Gli ombrelloni costano caro - Attualità - Associna Forum

Autore Topic: Gli ombrelloni costano caro  (Letto 2238 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Idra

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *
  • Post: 2.842
    • Mostra profilo
Gli ombrelloni costano caro
« il: 02 Luglio, 2005, 12:11:08 pm »
attivare modalità polemico, avviato..........................................................
...................................................gli ombrelloni costano caro? Colpa dell'export cinese!!!!!!
Eheh, non lo ha detto nessuno, credo, ma era solo per dire che spesso si colpevolizza troppo la cina, che in alcuni settori ha causato grandi mutamenti, ma che non c'entra nulla con l'andazzo che c'è in Italia del dopo euro. Si dice che l'inflazione è contenuta, lo è forse a causa dell'export cina, ma in verità tutto costa molto di più, e c'è quella minoranza di ricchi che si sono arricchiti ancora di più con la speculazione, metre i "poveri", col solito salario, non sanno come tirare avanti. Ed ecco l'aumento esponeziale dell'export cinese, prodotto a basso costo per contenere le spese.
Un altro problema è che l'Italia, è un paese benestante, rispetto alla maggior parte delle nazione del globo, e ora che ha raggiunto un certo tenore di vita, non vuole sacrificarsi come fanno gli stranieri dei paesi in via di sviluppo. L'Italia, durante il boom economico degli anni '90, forse, era più volentero.

Ed ecco la crisi per tutti, italiani e stranieri in italia, sta al grado di volontà e di sacrificio delle persone determinare chi sopravviverà!


.....................................disattivare modalità polemico.........disattivato!
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Idra »

Guest

  • Visitatore
(Nessun oggetto)
« Risposta #1 il: 02 Luglio, 2005, 19:36:16 pm »
Inflazione? Una volta in tv dissero che chi sostiene l'inflazione e' bassa (del tipo 2% o meno) vive su Marte, ed ha perfettamente ragione solo i costi della frutta o della carne o altro sono raddoppiati e in alcuni casi triplicati.
Ricordo che prima dell'euro si andava nei ristorantini a Montecatini e una pizza e qulacosa da bere si spendeva sui 15.000 lire al massimo, in genere si aggirava sui 12.000, cosa che oggi deve andare sui 15 euro.

La vita costa sempre di piu' e tutti pretendono che anche quei cinesi che producono in Italia venda roba ad un costo sempre minore. Sigh.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Guest »

alfa

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 522
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #2 il: 02 Luglio, 2005, 23:50:48 pm »
E gia'!

Anche gli ombrelloni, andare in spiaggia sta per diventare un lusso.
Andare a maggiare a Montecatini costa 15 euri per una pizza, ma a Milano ci vogliono 20 che sono vecchie 40.000milla lire. azz, che cifrone...
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da alfa »

Sephiroth

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • *
  • Post: 1.010
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #3 il: 03 Luglio, 2005, 01:49:31 am »
Secondo la mia modesta opinione l'indice di inflazione puo' essere sfalsato rispetto ai consumi reali di una famiglia media.
Il paniere dell'inflazione non comprende tutti i prodotti possibili, ma un piccolo nucleo di beni e servizi che si ritengono campioni attendibili e rappresentativi del mercato.
Cosi' per esempio puo' comprendere il personal computer che si sa che sta costantemente diminuendo il prezzo come tutto il comparto dell'elettronica di consumo, ma non comprendere (tiro a caso) il costo del servizio di manutenzione termotecnica della caldaia (che magari e' salito alle stelle)!

Se bisogna puntare il dito contro qualcuno, direi che le assicurazioni sono le prime candidate.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Sephiroth »
Wovon man nicht sprechen kann, darüber muss man schweigen.
Ludwig Wittgenstein (1889 - 1951)

alfa

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 522
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #4 il: 03 Luglio, 2005, 02:22:28 am »
Sephy ti e' rotto di recente la caldaia?

Ma parte gli scherzi non so' oltre alla assicurazione ci hanno messo la benzina?

Il paniere dell'Istat non mi convince per niente ma si sa' in Italia da quando c'e' Berlusconi...eh si lui e' uno che ci sa' fare, gli uomini giusti al posto giusto no?! Da quando e' diventato il presidente del consiglio ha  pensato subito a metterci uno ,che sa' cosa deve mettere nel paniere e cosa no.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da alfa »

Idra

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *
  • Post: 2.842
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #5 il: 03 Luglio, 2005, 03:05:50 am »
Berlusconi avrà tutte le colpe del mondo, ma a dir la verità, i prodotti considerati dall'Istat erano quelli anche prima di questa legislazione. Recentemente hanno aggiunto altri prodotti (mi ricordo solo il cellulare e forse l'abbonamento adsl...) ma certo sono solo delle statistiche che vanno contro la percezione reale, e fa un po' ridere una recente notizia ansa che dice che da una statistica appare che solo il 5% degli italiani credono alle statistiche istat.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Idra »

alfa

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 522
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #6 il: 03 Luglio, 2005, 10:40:56 am »
Citazione da: "Idra"
Berlusconi avrà tutte le colpe del mondo, ma a dir la verità, i prodotti considerati dall'Istat erano quelli anche prima di questa legislazione. Recentemente hanno aggiunto altri prodotti (mi ricordo solo il cellulare e forse l'abbonamento adsl...) ma certo sono solo delle statistiche che vanno contro la percezione reale, e fa un po' ridere una recente notizia ansa che dice che da una statistica appare che solo il 5% degli italiani credono alle statistiche istat.


A me e' sembrato che fosse stato tolto alcunni elementi e sono stati aggiunti degli altri. Questo vuole dire cambiare il paniere no ti pare Capo?
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da alfa »