possibile collaborazione - AssoIniziative - Associna Forum

Autore Topic: possibile collaborazione  (Letto 3691 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
possibile collaborazione
« il: 04 Luglio, 2012, 23:26:56 pm »
ecco un'altro monaco guerriero della 34° generazione..... naturalmente anche questo nominato dall'abate Shi Yong Xi.... e naturalmente anche questo è il "rappresentante ufficiale del tempio shaolin in italia" e naturalmente anche questo come salvatore mirenna insegna a roma, ma collabora con varie scuole in giro per l'italia
http://www.shaolinquanfa.it/home.html

ci si potrebbe proporre per tenere dei seminari....

Poi magari un bell'incontro all'ultimo sangue come ai vecchi tempi per designare chi sia il vero monaco guerriero della 34°generazione in italia...

SALVATORE MIRENNA vs. SHI YAN HUI

Liberato MIrenna al Capodanno Cinese 2011
Shi Yan Hui - Capodanno Cinese, Roma 06/02/11
« Ultima modifica: 05 Luglio, 2012, 12:57:29 pm da vascoexinhong »

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:altra possibile collaborazione
« Risposta #1 il: 04 Luglio, 2012, 23:37:28 pm »
psss psss ne ho trovato un'altro..... questo è della 32° generazione, è a milano così si collabora anche col nord
http://shaolin-wushu.it/walterg.htm

ma mirenna non doveva essere l'inico tenutario del sapere shaolin in italia??? l'unico monaco guerriero ecc.ecc.???

Shaolin Wuseng (Milano, Italia): Shi Xing Mi interview (2008)

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:altra possibile collaborazione
« Risposta #2 il: 05 Luglio, 2012, 06:52:18 am »
continua da parte di chi non ha mai fatto nulla con ASSOCINA (né con altri) in alcun luogo per favorire la conoscenza della comnplessa realtà cinese la denigrazione della collaborazione di ASSOCINA (evidenziata dalla Redazione in homepage) con la iniziativa romana dell'EUR.

e continua la dimostrazione che nulla si sa e si vuole sapere sulla vera realtà delle arti marziali cinesi da parte dei provocatori che cercano inutilmente, dal fondo della loro totale inattività con ASSOCINA e sulla Cina (come provato dalla loro totale assenza fra autori di articoli, saggi, conferenze, relazioni, mostre, ecc.), di gettare fango su ASSOCINA e su chi in essa e fuori di essa invece da anni sviluppa iniziative con Università, Associazioni, Istituzioni, Organizzazioni cinesi ed italiane, scuole, riviste, ecc.

basterebbe che costoro fossero capaci di rileggersi (anche nella versione online) gli articoli del sottoscritto pubblicati da mesi sulla rivista IT'S CHINA (direttore editoriale Marco Wong) o facessero la fatica di leggere uno dei tanti testi (anche elementari ma comunque stratosferici per loro....) sulle arti marziali disponibili nelle librerie italiane per capire che, come spiegato anche in quei Seminari a cui fanno inutile riferimento (inutile perché assenti come sempre....) senza alcuno scandalo dei maestri di arti marziali presenti e degli organizzatori, che la "continuità generazionale" dei monaci Shaolin, come di ogni altra corrente delle arti marziali cinesi, ed i conflitti fra maestri e scuole  sono elementi di una realtà complessa (incomprensibile a chi rifiuta il valore dello studio e spreca il suo tempo per le provocazioni da rigagnolo) che intreccia da millenni in Cina (e per gemmazione da un secolo altrove) realtà STORICA e tradizione MITOLOGICA, rispetto e conflitti, individualismo e disciplina, innovazioni e copie, ribellioni e fedeltà, concezioni filosofiche e business e che deve tener conto dell'intreccio fra capacità individuali, apprezzamento da parte di maestri, conflitti  feroci e alleanze più o meno spurie, distruzioni di templi, monasteri, documenti, generazioni intere di maestri e rielaborazione di antiche tecniche, purificazioni e semplificazioni ordinate dai vari poteri nazionali o all'oppostio realizzate da gruppi antagonisti ad essi, ecc.

tutti fenomeni storici, politici, ideologici, economici, militari, filosofici, religiosi, ecc. del tutto estranei sia a chi crede che una cultura millenaria si possa comprendere da "turisti per caso" (o da stranieri residenti per affari....) privi di adeguato substrato di studio e grondanti pregiudizi, ignoranza e livore, sia a chi, rifiutando ogni approfondimento che non sia a base di links promo, slogans, balle e similii, non può e non potrà mai capire cosa siano le arti marziali cinesi ed i loro prolungamenti occidentali e la loro complessa ed ovviamente conflittuale e contraddittoria evoluzione, come del resto non capisce alcun altro aspetto storicom, culturale, ecc. della Cina, come provato dalla assoluta assenza di qualsivoglia suo contributo all'approccio a quel ricchissimo universo ed alle sue proiezioni extracinesi, in ogni campo: editoriale, delle iniziative, della ricerca, delle conferenze, dei seminari, delle mostre, ecc.

simili atteggiamenti, equiparabili a quelli di qualche bullo di periferia che crede le arti marziali cinesi essere riducibili ad una tecnica per dare botte, a quelli degli ipocriti inventori di menzogne che credono che il lamaismo tibetano sia portatore di concezioni nonviolente, a quelli di chi organizza boicottaggi anticinesi, a quelli di chi sputa su ASSOCINA per sinofobia,  a quelli di chi si é fermato per capire la Cina agli stereotipi infami di Fu Manchu, ecc., sono parte integrante di quei cespugli di pregiudizio e di stereotipi che si possono superare solo attraverso lo studio, l'analisi, la divulgazione, l'approfondimento...

senza fermarsi a rivendicazioni di primogenitura di una scuola, un maestro, un'associazione di commercianti, un artigiano, un calligrafo, ecc., sempre esistite non solo nel mondo cinese e delle cui complesse ragioni storiche, ideologiche, economiche, geografiche gli ignoranti sono ovviamente all'oscuro e vogliono restare all'oscuro per poter meglio inventare balle sciocche

in questa opera di impegno per favorire il superamento di tali stereotipi sono onorato di collaborare con ASSOCINA (e non solo) e con chiunque non mi ponga condizionamenti, censure, obblighi di propaganda e certi schizzi di fango camuffati da post perfino su questo Forum (oltre che tanti sintomi nella società, assai più rilevanti di quegli schizzi di fango patetici) mi confermano che ve ne sia, in Italia più che in altri Paesi, tanto bisogno
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:altra possibile collaborazione
« Risposta #3 il: 05 Luglio, 2012, 07:31:05 am »
continua da parte di chi non ha mai fatto nulla con ASSOCINA (né con altri) in alcun luogo per favorire la conoscenza della comnplessa realtà cinese la denigrazione della collaborazione di ASSOCINA (evidenziata dalla Redazione in homepage) con la iniziativa romana dell'EUR.

e continua la dimostrazione che nulla si sa e si vuole sapere sulla vera realtà delle arti marziali cinesi da parte dei provocatori che cercano inutilmente, dal fondo della loro totale inattività con ASSOCINA e sulla Cina (come provato dalla loro totale assenza fra autori di articoli, saggi, conferenze, relazioni, mostre, ecc.), di gettare fango su ASSOCINA e su chi in essa e fuori di essa invece da anni sviluppa iniziative con Università, Associazioni, Istituzioni, Organizzazioni cinesi ed italiane, scuole, riviste, ecc.

basterebbe che costoro fossero capaci di rileggersi (anche nella versione online) gli articoli del sottoscritto pubblicati da mesi sulla rivista IT'S CHINA (direttore editoriale Marco Wong) o facessero la fatica di leggere uno dei tanti testi (anche elementari ma comunque stratosferici per loro....) sulle arti marziali disponibili nelle librerie italiane per capire che, come spiegato anche in quei Seminari a cui fanno inutile riferimento (inutile perché assenti come sempre....) senza alcuno scandalo dei maestri di arti marziali presenti e degli organizzatori, che la "continuità generazionale" dei monaci Shaolin, come di ogni altra corrente delle arti marziali cinesi, ed i conflitti fra maestri e scuole  sono elementi di una realtà complessa (incomprensibile a chi rifiuta il valore dello studio e spreca il suo tempo per le provocazioni da rigagnolo) che intreccia da millenni in Cina (e per gemmazione da un secolo altrove) realtà STORICA e tradizione MITOLOGICA, rispetto e conflitti, individualismo e disciplina, innovazioni e copie, ribellioni e fedeltà, concezioni filosofiche e business e che deve tener conto dell'intreccio fra capacità individuali, apprezzamento da parte di maestri, conflitti  feroci e alleanze più o meno spurie, distruzioni di templi, monasteri, documenti, generazioni intere di maestri e rielaborazione di antiche tecniche, purificazioni e semplificazioni ordinate dai vari poteri nazionali o all'oppostio realizzate da gruppi antagonisti ad essi, ecc.

tutti fenomeni storici, politici, ideologici, economici, militari, filosofici, religiosi, ecc. del tutto estranei sia a chi crede che una cultura millenaria si possa comprendere da "turisti per caso" (o da stranieri residenti per affari....) privi di adeguato substrato di studio e grondanti pregiudizi, ignoranza e livore, sia a chi, rifiutando ogni approfondimento che non sia a base di links promo, slogans, balle e similii, non può e non potrà mai capire cosa siano le arti marziali cinesi ed i loro prolungamenti occidentali e la loro complessa ed ovviamente conflittuale e contraddittoria evoluzione, come del resto non capisce alcun altro aspetto storicom, culturale, ecc. della Cina, come provato dalla assoluta assenza di qualsivoglia suo contributo all'approccio a quel ricchissimo universo ed alle sue proiezioni extracinesi, in ogni campo: editoriale, delle iniziative, della ricerca, delle conferenze, dei seminari, delle mostre, ecc.

simili atteggiamenti, equiparabili a quelli di qualche bullo di periferia che crede le arti marziali cinesi essere riducibili ad una tecnica per dare botte, a quelli degli ipocriti inventori di menzogne che credono che il lamaismo tibetano sia portatore di concezioni nonviolente, a quelli di chi organizza boicottaggi anticinesi, a quelli di chi sputa su ASSOCINA per sinofobia,  a quelli di chi si é fermato per capire la Cina agli stereotipi infami di Fu Manchu, ecc., sono parte integrante di quei cespugli di pregiudizio e di stereotipi che si possono superare solo attraverso lo studio, l'analisi, la divulgazione, l'approfondimento...

senza fermarsi a rivendicazioni di primogenitura di una scuola, un maestro, un'associazione di commercianti, un artigiano, un calligrafo, ecc., sempre esistite non solo nel mondo cinese e delle cui complesse ragioni storiche, ideologiche, economiche, geografiche gli ignoranti sono ovviamente all'oscuro e vogliono restare all'oscuro per poter meglio inventare balle sciocche

in questa opera di impegno per favorire il superamento di tali stereotipi sono onorato di collaborare con ASSOCINA (e non solo) e con chiunque non mi ponga condizionamenti, censure, obblighi di propaganda e certi schizzi di fango camuffati da post perfino su questo Forum (oltre che tanti sintomi nella società, assai più rilevanti di quegli schizzi di fango patetici) mi confermano che ve ne sia, in Italia più che in altri Paesi, tanto bisogno

tutto questo per confermare il tuo appoggio a mirenna che si definisce "L'UNICO MONACO GUERRIERO SHAOLIN ITALIANO"  e ho dimostrato che c'è almeno un'altro monaco guerriero italiano precedente a lui, o l'appoggio a mirenna che si definisce " L'UNICO RAPPRESENTANTE UFFICIALE DEL TEMPIO SHAOLIN IN ITALIA" ed ho dimostrato anche anche questo non è vero...

per smascherare le menzogne come le tue non c'è bisogno di una laurea in antropologia, le menzogne si smascherano  attraverso lo studio, l'analisi, la divulgazione, l'approfondimento... di pseudo autori di articoli, saggi, conferenze, relazioni, mostre, ecc. che nulla hanno a che fare con la cina, la sua cultura ecc.

e la menzogna non ha nulla a che fare con le arti marziali e il punto non sono le arti marziali ma il torbito che ci sta dietro e chi lo alimenta, ma perchè meravigliarsi di simili compagni del quartierino che si parano a vicenda in un paese dove la mafia regna e comanda, si evade sistematicamente, c'è razzismo (tanto da preferire un maestro italiano ad uno cinese), sindacati compiacenti, si idolatrano asassini col fazzoletto rosso, ecc.ecc. continua pure sulla tua strada cavallo ma per amore della cina smaschererò sempre sinfobi del tuo stampo stile fu manchu

"Hai fatto una cosa grave!"
« Ultima modifica: 05 Luglio, 2012, 07:42:30 am da vascoexinhong »

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:altra possibile collaborazione
« Risposta #4 il: 05 Luglio, 2012, 12:55:39 pm »
ma se tu non sei neanche in grado di notare che Mirenna (che tu insulti ed esalti a seconda se il tuo post é pari o dispari) si chiama Liberato e non Salvatore come  erroneamete scrivi, fra un insulto ed un delirio che mescola mafia e sindacati, razzismi ed arti marziali......!  ahahahah!
naturalmente anche questo come salvatore mirenna insegna a roma
Poi magari un bell'incontro all'ultimo sangue come ai vecchi tempi per designare chi sia il vero monaco guerriero della 34°generazione in italia...
SALVATORE MIRENNA vs. SHI YAN HUI



sì...salvatore, anzi raffaele, anzi peppino, anzi luchino, anzi lupin, ecc....ahahahah!
ma di che "torbidi" vuoi parlare se non sai neppure a chi ti riferisci...ahahahah! "torbido" é quel che scrivi e che mostra la tua profonda ignoranza....ammantata di menzogna che malamente la cela....

le tue nuove frasi grondanti solo fango e mistificazione non negano un solo punto di quel che ho scritto e anzi, con le tue patetiche "scoperte"-annotazioni sulla 34a generazione (che di "monaci" ne può comprendere a iosa...nominati tali in svariatissimi modi proprio in base a quegli elementi che tu ignori...) e dintorni e sulla "unicità" di "monaci Shaolin" (di una "linea" distrutta 5 volte nella Storia, l'ultima delle quali nella Riv. Culturale:...pensa quale continuità di purezza alla cui falsa ricerca fai finta di andare tu può avere, eh?) confermano (né poteva essere altrimenti da parte di chi non ha mai realizzato alcunché come autore, relatore, conferenziere, ecc. sui temi della cultura e della storia cinese con ASSOCINA o con chiunque altro: ti sfido a dimostrare il contrario povero mentitore da 4 soldini) che non hai alcuna nozione delle questioni storico-culturali che ho riassunto nel mio post e sunteggiato in miei articoli ( che sono spiegate in decine di testi a te ignoti), che provano come da tantissimi secoli vi siano autodefinizioni, scuole, diplomi, attestazioni, conflitti, duplicazioni, "monaci" tratti dagli ambienti meno monastici del Mondo, elementi economici, concezioni, pratiche, innovazioni spacciate per tradizioni, tradizioni rielaborate da innovazioni, continuità e discontinuità... che sono tutti elementi della storia delle arti marziali cinesi (incluse le vicende non antiche e ben più complesse di quelle di certi maestri italiani, di un certo Bruce Lee....senza il quale ben pochi in Occidente saprebbero che esistono arti marziali orientali diverse da quelle giapponesi o spacciate per tali....), a te del tutto ignota ed estranea esattamente come ogni altro elemento che abbia a che fare con due termini che sono ai tuoi antipodi (non solo per quel che riguarda la Cina...). CULTURA e STORIA.....

continua pure, magari su venceslao, giuditta, mariolina o dimitri......giacché ci sei.....
tanto quel che scrivi ha a che fare con la Storia e la Cultura cinesi (e le arti marziali) esattamente quanto quei nomi, ossia nulla.....
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:possibile collaborazione
« Risposta #5 il: 05 Luglio, 2012, 13:04:12 pm »
tutti quelli che si sentono dio in terra si sentono dei salvatori.... salvatore marconi e compagnia bella.... non lo sapevi?
provaci ancora bosone  ;)

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:possibile collaborazione
« Risposta #6 il: 05 Luglio, 2012, 13:18:16 pm »
povero vasco, innanzi tutto sono ateo e non credo in alcun Dio, in Cielo o in Terra (pur rispettando le religioni quando non si fanno strumento di teocrazia esplicita o mascherata), in secondo luogo le toppe che metti alle tue balle sono peggio del buco (come questa su salvatore mirenna... che salvatore non si chiama...ahahah!), in terzo luogo non una sola delle mie affermazioni dei post precedenti (comprese quelle che riguardano la tua totale assenza da qualsivoglia iniziativa storico-culturale sulla Cina, di ASSOCINA o di chiunque altro) e tanto meno quelle che ignori degli articoli miei su IT'S CHINA é stata smentita da te né potrebbe esserlo e quindi non c'é bisogno di dei, neppure (hai ragione in questo) di antropologi per notare che sulle arti marziali e sulla Storia e la Cultura cinesi (e non solo) sei a livelli di totale analfabetismo: basta appunto saper leggere, amare la lettura e lo studio, rivolgersi a qualche articolo o a qualcuno dei tanti testi anche elementari (non per te, che non hai basi per capire neppure quelli...) disponibili nelle librerie (non fermandosi ai volantini ed a i promo delle scuole di arti marziali, ai films di Bruce Lee, ai depliants o, come fai tu, peggio ancora ai deliri sinofobi di Fu Manchu che é l'unico comparabile a quel che scrivi...), tutte cose, lo ripeto ancora, a te e a tanti tuoi simili (specie in Italia, assai meno in altri Paesi europei) del tutto estranee

continua, continua pure....

cvd
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:possibile collaborazione
« Risposta #7 il: 05 Luglio, 2012, 13:28:36 pm »
sei stato smentito più volte non solo da me anche qui su associna...
sei talmente presente su associna che hanno persino chiuso la rubrica degli articoli personali non potendone più della marea dei tuoi finemente egocentrici, tanto che sei dovuto andare ad elemosinarne la pubblicazione fuori da associna...

 detto questo detto tutto, sei stato smascherato anche stavolta non c'è altro da aggiungere carissimo salvatore (ti sei persino creato una religione tua.... il culto del cavallo)...


e come si dice a bologna: at salut bosone

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:possibile collaborazione
« Risposta #8 il: 05 Luglio, 2012, 19:22:54 pm »
bravo vasco, continua così a inventare balle immediatamente smentibili, come sempre, bravo!

ecco le 2 che hai scritto, poverino, nel tuo post più recente:

sei talmente presente su associna che hanno persino chiuso la rubrica degli articoli personali non potendone più della marea dei tuoi finemente egocentrici,
poverino, non hai ancora capito che gli articoli da pubblicare  li sceglie la Redazione e se non vuole pubblicarli semplicemente non li pubblica, senza bisogno di chiudere una cippa! ma questo tu che non ne hai MAI avuto pubblicato uno non riesci a comprenderlo....

 tanto che sei dovuto andare ad elemosinarne la pubblicazione fuori da associna...
ripoverino, non ho dovuto elemosinare nulla e tantomeno dopo la pubblicazione di miei articoli in homepage di questo Forum perché:
- i miei articoli su CINA IN ITALIA sono stati pubblicati prima che su questo Forum: prima tana!
- il mio saggio sulla comunità cinese ad Esquilino  é stato pubblicato su richiesta di chi ha curato il libro "IL VICINO CINESE": Valentina Pedone; seconda tana!
- i miei articoli su IT'S CHINA mi sono stati richiesti da Marco Wong (altra persona che per il suo impegno in ASSOCINA, con la sua rivista, nel territorio, ecc. sulle questioni cinesi é totalmente agli antipodi della tua nullità, fantomaticità, assneza sistematica che non puoi smentire) senza che io dovessi chiedere nulla;

naturalmente anche relazioni, partecipazioni a seminari e conferenze, ricerche sul campo sull'Esquilino, ecc. sono iniziate su questi temi da anni e del resto io ne realizzavo già dal 2004, quando non avevo alcvuna presenza sul Forum di ASSOCINA....


dai, continua pure, mentre confermi che tu (sulla Cina e non solo) articoli non ne hai pubblicati da nessuna parte, conferenze non ne hai mai tenute, saggi non ne hai mai visti editare, relazioni a seminari non ne hai mai fatte, ricerche meno che mai, ecc.... e questo (assieme alla crassa ignoranza su Cultura e Sroria cinesi e molto altro, ai tuoi stereotipi patetici, ecc.) spiega anche in parte perché ti fa tanta rabbia che altri (certo non solo io) invece contribuiscano in forme multiple ed apprezzate a favorire il disvelamento di ignobili stereotipi sinofobi, la denuncia di infami menzogne, lo smascheramento di puerili balle....

cvd



"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:possibile collaborazione
« Risposta #9 il: 05 Luglio, 2012, 20:06:57 pm »
- il mio saggio sulla comunità cinese ad Esquilino  é stato pubblicato su richiesta di chi ha curato il libro "IL VICINO CINESE": Valentina Pedone; seconda tana!

il tuo saggio???? dai che ti fai smascherare anche stavolta... il saggio è di Esquilino plurale gruppo di antropologi, non di un singolo bosone...

inutile portare il discorso su temio diversi il titolo del tread è possibile collaborazione, se oltre al fantastico monaco guerriero salvatore mirenna non vuoi collaborara con altri che non si definiscono "unici" perchè sono consapevoli di non esserlo e di non voler ingannare il prossimo sono affari tuoi nel torbido sei abituato è giusto che ci rimani

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:possibile collaborazione
« Risposta #10 il: 06 Luglio, 2012, 05:22:35 am »
di shi yan hui ne avevo sentito parlare molto bene. pare sia stato davvero a shaolin per diversi anni, non per un mese. Non che voglia dire nulla, per carità, sarà anche vero come dice cavallo che la continuità era già persa e i monaci che facevano da istruttori sono solo esperti dell'esercito.. però un conto è allenarsi anni e un conto è allenarsi un mese.
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:possibile collaborazione
« Risposta #11 il: 06 Luglio, 2012, 07:16:53 am »
enteromorfa, quel che senza approfondire davvero (se non si vuole farlo attraverso i miei sintetici articoli su It'S CHINA lo si può fare con decine di testi anche divulgativi-elementari tradotti in Italiano disponibili in ogni libreria medio-grande italiana) vedo non si riesce a capire che:
- le denominazioni dei livelli, delle scuole, dei centri, delle tecniche, degli stili, ecc. delle arti marziali cinesi sono STORICAMENTE (ossia da millenni) risultato dell'intreccio fra riconoscimenti da parte di singoli maestri a singoli allievi  sulla base di criteri che con l'allenamento hanno poco a che fare e che intrecciano DA SECOLI fiducia diretta, esperienze acquisite in cento diversi modi, risultati nelle prestazioni, amicizie, elementi economici, decisioni dei poteri dell'epoca, "illuminazioni", conflitti fra persone e scuole (come é avvenuto fra coloro che sono "monaci Shaolin di 34 generazione" presenti in Italia, basterebbe seguirne le vicende dall'inizio degli anni 2000 in poi...., ma come é avvenuto centinaia di volte nella storia delle arti marziali cinesi: si veda un qualsiasi testo su tale tema), migrazioni/esili, cambio di poteri,  ecc.;
- continuità e rotture nelle tradizioni che sembrano tanto strane a noi Occidentali (e "torbide" a quegli Occidentali che hanno il torbido nel cervello: ce ne sono....) non sono affatto antagonistiche nei sistemi di pensiero che non si basano sul "tertium non datur" di matrice classica o sulle concezioni di radice giudaico-cristiana ma su concezioni taoiste e buddhiste..., come provano anche le pratiche di riscrittura dei testi antichi, le continuità/innovazioni nelle tecniche ceramiche (che erano uno dei temidello spazio ASSOCINA curato da Marco Wong e da me all'EUR), le concezioni cinesi sul "restauro", il valore della copia nell'arte cinese, l'uso antitradizionalista di simboli e stili tradizionali da parte di iconoclasti come Mao, ecc.;
- fino al XX secolo non esisteva alcuna classificazione di maestri e scuole di arti marziali cinesi basata su competizioni e men che mai esistevano federazioni sportive, discipline olimpiche, campionati, regolamenti, adesioni di scuole ad organizzazioni sportive, palestre, pratiche prive di finalità militare, ecc.: parlare di "monaci", di "tradizione", quindi deve tener conto di questo, in Cina come in Occidente;
- fin dai primi secoli d.C. i maestri in Cina si formavano in trecciando percorsi diversi: c'era chi iniziava da bambino in un luogo specifico e sotto la guida specifica di un maestro di cui "ereditava" stili e riferimenti, chi viaggiava in diverse regioni e apprendeva da giovane o da adulto da scuole differenti, chi emigrava (ad esempio così sono state esportate le arti marziali cinesi in tutto l'Estremo Oriente e poi in USA, ecc.), chi proveniva da esperienze militari o banditesche, "facendosi monaco" per scelta, per paura, per disperazione, per interesse, per conversione...o per ordine del suo superiore, o no, chi era monaco buddhista, chi saggio taoista, chi contadino analfabeta, chi ricco aristocratico, chi straniero, ecc.: tutti intrecciavano adesione agli insegnamenti appresi con fusioni, rielaborazioni, invenzioni, denominazioni, leggende, miti prodotti a posteriori, figli della propria capacità e creatività e tutti erano protagonisti di innumerevoli conflitti, negazioni di "primogenitura", anatemi reciproci, scissioni, liti personali e collettive, che in passato non si risolvevano usando i depliants, i promo, i video ma lo scontro mortale o la fuga: il solo criterio essendo IL RISULTATO!
- in Occidente é arrivato il frutto delle rielaborazioni RECENTI avvenute in Cina (dopo che vi era arrivato quello delle rielaborazioni giapponesi che negavano ipocritamente le radici cinesi, come nel caso del karate); ad esempio il tai chi NON ERA una tecnica "dolce" ma una dura e violenta arte marziale, prima che il regime maoista la riducesse a quel che si vede fare oggi in Cina e ...a Piazza Vittorio; attualmente si reinventano tradizioni (e denominazioni, e "templi" e sacralità e documenti e leggende e molto altro...) che erano state estirpate, esattamente come si é fatto già varie volte durante la Storia cinese (ad esempio dopo la dinastia Yuan o anche solo con il passaggii da un imperatore ad un altro, ad esempio nel IX secolo d.C. per quanto riguarda proprio Shaolin....);
- fenomeni di interesse commerciale sono sempre esistiti nella storia delle arti marziali cinesi, anche nei luoghi "monastici" come Shaolin (del resto esistevano anche nella tradizione di certo monachesioo indiano, sufico, cristiano orientale ed occidentale: chi legge e studia lo sa bene...), assieme a fenomeni di ascetismo, banditismi assieme a lealtà d'acciaio alle istituzioni,  meditazioni assieme a violenze feroci, addestramenti (durissimi e spesso terribili, oggi in contraddizione coi principi educativi e dei diritti dei fanciulli) da età precoce assieme ad approcci avvenuti in età matura e sulla base magari di altre esperienze (basti pensare alle esperienze di boxe e di tai chi, ma anche di...chachacha di Bruce Lee che invece é noto come maestro di kung fu, avendo in realtà inventato un suo specifico stile che poco ha a che vedere con il kung fu detto "tyradizionale", che pure senza di lui, senza i suoi films realizzati negli ultimi 3 anni della sua vita, pochi avrebbero conosciuto in Occidente, paradosso dei paradossi per la mentalità occidentale, sacrosantamente sottolineato da tutti i maestri che gli hanno reso omaggio all'EUR....): quel che contava, ripeto erano I RISULTATI (che in epoche passate non si misuravano in punti e gare ma in sopravvivenze....);
- tutto questo lascia oggi spazio (in Cina e in Occidente) ad ogni fenomeno: rielaborazioni, speculazionim, reinvenzioni di "tradizioni", studi storici, invenzione di miti, decisioni politico-istituzionali, azioni di enti di promozione sportiva, esportazioni, turismo, meditazione, business, educazione, stereotipi, spettacolarità, segreto, rotture, continuità, ecc.: quel che a me interessa e che ho sempre liberamente spiegato in articoli, seminari, ecc., anche all'EUR (senza alcun conflitto con alcuno dei maestri presenti, incluso Mirenna) é la chiarezza storico-culturale sulle vere caratteristiche complesse ed intrecciate di quei fenomeni ( complessità/intreccio DEL TUTTO DIVERSI da quelli basati sulle concezioni filosofiche-religiose e sulle pratiche storiche antiche e medievali occidentali, proprio come il drago che in Cina é simbolo positivo, in Occidente negativo), senza anatemi, arruolamenti in conflitti fra maestri/ "monaci", adesioni a tesi da depliants e video promozionali, ecc., perché é solo riconducendo alla loro unità olistica, sulla base di quell'approfondimento e di quello studio (testuale, comparativo, innanzi tutto storico-contestuale, odiato da taluni ignoranti)  imprescindibili della Storia cinese, l'evoluzione VERA delle arti marziali, delle simbologie calendariali, delle tecniche ceramiche, delle concezioni sul restauro, del senso di giochi come il mah jong e gli "scacchi cinesi", dell'applicazione oggi tanto di moda del feng shui e delle teorie di sun tzu agli ambiti più disparati (strategia, economia, affari, politica, architettura, management, ecc.), delle continuità e contraddizioni politiche-istituzionali cinesi che si può comprendere davvero (almeno in parte) la Cina, al di là di visite, viaggi, chiacchierate, gossip che nulla hanno a che vedere con la comprensione....specie quando chi li fa gronda ignoranza, pregiudizio ed assenza di frequentazione della pratica dello studio e della lettura

precisazione per il povero mentitore vasco: "Esquilino Plurale" era un gruppo da me fondato e diretto di giovani neolaureati in Antropologia, correttamente citati nel saggio a cui ci si riferisce, da me rielaborato per adeguarlo alle esigenze editoriali della curatrice che me lo ha personalmente richiesto; si resta in attesa fra una fesseria polemica e l'altra di vasco (incapace di smentire anche 1 solo degli elementi di sbugiardamento delle sue balle da me individuati) di conoscere le sue inesistenti esperienze di ricerche sul campo, studi, saggi, articoli, relazioni in ambito museale, relazioni a seminari, cogestione di iniziative in ambito universitario, corsi di formazione con associazioni dei commercianti cinesi, conferenze in ambito orientalistico, ecc. che gli diano lo pseudodiritto (pari a quello che io avrei di intervenire su argomenti come la formula 1 o l'astrofisica o la subacquea, che ignoro e su cui mi guardo dallo scrivere fesserie) di inventare balle dimostrabili su argomenti quali le arti marziali di matrice cinese o qualsivoglia altro tema culturale e storico cinese su cui non ha prodotto e non produrrà mai alcunché, in modo da farla finita con quei suoi schizzi di fango dovuti solo alla sua assoluta assenza su tali terreni e alla sua totale ignoranza sulla cultura e la storia cinesi

nel frattempo, grazie alla collaborazione con chi (mentre altri non fanano nulla di costruttivo su tali terreni né mai lo faranno) si dedica a pubblicare riviste, a chi di arti marziali e di organizzazione di eventi sulle stesse dimostra di sapersene occupare, a chi richiede la mia collaborazione su terreni che taluni ignorano completamente, la mia modesta ma dimostrabile azione pluriennale  per combattere i difensori di menzogne, falsi, balle, stereotipi, sinofobie, fanghiglie e affini continua serenamente (senza che ciò mi renda un "dio" come falsamente affermato dalla voce del rigagnolo, ma solo una persona che si onora di agire dove altri fanno i fantasmi) e se rispondo al loro fango su questo Forum é solo perché il tema "arti marziali cinesi", a differenza di loro, é serio ed attrattivo e mio preciso dovere etico ed intellettuale é evitare che lettori ignari possano cadere nelle trappole-balla degli ignoranti schizzatori di fango

per questo darò, ovviamente, in futuro costante notizia di ulteriori collaborazioni in costruzione con altri soggetti su questi temi, su "La Cina in Noi" e su tutto quanto riguarda la lunga battaglia da tantissimi combattuta (compresa ASSOCINA) contro le mistificazioni attinenti la dimensione storico-culturale cinese ed invito chi sia interessato davvero a tali temi a leggersi IT'S CHINA....dove scrivo su richiesta di Marco Wong  e senza che poveri provocatori frustrati possano infangare gli articoli miei e di molte altre persone sulla Cina e la cultura cinese, ospitati in quella rivista, con insulti e balle (altro non sono mai stati capaci di fare sui temi storico-culturali cinesi, né sulla homepage di questo Forum né in alcuna altra sede in cui sono e restano assenti per sempre...)
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:possibile collaborazione
« Risposta #12 il: 06 Luglio, 2012, 07:34:38 am »
cvd prege di contraddizioni...