Visualizza post - Zimm

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Zimm

Pagine: [1]
1
Attualità / Re:Cina: cominciato Congresso Pcc....una nuova direzione?
« il: 11 Novembre, 2012, 17:46:00 pm »
http://it.euronews.com/2012/11/08/cina-hu-jintao-e-lora-della-lotta-alla-corruzione/

Cina, Hu Jintao: “È l’ora della lotta alla corruzione”

che belle parole, peccato che...

http://www.repubblica.it/esteri/2012/10/26/news/premier_cina_miliardario-45327631/
Il premier cinese è miliardario
un impero all'ombra del potere


Confido in Xi Jinping definito da Wikileaks "incorruttibile"

2
Vorrà dire che mi impegnerò particolarmente a distribuire i volantini della conferenza agli studenti cinesi, facendo un salto nella sede di Mediazione linguistica di Sesto San Giovanni il cui numero è molto più alto rispetto a quello della sede centrale!  :)
Di solito le conferenze si organizzano nel pomeriggio, intorno alle 4.30-5. Ma vi farò sapere meglio.

3
Vi racconterò gli sviluppi di questo progetto e se si concretizza vi farò sapere la data, l'ora e il luogo dell'iniziativa, per chi potrà e avrà voglia di partecipare. Spero di contare ancora sul vostro aiuto!

4
Penso possa essere utile a chiarire la natura della conferenza una piccola digressione autobiografica (anche solo per presentarmi un attimo). Non sono cinese, ma sono sempre stato un appassionato di Cina. Interesse che è stato rafforzato da quando il bar dove andavo di solito a bere il caffè prima di studiare (perché è il più vicino alla biblioteca) ha cambiato gestione. Sono diventato amico del nuovo proprietario cinese che ha un anno in meno di me, delle cameriere che hanno anche loro la mia età (e con quelle che non lavorano più ci sentiamo su QQ). A una di loro che sapeva meno l’italiano le ho proposto di insegnarglielo, lo stesso ho fatto per il cugino del proprietario. Loro mi invitano a casa a mangiare, o in Paolo Sarpi dove mi presentano dei loro amici, mi regalano borse di ravioli preparati da loro, mi fanno vedere come si preparano. E ho avuto modo di conoscere un po’ la realtà dei migranti cinesi dello Zhejiang, oltre ad aver voglia di approfondire l’attualità cinese e più in genere tutto quello che riguarda la Cina.
In università invece studio in biblioteca con un bel gruppetto di amici, tra questi ci sono i ragazzi del movimento studentesco di Demos. Diciamo che mi hanno un po’ adottato, perché non sono tesserato. Mi piace la serietà con cui affrontano la politica universitaria (e non solo) senza essere autoreferenziali e salottieri come altri movimenti universitari. Ma a differenza loro non riesco a essere troppo comunista! Se volete farvi un’idea di che cosa si occupano potete andare sul loro sito. http://www.demosweb.135.it/ . Ho partecipato ad alcune delle loro conferenze (naturalmente rivolte agli studenti ma possono partecipare tutti) tra le quali un incontro con il musicologo e partigiano Luigi Pestalozza su Resistenza, Costituizione e lotta di classe, e una presentazione di un libro Zyad Clot. Non ci sarà uno stato palestinese con la curatrice.
Alla prima occasione buona ho proposto una conferenza sulla Cina! Molte mie idee sono state cassate, perché il movimento è politico e gli argomenti devono essere di natura politica ed economica. Anch’io personalmente avrei preferito muovermi sui temi innovativi e più vicini, come i vostri o parlando della comunità cinese e dei cinesi di seconda generazione. Tra le vostre proposte penso che verranno prese sicuramente in considerazione soprattutto il doping alle olimpiadi, i social network cinesi e quella di vasco. Vi ringrazio per la vostra disponibilità e i contatti che mi avete dato. 

5
Ho proposto ai miei amici dell'associazione politica studentesca  DEMOS-Alternativa rossa, una conferenza in università sulla Cina. I principali i temi di discussione, accolti favorevolmente per una concreta realizzazione di questo progetto, vertono sul ruolo economico della Cina nello scenario globale.     
 
Finite le vacanze si avrà modo di discuterne meglio. Ovviamente l'idea è soltanto embrionale, tanto si potrebbe dire che di certo non bastano le due ore messe a disposizione dall'Università. Si devono scegliere le questioni da approfondire. E non solo.

Approfitto di questo spazio per ricevere qualche suggerimento di qualunque tipo a riguardo. Per esempio quali tematiche vi piacerebbe affrontare di più. Vorremmo invitare qualche personalità autorevole cinese: il funzionario responsabile degli aspetti culturali del consolato milanese, un professore, o comunque un esperto in materia. Secondo voi a chi possiamo rivolgerci? 

E' ancora tutto in fase di lavorazione ma se vi interessa posso tenervi aggiornati. E vi ringrazio fin da subito per la collaborazione.

(Spero che questa sezione del forum vada bene per il mio intervento  :-[)

6
Richieste di Aiuto / Aiuto per curriculum di una ragazza cinese
« il: 24 Settembre, 2011, 13:23:55 pm »
Carissimi di Associna, ho bisogno di qualche consiglio in merito al curriculum di un’amica cinese. E’ qui da sette anni,  parla molto bene l’italiano, ha lavorato in un ristorante cinese (prima) e poi in un bar italiano (dopo), e si è diplomata in Cina. Intende lavorare come barista e commessa. Le questioni da sottoporvi.

1) Per quanto riguarda l’informazione sulla scuola superiore, ho dovuto scrivere molto genericamente ôdiploma di scuola superiore a Wenzhouö, da quello che ho capito non ha un indirizzo specialistico, ma è una specie di continuazione delle scuole medie. Lascio così o avete suggerimenti migliori? Il diploma è in Cina e non riesce a recuperarlo, non avendo più nessuno a Wenzhou e non avendo intenzione di tornare nel medio-breve termine dalle sue parti.  Pu? essere problematico?

2) E’ necessario indicare che padroneggia bene l’Italiano e sottolineare che ha avuto un’esperienza lavorativa piuttosto lunga in un bar gestito da italiani?

3) Che cos’altro mi consigliate di aggiungere e soffermare l'attenzione,  posto che non ha altre esperienze(o attestati o stage) alle spalle, ha una conoscenza scolastica dell’inglese e non ha elementi di informatica

4) Prima il nome e poi il cognome dal momento che il curriculum è rivolto a negozi italiani?

Ringrazio per la disponibilità.

7
Diritti dell'immigrato & Osservatorio / Un infermiera cinese in Italia
« il: 08 Agosto, 2011, 10:47:58 am »
Ciao a tutti, mi chiamo Simone e anche se fino a oggi non sono mai intervenuto vi leggo con interesse da un pezzo e trovo che siate un'ottima fonte per un appassionato di Oriente, che grazie a voi sa di non conoscere mai abbastanza la Cina!
Qui vi scrivo per una richiesta un po' burocratica, ma che mi ha permesso di fare il passo più impegnativo della partecipazione al forum, prometto comunque di dare il mio contributo.

Una mia amica cinese, in Italia da poco meno di due anni e che al momento lavora in un bar, ha finito gli studi da infermiera in Cina prima di trasferirsi in Italia e ci si chiedeva se i suoi studi potessero essere riconosciuti anche da noi, e al limite che tipo di trafila dovrebbe fare per lavorare in un ospedale italiano. Vi ringrazio per l'attenzione!

Pagine: [1]