Cosa ti ha insegnato la Cina - page 2 - La mia vita in Cina - Associna Forum

Autore Topic: Cosa ti ha insegnato la Cina  (Letto 12374 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

ShaoYan

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • *
  • Post: 1.694
    • Mostra profilo
    • http://qiyan09.wordpress.com/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #15 il: 13 Febbraio, 2012, 08:55:57 am »
A me ha insegnato che è meglio nascere UOMO!

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #16 il: 13 Febbraio, 2012, 09:26:39 am »
A me ha insegnato che è meglio nascere UOMO!

 :smiley_grin:

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #17 il: 13 Febbraio, 2012, 09:59:28 am »
mah..con la carenza di donne, se non hai casa e macchina non ti fila nessuna, devi essere alto o sei 半残废, non l'invidio proprio gli uomini cinesi...
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

ShaoYan

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • *
  • Post: 1.694
    • Mostra profilo
    • http://qiyan09.wordpress.com/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #18 il: 13 Febbraio, 2012, 10:20:22 am »
^-^
« Ultima modifica: 13 Febbraio, 2012, 11:35:51 am da ShaoYan »

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #19 il: 13 Febbraio, 2012, 11:53:48 am »
sono spariti 2 topic di shao e mio?  :smiley_rolleyes:

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #20 il: 13 Febbraio, 2012, 12:26:58 pm »
eh si, sono spariti.. e il mio ora sembra un commento senza senso..
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #21 il: 13 Febbraio, 2012, 12:37:22 pm »
effettivamente 2 post sono spariti... :o
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

WongXu

  • Livello: Turista di passaggio
  • *
  • Post: 12
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #22 il: 15 Febbraio, 2012, 10:06:56 am »
che e' meglio essere uomo e anglossassone.

WongXu

  • Livello: Turista di passaggio
  • *
  • Post: 12
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #23 il: 15 Febbraio, 2012, 10:18:53 am »
essere coraggiosi abbastanza da non avere paura di esprimere la propria opinione; non dovere per forza sposarsi a 20 anni comprandosi un apartamento e una macchina, meglio se ci sono ma ci sono cose piu importanti nella vita; rispettare la privacy degli altri. Sempre piu giovani la pensano cosi, ma la vecchia generazione tende ancora a fare tante domande personali ignorando che spesso da fastidio.

Senbee

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 344
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Senbee Home Page
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #24 il: 19 Febbraio, 2012, 21:20:26 pm »
aggiungo anche KTV. Mi ha insegnanto a sopportarla, anche perchè tanto non la puoi evitare. Tra l'altro se ci ripenso, quando mi hanno chiesto di cantare ho provato a cercare un brano dei queen perchè mi piacciono e so quasi tutte le canzoni.. sono rimasto molto sorpreso nel vedere che tra i brani (3) selezionabili c'era bohemian rhapsody.. dico, ma come si fa a cantare al KTV Bhoemian Rhapsody? Boh. Alla fine mi sono buttato su "your song" Elton Jhon

:D piacere, sono nella tua stessa posizione. Si trova anche qualche brano degli ABBA e u npaio dei Beatles.
Io, vinte le inibizioni grazie anche al clamoroso risultato di aver battuto i capifamiglia sulla quantità di birre ingerite alla festa della birra di TsingTao, mi gettai a capofitto nel canto di Bohemian Rhapsody nella tonalità originale. Fui bravissimo, conservo ancora la registrazione, una performance che non sarò mai più in grado di ripetere (normalmente non sono mai riuscito ad andare più su del do di petto, ma allora presi diversi re). Tutt'ora ne attribuisco il merito alla TsingTao stout.  :smiley_kiss:

I KTV più goduriosi però sono a HK, quelli con buffet incorporato. Ogni tanto esci dallo stanzino e vai a rifornirti di ogni tipo di cibo.

Ecco per tornare in topic alcune cose che ho imparato in Cina da laowai:
- mai parlare di temi occidentali tipo democrazia. Se non lo fai, i cinesi saranno i primi a chiederti un parere.
- rispondi sempre dicendo che sono tematiche che, senza essere cinesi e conoscere davvero la cultura cinese, queste domande possono solo avere risposte stupide da "fantasma bianco". Otterrai successo sociale immediato. E, in effetti, è la verità.
- nei market tratta. Tratta sempre. Arriva a un prezzo, esci dicendo no no no. Ma non camminare troppo: il prezzo finale te lo farà il negoziante rincorrendoti fuori dal negozio
- nel sud, anche se ci sono 35 gradi all'ombra e umidità al 95%, portati sempre una giacchetta o un golfino: man mano che ci si avvicina a Hong Kong, ma già anche a GuangZhou, l'aria condizionata si fa sempre più feroce. A Hong Kong poi è in ogni casa, in ogni negozio, in ogni ufficio, a 17 gradi col vento. Sennza il golfino sei morto. Fregatene se ti considerano un freak: loro non sudano come te. È questione di abitudine. Dopo qualche anno non ho ben capito se non sudi più o se sviluppi gli anticorpi per la broncopolmonite.
- ovunque vai mangia poco. Perché ti offriranno sempre da mangiare e se rifiuti non è una bella cosa. Se anche ti piace qualcosa quindi assaggiala solo un po' e ringrazia, non strafogarti. Altrimenti dovrai rifiutarti di mangiare le altre duemila cose offerte durante la giornata e sarai socialmente una caccola.
- quando compri qualcosa chiedi gli scontrini gratta-e-vinci. Spesso si vince qualcosa, ed è un ottimo modo per combattere l'evasione fiscale.
- occhio alle farmacie non estremamente professionali. Una volta nel nord chiesi qualcosa per il raffreddore, tipo aspirina o paracetamolo, la farmacista trasecolò e mi disse che era assurdo quella roba per un raffreddore, e dannoso. Mi consigliò del nimesulide  :o Tornato in città invece la farmacista del centro commerciale mi si consigliò correttamente una serie di prodotti cinesi, quindi meno costosi, e basati sugli stessi principi attivi (acido acetilsalicilico, paracetamolo, eccetera)

Vabbè, sono solo piccole stupidate che mi sono venute in mente, non prendetemi sul serio.
La mia Home Page: viaggi in oriente, guide per Linux e musica.

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #25 il: 20 Febbraio, 2012, 11:35:17 am »
ahah, grande!
ma come hai fatto per tutti i cori e le contro-voci? C'era anche qualcun'altro che cantava con te..
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

Senbee

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 344
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Senbee Home Page
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #26 il: 20 Febbraio, 2012, 12:53:14 pm »
Era una stupenda versione con tutti i cori e i controcori. Mancava solo il lead vocal. Non era il solito file MIDI. Tra l'altro vista la sbornia non ho idea di dove fosse esattamente, so solo che era vicino a una festa della birra a Jinan...
La mia Home Page: viaggi in oriente, guide per Linux e musica.

Stefanoski

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 512
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #27 il: 20 Febbraio, 2012, 13:31:40 pm »

- occhio alle farmacie non estremamente professionali. Una volta nel nord chiesi qualcosa per il raffreddore, tipo aspirina o paracetamolo, la farmacista trasecolò e mi disse che era assurdo quella roba per un raffreddore, e dannoso. Mi consigliò del nimesulide  :o Tornato in città invece la farmacista del centro commerciale mi si consigliò correttamente una serie di prodotti cinesi, quindi meno costosi, e basati sugli stessi principi attivi (acido acetilsalicilico, paracetamolo, eccetera)


A me sulle farmacie hanno insegnato una cosa.

Rivolgersi, ove possibile, alle farmacie degli ospedali. Dovresti essere abbastanza sicuro che se ti danno l'Aulin quello che hai in mano è effettivamente l'Aulin. Giusto per fare un esempio.

Ci sono molte altre farmacie e botteghine che sembrano a tutti gli effetti farmacie ma rischi di comprare una medicina falsa che non serve a niente e ti può far pure male. La vita degli altri spesso ha un valore pressocchè prossimo allo 0.

Vale sia per le medicine tipo le nostre che per le erbe, naturalmente...
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

yuefei2

  • Livello: Turista di passaggio
  • *
  • Post: 10
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #28 il: 22 Febbraio, 2012, 13:23:22 pm »
senza contare i farmaci scaduti

lorenzo71prato

  • Livello: Straniero / Laowai
  • **
  • Post: 74
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #29 il: 22 Febbraio, 2012, 19:48:54 pm »
io ho anche imparato a consolare le mogli dei miei amici cinesi......eheheh   nel senso buono,cioè a con le parole (purtroppo).....non è colpa mia se si sposano il marito sbagliato....