Cosa ti ha insegnato la Cina - page 3 - La mia vita in Cina - Associna Forum

Autore Topic: Cosa ti ha insegnato la Cina  (Letto 12375 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #30 il: 02 Marzo, 2012, 14:48:28 pm »
chiamiamo chi l'ha visto! ;D
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #31 il: 02 Marzo, 2012, 17:03:36 pm »
 :smiley_grin:

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #32 il: 18 Marzo, 2012, 05:18:00 am »
hah
E meno male che sei del 71 come nel nick? Mi auguro di no, forse sei del 2001 e hai 11 anni.

Perlomeno cerebrali di certo.

Con tutto il rispetto per gli 11enni.
ahahah

C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

Fxyz4ever

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 288
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #33 il: 26 Marzo, 2012, 16:26:09 pm »
La Cina mi ha insegnato che è possibile cambiare. Cambiare velocemente in pochi anni.

Mi ha insegnato che i veri cinesi hanno la mentalità piú aperta e piú occidentale di molti huaqiao che vivono da molti anni in Italia.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #34 il: 06 Giugno, 2012, 05:16:42 am »
che il kung fu e' stato sviluppato in cina, ma creato in india (si parla di kalapriayattu gia a partire del 12 secolo avanti Cristo)  e perfezionato in altri posti (per il wing chun,HK)
« Ultima modifica: 06 Giugno, 2012, 07:32:30 am da MBC »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #35 il: 06 Giugno, 2012, 07:34:28 am »
errato (evidentemente certi soggiorni non giovano a tutti...)

Bodhidharma (indiano) o nessun altro non ha portato dall'India (dove esistevano altre tecniche, neppure simili al kung fu....) il Kung fu in Cina, dove esisteva da diversi secoli, esattamente dal 2650 a.C.  (e citate in testi del XVI secolo a.C.) e neppure fondato i suoi stili nel monastero Shaolin in cui giunse dall'India, ma solo introdotto alcune delle centinaia di varianti e modifiche e rielaborazioni che segnano la storia del kung fu, padre CINESISSIMO di tutte le arti marziali note dell'Estremo Oriente, compreso il karate "giapponese" (judo escluso)

basta leggere uno qualunque delle decine di testi in Italiano, delle centinaia in Inglese o Francese scritti da storici, maestri di arti marziali, ecc. per sapere questo, senza bisogno di farsi confondere le idee nei taxi e nei bar cinesi....

consiglio, se non si vuole faticare ad andare in qualsiasi libreria italiana e cercare fra le decine di testi in Italiano sulla materia di esperti, maestri, ecc. (o anche solo guardare sul web,), che hanno decine di anni, spesso generazioni di esperienza) di partire dagli articoli pubblicati su questo tema dalla rivista di Marco Wong IT'S CHINA (li ha scritti un certo Silvio Marconi sulla base di studi pluriennali...) o di venire alle conferenze sul tema che si terranno il 22, 23 e 24 giugno a Roma Eur al Festival delle Arti Marziali Cinesi (maggiori notizie sull'iniziativa a cui partecipa ASSOCINA nei prossimi giorni)
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #36 il: 06 Giugno, 2012, 07:46:12 am »
vedo che la disinformazione emotiva ha preso di nuovo il soppravento:
I fatti:
senza Bodhidarma, o Da mo, che introdusse l allenamento fisico ai monaci shaolin. Considerato che shaolin viene spesso chiamata la culla delle arti marziali cinesi... Tra l altro so benissimo che sono stati riportate techniche di combattimento in cina ben prima dell arrivo dell indiano in testi come Gli annali delle primavere e autunni...
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #37 il: 06 Giugno, 2012, 08:15:15 am »
xonfondi una tecmnica specifica col tutto, un centro col tutto, ecc.

perchè quando menti ti ostini dopo che sei stato smascherato? tecnica opposta a quelle delle arti marziali cinesi, peraltro....

Bodhidaharma NON Ha affatto importato il kung fu in Cina ed esso non é affatto nato in India; i monaci Shaolin praticavano allenamenti e combattimenti da 6 secoli quando é giunto Bodhidharma e Shaolin non é affatto il centro di nascita di quelle tecniche (ma solo di alcune varianti nei secoli, anche dato che per 5 volte é stato devastato, chiuso, ecc.) bensì soltanto uno dei centri più rinomati (e per di più di Shaolin ce ne sono stati anche 4 contemporaneamente!)

le arti marziali cinesi che si raggruppano sotto la denominazione kung fu sono autoctone cinesi (con qualche influenza mongola) e semmai il Buddhismo introdotto dall'India vi ha aggiunto elementi meditativi diversi da quelli della tradizione confuciana e taoista (compresi quelli introdotti da Bodhidharma...) e non quelli di allenamento fisico che già preesistevano all'arreivo del Buddhismo (quello sì di origine indiana...) in Cina, elementi che non hanno affatto "creato" il kung fu che esistecva da secoli....

se risiedere in Cina lungamente porta a non sapere neppure questo e disprezzare decine di maestri di grande tradizione e di studiosi che hanno scritto e documentato la storia delle arti marziali cinesi, confondendoli con giornalisti ("compiacentI"? ma a cosa ti riferisci con il tuo fango? con la tua invidia livorosa per chi da anni tiene conferenze e scrive articoli su questi ed altri temi storico-culturali?), se non si conosce neppure l'ABC dei testi sul kung fu (e su molto altro della Cina), meglio andare in Patagonia per capirne di più della Cina.....

cvd
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #38 il: 06 Giugno, 2012, 08:24:41 am »
dove avrei scritto che bodhidarma ha portato il kungfu in cina mentitore?Ho scritto chiaramente tecniche di allenamento fisiche e quella e' stata la scintilla che ha portato lo sviluppo delle arti marziali come le conosciamo ora.

Confondi volutamente l artrivo del buddismo in cina con quello di Bodhidarma.

Confondere, mescolando le carte in tavola e' una delle tue tecniche preferite per denigrare i tuoi interlocutori  creando il solito clima polemico che ha allontanato molti utenti.

complimenti
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #39 il: 06 Giugno, 2012, 08:41:14 am »
vedo che hai modificato il post (risulta anche dalla nota automatica....) e hai aggiunto un riferimento che non c'era al XII sec. a.C.:
che il kung fu e' stato sviluppato in cina, ma creato in india (si parla di kalapriayattu gia a partire del 12 secolo avanti Cristo)  e perfezionato in altri posti (per il wing chun,HK
ma sei ancora a 4 secoli DOPO le prime testimonianze cinesi che peraltro narrano eventi di 15 secoli prima.... quindi l'origine indiana te la sogni!

dove avrei scritto che bodhidarma ha portato il kungfu in cina mentitore?Ho scritto chiaramente tecniche di allenamento fisiche e quella e' stata la scintilla che ha portato lo sviluppo delle arti marziali come le conosciamo ora.
rifalso plurimo tuo:
- le arti marziali "come le conosciamo ora" sono il risultato di evoluzioni, intrecci, miti costruitio nei secoli e in larga parte addirittura nel XIX e XX....e altra cosa sono l'ORIGINE di quelle arti marziali;
- tu hai scritto falsamente che il kung fu é stato "creato in India" e non parlavi del kung fu attuale...;
- é falso che Bodhidharma abbia introdotto l'allenamento fisico, ha solo introdotto nuove fra le centinaia di varianti delle tecniche e dato impulso al ruolo della meditazione buddhista, il che non ha nulla a che vedere con l'attribuiire falsamente all'India la "creazione" del Kung fu;
- le arti marziali indiane prebuddhiste (nel XII sec. a.C. ovviamente il Buddhismo non era natoi in India...) avevano regole ed un contesto socioculturale e filosofico del tutto diversi da quelle cinesi, per non dire del loro totalmente diverso rapporto fra lotta a mani nude, lotta con categorie di armi (diverse in Cina e in India) e lotta con oggetti e utensili trasformati in armi, basti pensare al fatto che in Cina NON ESISTEVANO LE CASTE e che quindi non esisteva alcun limite di partecipazione all'apprendimento fin dall'infanzia delle arti marziali nei monasteri o in altro modo....cosa del tutto impensabile nel sistema prebuddhista indiano......

l'unico, immenso apporto della cultura indiana a quella cinese é il Buddhismo (largamente rielaborato poi in Tibet, Cina, Giappone, ecc.), ma non il kung fu o i suoi cuginetti...

(resta sempre oscuro il tuo riferimento a "giornalisti compiacenti"...ma non si può pretendere troppo....)

cvd

"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #40 il: 06 Giugno, 2012, 08:44:39 am »
l ho modificato e sta scritto anche quando. Molto prima dei tuoi vari farneticanti attacchi. Bodhidarma, almeno scritto su wikipedia ha dato la scintilla per lo svluppo dello shaolin quan (shaolin kungfu) e quindi per lo sviluppo della arti marziali moderne. Ripeto per l ultima volta, non nego (come potrei) che esistessero tecniche anche prima, come ho gia scritto riportate nei classici cinesi.

C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #41 il: 06 Giugno, 2012, 09:01:57 am »

Bodhidarma, almeno scritto su wikipedia ha dato la scintilla per lo svluppo dello shaolin quan (shaolin kungfu) e quindi per lo sviluppo della arti marziali moderne. Ripeto per l ultima volta, non nego (come potrei) che esistessero tecniche anche prima, come ho gia scritto riportate nei classici cinesi.

favoloso....

- rimuovi decine di testi di maestri ed eredi di generazioni di maestri cinesi e di storici di mezzo mondo (che non conosci) ma ti basi su una frasetta di wiki....ecco le tue fonti eccelse!
- tutti i testi concordano nel ricordare che Shaolin é nato come centro di kung fu  6 secoli prima che vi giungesse Bodhidharma e tu ti ostini a parlare di "scintilla"....;
- hai rifatto in altro thread ma su questo tema il riferimento ai "giornalisti cxompiacenti" che io non cito e che evidentemente sono una favola che ti ossessiona, mi spiace per te....;
 - scrivi la frase patetica "non nego (come potrei) che esistessero tecniche anche prima"

no, dai, facci ridere, nega, nega e provalo, se puoi.....: se puoi perchè non neghi? di cosa hai paura? tanto di balle su Shaolin, Bofhifharma, kung fu, giornalisti compiacenti ne hai scritte tante che una in più forse non si nota neppure.....

tu continui ad avere una grande confusione fra le culture cinese e indiana e soprattutto a non capire (forse perchè non é cosa che si apprende dall'intreccio fra wiki e le chiacchiere di bar ma leggendo e studiando testi che tu ignori anche nelle loro versioni più elementari....) quanto siano differenti i substrati socioistituzionali del sistema castale induista e del sistema confuciano cinese )per non parlare di quello preconfuciano del XVI secolo a.C.....a te certo ignoto) , per cui sei perfino convinto che le arti marziali (che di quei sistemi erano parte non isolabile, come tutti gli studi confermano) siano potute nascere in India e arrivare in Cina, dove invece non solo esistevano da secoli ma erano appunto parte di un sistema del tutto differente da quello indiano.

solo l'influenza buddhista (di matrice indiana ma enormemente rielaborata in Tibet e Cina) ha consentito di avere elementi di comunanza, metafisici  anche se mai di ruolo storico-sociale delle arti marziali nei due sistemi, e confondere questo con "scintille" o peggio con la possibilità di attribuire falsamente un'origine indiana al kung fu resta una conferma di una terribile carenza di studio, informazione, comprensione, che non stupisce....

quanto allo sviluppo delle "arti marziali moderne", non c'entra nulla con la loro oriogine e con l'inventare la balla della "creazione" (hai scritto tu così) in India del kung fu...anche perché molte rielaborazioni sono avvenute negli ultimi 2 secoli, quando non addirittura negli ultimi 60 anni (basti pensare al Taijiquan diventato disciplina dolce....), e quindi riferirle a Bodhidharma é come riferire il computer a Pitagora....
tutte cose largamente spiegate e documentate nei testi che tui ti ostini ad ignorare....

cvd
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #42 il: 06 Giugno, 2012, 09:13:20 am »
tutti i testi concordano nel ricordare che Shaolin é nato come centro di kung fu  6 secoli prima che vi giungesse Bodhidharma e tu ti ostini a parlare di "scintilla"....;
si?quali?fonti?io leggo:
Citazione
secondo Wikipedia Bodihdarma visse tra il 5 e 6 secolo, quindi se tu dicessi la verita e non mentissi, il monastero di shaolin sarebbe nato come centro di kung fu praticamente 1 AC o nell anno zero...hahahhahaha
ahime per te e le tue menzogne il tempio di shaolin venne fondato nel 5 secolo D.C
basta ebbe questo per capire l autorevolezza delle (dis)informazioni che fornisci a chi legge questo forum:


tra l altro riguardo a quello che affermai e cioe che Bodhiodarma fu la scintilla dello sviluppo dello shaolin e quindi del kung u
Citazione
According to Chinese legend, he also began the physical training of the Shaolin monks that led to the creation of Shaolinquan.
sai cosa vuol dire Began?ti serve una mano con l inglese?



http://en.wikipedia.org/wiki/Bodhidharma

http://en.wikipedia.org/wiki/Shaolin_Monastery
« Ultima modifica: 06 Giugno, 2012, 09:21:21 am da MBC »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #43 il: 06 Giugno, 2012, 09:24:51 am »
ti hanno assunto a wiki o hai una allergia ai libri ed alle librerie? curatyela, é pericolosa.....

su Shaolin ti ho già detto che é centro di kung fu esattamente dal I secolo a.C. e che peraltro il kung fu preesisteva di almeno 15 secoli in Cina...

dai, sii coraggioso una volta tanto ed ebntra in quegli antri per te terribili che si chiamano "librerie", o hai paura di trovarci i fantasmi dei tuoi inventati "giornalisti compiacenti"?

e prova, se puoi, a ragionare e capire che il sistema castale induista prevedeva un ruolo e quindi una caratterizzazione delle arti marziali e dei loro praticanti del tutto OPPOSTO a quello cinese confuciano e preconfuciano (ce lo vedi un guerriero induista fare il monaco o un brahmino maneggiare la lancia? sii serio almeno per una volta che queste cose le sanno proprio tutti, a parte te....)

dopo di che, non ti inseguo più su questo argomento, sarebbe come cercare di fare chiarezsza sull'insiemistica con un bimbo di 3 anni.....o con un adulto che per malafede si atteggia a bimbo di 3 anni...

adieu in questo thread (in questo....)
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #44 il: 06 Giugno, 2012, 09:30:08 am »
vedi se ci trovassimo in un bar di periferia o al circolo arci e tu mi parlassi dell origine delle arti marziali cinesi, mettendo come presupposto la mia totale estraneita all argomento, potrei anche crederti che shaolin era un centro di arti marziali dal I secolo A.C, ahime posso ripassare velocemente i fatti facendo una brevissima e, per te, imbarazzante ricerca.
Non che mi fido ciecamente di wikipedia, ma almeno sotto ogni scritto vi sta una bibliografia: le fonti! Quelle stesse che tu in passato sfruttasti per denigrare o deridere tesi che non combaciavano con le tue personalissime convinzioni..quelle stesse che tu ORA, e tu sai il perche, non metti a mia disposizione. Shaolin non poteva essere quello che tu le attribuisci semplicemente perche la sua fodnazione risale a circa 5 secoli dopo..

alla prossima

C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.