sociale.
Una volta la famiglia per riuscire a sopravivere deve avere un capo capace di pensare al bene dei proprio figli, così come una tribù di diverse famiglie per sopravivere ha bisogno di un capo che pensi alla sua gente e un popolo ha bisogno di leader capaci di guidarli e pensare alla sua gente.
L'etnia Han ha sempre avuto questo tipo di metalità.

Come sostiene Konrad Lorenz il comportamento di una determinato gruppo sociale di qualsiasi animale che si tratti è determinata da strutture di base scritte nel codice genetico, ma che la situazione del momento porta alla luce un certo tipo di organizzazione sociale.

Ma secondo la filosofia Tao allo stesso tempo la società è in continuo cambiamento, di conseguenza  un modello sociale non  pu? essere enterno così come la forma di governo che la società accetta.
Un governo cade solo quando il cambiamento sociale è in totale contrasto con il cambiamento politico per cui viene ad instaurarsi un conflitto.
Se è il popolo Han ad non essere in conflitto con la propria forma di governo allora è inutile imporre un altra forma di governo poichè questa non verrebbe mai accettata.
Esempio rampante Afganistan ed Iraq odierno
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da anatra82 »