partecipazione a "L'aria che tira" su La 7 - page 2 - Rassegna stampa e partecipazioni - Associna Forum

Autore Topic: partecipazione a "L'aria che tira" su La 7  (Letto 6415 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #15 il: 08 Febbraio, 2012, 14:08:30 pm »
cmq tornando in tema, 3 cose che non mi sono piaciute:
1. che si continui a chiamare marco wong un cinese, quando lui è nato in italia, cresciuto in italia ed è, a mio avviso, pienamente italiano. Pure nelle espressioni.
2. poco spazio a Marco, da quello che ho potuto vedere dalla mia connessione pietosa (ma gratis) wireless,
3. quello che ha detto pure stefanoski, e cioè che si va di corsa, senza approfondire. Poi il personaggio di Prato al terzo intervento mi è scaduto nel teatrino xenofobo leghista delle battutine...
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #16 il: 08 Febbraio, 2012, 14:35:06 pm »
x marco
rigetto l insalata. L europa non sono gli USA; il canada o l australia. Così come non succederà mai in cina, non succederà mai neanche in europa. In cina le minoranze realmente integrate quelle che non danno problemi sono quelle "hannizzate", che ne voglia la propaganda cctv.
E basta dare un occhiata alle minoranze che mantengono vive o cercano di farlo le proprie tradizioni (tibetani, uighuri, 朝鲜族,ecc ecc) per accorgersi che vivono sempre un po ghettizzate, nell ombra della maggioranza han...
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #17 il: 08 Febbraio, 2012, 15:01:27 pm »
L europa non sono gli USA; il canada o l australia
infatti, l'Europa non é uno Stato ma un insieme di Stati con legislazioni (anche su cittadinanza, migrazioni, diritti delle minoranze) del tutto differenti fra loro e quindi il paragone non ha senso fatto a livello di "Europa" ma lom ha fatto a livello di singoli stati...

Così come non succederà mai in cina, non succederà mai neanche in europa.
mai dire mai...102 anni fa la Cina era ancora un Impero e alcune potenze europee erano egemoni planetariamente (e mancavano 2 guerre mondiali): vedi un po' se qualcosa é cambiato...

In cina le minoranze realmente integrate quelle che non danno problemi sono quelle "hannizzate", che ne voglia la propaganda cctv.  E basta dare un occhiata alle minoranze che mantengono vive o cercano di farlo le proprie tradizioni (tibetani, uighuri, 朝鲜族,ecc ecc) per accorgersi che vivono sempre un po ghettizzate, nell ombra della maggioranza han...
vogliamo parlare dell'ombra in cui vivono Baschi, Corsi, Occitani, Rom, "Turchi" (che tali non sono) di Grecia, ecc.? ed vogliamo ricordare che in RPC gli appartenenti alle minoranze non-han hanno vantaggi legali sul numerom dei figli autorizzati ed altro? e vogliamo infine ricordare che perfino il concetto di "han" é una costruzione culturale (ufficializzata) che in realtà include lingue parlate, etnie, culture DIFFERENTI quanto i Sardi dai Tirolesi?

le insalate possono piacere o no, ma il problema é di chi le accetta o meno, perché tanto esse esistono da qualche decina di migliaia di anni ed esisteranno sempre e sempre di più (anche per ragioni di pura demografia...), né i tentativi discriminatori, genocidi, ipocriti, assimilatori, negazionisti ripetutisi nella Storia le hanno mai potute evitare....del resto, gli stessi "Italiani" sono risultato di insalate, macedonie e...frullati (etnici e ancor più culturali) e lo sono anche i mitici "Han", i creduloni leghisti della "pura razza Piave", gli eredi del falso arianismo germanico, gli estremisti indu, i nazionalisti corsi, i "poveri" Tibetani, ecc.........
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #18 il: 08 Febbraio, 2012, 15:12:09 pm »
vedi è tutto bello in linea teorica, nel mondo dei radical chic che non si scontreranno mai con la dura realtà, poiche non ne hanno bisogno.E lo si vede poi nella politica nostrana.
 La raccontano agli altri e vengono pagati per far sognare la gente. Meglio ovviamente dei xenofobi populisti leghisti che stanno al loro opposto, uguali nel gettare fumo negli occhi della gente sfruttando le loro paure. Meglio uindi i radical chic? Dipende, se questo gli porta a minimizzarne i difetti, i crimini, in quanto non sono gli unici a farlo, allora non so realmente chi sia meglio.

Certo le minoranze in cina hanno questi privilegi che hai elencato e molti altri ancora ma a che prezzo?Quanto realmente possono influire all interno della società cinese? Ti basterebbe un viaggio in cina per vedere che le minoranze di cui parlo vivono ghettizzate, sempre sul punto di dimenticare la propria lingua (chaoxian nel nord est), uighuri famosi soltanto per essere ladruncoli (stessa fama dei ROM in italia), tibetani, violenti (stessa fama che hanno gli albanesi in italia)...
societa armoniosa?

 ::) ::)
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #19 il: 08 Febbraio, 2012, 15:25:31 pm »
a parte che con le ormai stantie battute sui radical-chic (che forse conosci meglio di me..., che non sono mai stato né radical né chic) non hai ovviamente risposto affatto sulla paragonabilità/non paragonabilità delle situazioni...

inoltre chiedi a Corsi, Baschi, ecc. come stanno e come si sentono.....[spoiler]tu che ami tanto credere che basti qualche conversazione e viaggetto per capire...: potresti anche leggere qualche testo (su di loro e anche sulla Cina, sul Canada, sugli USA, ecc.) ma per te ciò conta meno....[/spoiler]

certo é che continui ad arroccarti dietro lo stesso concetto: "Ti basterebbe un viaggio in cina ..." e allora ti chiedo per l'ennesima volta: le centinaia di migliaia di Occidentali, spesso più colti di te e di me, che non hanno fatto viaggetti in Cina, India, Congo, Algeria, Etiopia, ecc., non ci hanno vissuto qualche mesetto all'anno per qualche annetto, ma ci hanno passato decenni, talora l'intera vita e che hanno dimostrato col loro comportamentio (infame e cieco), con i loro pregiudizi, con la loro incapacità di non farsi travolgere dalla sacrosanta reazione di certi popoli, con le loro nostalgie penose di non aver capito proprio nulla del Paese in cui erano non ti bastano come prova per capire che questo tuo ritenere superiori certe "esperienze dirette" sia un errore galattico?

e credi davvero che milioni di Italiani, Tedeschi, Francesi, ecc. capiscano almeno il LORO STESSO PAESE? eppure ci fanno assai più che un viaggetto: ci nascono, ci vivono, ci studiano, ci lavorano...e fanno o hanno fatto nella Storia scelte che denotano totale incomprensione della realtà di quel Paese...

perché? perché i pregiudizi, gli stereotipi, le menzogne storiche, le balle che vengono fatte loro introiettare, in disvalori del contesto, ecc. impediscono di vedere, analizzare, capire, scegliere...

ed é per questo che uno scrittore come Salgari, un economista, uno storico, un orientalista, un Gramsci perfino dal carcere, che si dedichino seriamente al loro mestiere sulla base di anni di studio serio sono talora (non sempre) migliori in queste analisi di chi in certi luoghi ci ha vissuto o ci vive col cervello intriso di falsificazioni....
« Ultima modifica: 08 Febbraio, 2012, 19:25:35 pm da caocao »
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #20 il: 08 Febbraio, 2012, 15:38:09 pm »
allora ti rispondo ora e cercherò di essere più preciso: non si può, a mio modestissimo avviso, paragonare o cercare di farlo un paese come il canada fondato sulla immigrazione con l italia.
L immigrazione, lo spostamento dei popoli c e sempre ovviamente nel corso dei secoli, ma confondendo volutamente un immigrazione selvaggia con questo è volere ignorare volutamente un problema credendo che l Italia e l europa in generale debba seguire il modello canadese, americano ecc ecc. Poi possiamo discutere per pagine intere se l italia debbe essere considerata stato, nazione o entrambe....
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #21 il: 08 Febbraio, 2012, 16:01:47 pm »
allora ti rispondo ora e cercherò di essere più preciso: non si può, a mio modestissimo avviso, paragonare o cercare di farlo un paese come il canada fondato sulla immigrazione con l italia.
L immigrazione, lo spostamento dei popoli c e sempre ovviamente nel corso dei secoli, ma confondendo volutamente un immigrazione selvaggia con questo è volere ignorare volutamente un problema credendo che l Italia e l europa in generale debba seguire il modello canadese, americano ecc ecc. Poi possiamo discutere per pagine intere se l italia debbe essere considerata stato, nazione o entrambe....


dato che si é parlato da parte di marco, correttamente, di melting pot, insalata, ecc. contrapposti alla strategia dell'assimilazionismo, ti rispondo cercando anch'io la massima precisione:
-  dire che esistono modelli diversi (comunitarista, assimilativo, melting pot, ecc.) non vuol dire affermnare che funzionano o che uno funziona e altri no: vuol dire solo analizzare seriamente senza confusioni la realtà;
-  l'accettazione delle diversità e la costruzione di norme, sistemi istituzionali, forme di finanziamento, leadership, ecc. basate su di essa non é affatto propria solo del Canada o degli USA: conosci il sistema britannico? che funzioni male oggi non vuol dire che non abbia funzionato per decenni dopo la 2GM....e la GB non é nata come il Canada;
- parlare di modello valido "per l'Europa" vuol dire non tener conto delle differenze immense fra i vari stati europei (istituzionali, storiche, migratorie, ecc.): limitiamoci ai singoli stati, come tali ovviamente incomparabili con l'immensa Cina....e la sua storia;
- dire che oggi in Italia sia in atto una "immigrazione selvaggia" e che essa non va confusa coi fenomeni migratori del passato la trovo una interessante argomentazione; quindi l'emigrazione degli Italiani in GB, Francia, Germania (leggiti almeno L'ORDA: QUANDO GLI ALBANESI ERAVAMO NOI di Stella per vederne le caratteristiche, anche oscure, e le reazioni, ferocemente razziste) era diversa (meno "selvaggia"...) di quella di Bangladeshi, Tunisini, Cinesi, ecc. oggi in Italia? e le grandi migrazioni storiche verso l'Italia  erano "meno selvagge"? quelle dell'antichità (vogliamo parlare dei Greci, dei Minoici, dei Longobardi, dei Goti, ecc.?), quelle del Medioevo tardo (vogliamo parlare degli Albanesi, dei Catalani, ecc.?), ecc., e quelle verso l'Ungheria, verso le Isole Britanniche, verso la Penisola Iberica, da e verso la Germania, quelle fra Russia, Lituania e Polonia, ecc.? eppure tutte, ma proprio tutte (sempre assai più drammatiche di quelle attuali...) hanno contribuito a fondare le culture regionali, nazioonali europee, con insalate, frullati, macedonie, sincretismi, fusioni, ecc.
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #22 il: 08 Febbraio, 2012, 19:45:39 pm »
cmq tornando in tema, 3 cose che non mi sono piaciute:
1. che si continui a chiamare marco wong un cinese, quando lui è nato in italia, cresciuto in italia ed è, a mio avviso, pienamente italiano. Pure nelle espressioni.
2. poco spazio a Marco, da quello che ho potuto vedere dalla mia connessione pietosa (ma gratis) wireless,
3. quello che ha detto pure stefanoski, e cioè che si va di corsa, senza approfondire. Poi il personaggio di Prato al terzo intervento mi è scaduto nel teatrino xenofobo leghista delle battutine...

quoto
in effetti anche me ha meravigliato il punto primo e mi aspettavo una precisazione in trasmissione che non c'è stata... il che mi ha fatto pensare

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #23 il: 08 Febbraio, 2012, 19:51:03 pm »
e credi davvero che milioni di Italiani, Tedeschi, Francesi, ecc. capiscano almeno il LORO STESSO PAESE? eppure ci fanno assai più che un viaggetto: ci nascono, ci vivono, ci studiano, ci lavorano...e fanno o hanno fatto nella Storia scelte che denotano totale incomprensione della realtà di quel Paese...

perché? perché i pregiudizi, gli stereotipi, le menzogne storiche, le balle che vengono fatte loro introiettare, in disvalori del contesto, ecc. impediscono di vedere, analizzare, capire, scegliere...


straquoto

marcowong

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *
  • Post: 2.010
    • Mostra profilo
    • http://www.marcowong.it
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #24 il: 08 Febbraio, 2012, 20:38:44 pm »

quoto
in effetti anche me ha meravigliato il punto primo e mi aspettavo una precisazione in trasmissione che non c'è stata... il che mi ha fatto pensare

ti fa pensare a cosa?
Tieni comunque in conto che il tempo lasciato a ciascuno era giusto pochi secondi, uno si concentra su ciò che rappresenta la priorità più elevata, per esempio non ho precisato che non sono il fondatore di Associna e che non ne sono il presidente ma quello onorario, ecc.

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #25 il: 08 Febbraio, 2012, 21:14:01 pm »
in effetti avevo notato anche quello ;)

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #26 il: 10 Febbraio, 2012, 11:13:20 am »
una tramissione in cui grosso modo non si fa che ribadire le stesse cose.. a mio avviso abbastanza inutile come tutte le trasmissioni del genere tra l'altro. Detto questo i problemi ci sono, ma francamente sono in linea col giornalista di repubblica, qualcuno li vuole esasperare. Fa sorridere vedere il comitato di quartieri che vuole difendersi da "l'invasione cinese" e il barista che dice "se mi fanno un'offerta buona vendo anche tra un'ora", poi ci si aggrappa all'attaccamento per il quartiere con tanto di vecchiette nostalgiche "una volta qui.. ai miei tempi..non c'è più il macellaio".  A me sembra, opinione che vale niente, che anche qui, come altrove del resto, si voglia solo difendere posizioni di rendita, senza doversi mai rimettere in gioco.Arrivano i cinesi che fanno concorrenza perchè lavorano sodo, hanno inziativa e organizzazione ? vendiamo o cacciamoli.. Di lavorare non se ne parla. Anzi le proposte per tenere aperti i negozi anche la domenica sono diaboliche. Siamo matti? Poi ci sono tutta una serie di critiche da fare, la percezione è che sia presente una certa illegalità (ma i controlli?, perchè a parlare del "mi sembra" siamo buoni tutti, se ci sono controlli la questione non si pone), e chiusura.. ma non credo che al comitato di quartiere interessi fare amicizia coi cinesi o sapere quanto versano allo stato, non prendiamoci in giro.. a loro interessa mantenere la loro posizione di rendita senza che nessuno venga a fare concorrenza (che naturalmente è "sleale", senza distinzioni)
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

Stefanoski

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 512
    • Mostra profilo
Re:partecipazione a "L'aria che tira" su La 7
« Risposta #27 il: 10 Febbraio, 2012, 12:42:56 pm »
Concordo con Enteromorfa.

Vorrei aggiungere una cosa di non poco conto.

Si parla tanto di concorrenza sleale cinese, si parla di macellai, alimentari, piccole attività che chiudono ma...non si dice quasi mai che i "centri commerciali" in questo hanno un ruolo determinante.

Negozi di abbigliamento che possono permettersi commessi a 2 spicci, di lavorare su quella che è la catena di distribuzione (che è giusto) per abbattere i prezzi sulla larga scala, stessa cosa per alimenti ed affini, elettronica etc...etc...

Diciamoci la verità: il mondo è cambiato così come il lavoro e non sembriamo pronti ad affrontarlo. Manca spesso la forza dell'iniziativa, manca spesso la "voja de lavorà".

Siamo un pò troppo adagiati a voler fare i manager e a sparare sentenze che abbiamo dimenticato i sacrifici di padri e nonni.

E siamo anche un pò troppo remissivi e pronti ad usare lo scaricabarile per dare sempre la colpa agli altri. Politica in primis.

Abbiamo dimenticato che siamo svariati milioni di individui, che possono, volendo, cambiare il corso delle cose non con rivoluzioni o violenze, ma semplicemente usando la testa.
« Ultima modifica: 10 Febbraio, 2012, 12:44:40 pm da Stefanoski »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.