Cosa ti ha insegnato la Cina - page 4 - La mia vita in Cina - Associna Forum

Autore Topic: Cosa ti ha insegnato la Cina  (Letto 12850 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #45 il: 06 Giugno, 2012, 15:55:35 pm »
vedi, al di là della tua nota e inutile ironia, io ti ho citato vari LIBRI (fra i tantissimi esistenti, di storici e maestri, non dei "giornalisti compiacenti" che troppa grappa di riso o altro ti fa immaginare...), ben sapendo che tu non sei uso a leggere libri, al più wiki... e per tua disgrazia, io mi occupo di queste cose da molto tempo e adoro leggere e studiare, esattamente come fa schifo a te...

i baretti sono luoghi in cui evidentemente sei solito discutere tu, dato che li evochi, io le mie conferenze su questi temi le ho tenute a VERSORIENTE assieme a dottorati orientalisti (capisco che sono ambienti che tu non conosci e che vasco ha fatto in passato solo finta di aver visitato..: che ci vuoi fare.....), alla Facoltà di Studi Orientali assieme al Preside e vari docenti, ecc. e ne terrò in una prossima iniziativa dedicata tutta alle arti marziali a Roma il 22-23-24 giugno a cui partecipa ASSOCINA )vedrai che apparioranno presto i links....), oltre a scriverne su una apprezzata rubrica (gratis) sulla rivista diretta da marcowong IT'S CHINA (di cui esiste la versione online con link su questo Forum.....): lascio i baretti delle periferie a te, assieme alle chiacchiere dei tassisti, dei non-avvocati che non sanno perché sia conveniente far finta di essere solo pazzi, e simili...

quel che inventi sul monastero Shaolin prova che non sai di che parli: il primo eremo data al I sec. a.C.,  ed esso fu una dipendenza per un certo tempo di quello di Baima Si, a cui venne aggregato negli anni fra il 57 ed il 75 d.C., il recinto di chiusura principale datava al 260 d.C., mentre quel monastero che tu sostieni non esistere ancora secoli dopo, era invece stato già costruito, ampliato, distrutto e ricostruito quando, secoli dopo, arrivò Bodhidharma.. ed era classificato come IL PRIOMO per importanza della Cina!-

se hai tempo da buttare per cercare favolette su Shaolin, fallo pure, e giacché ci sei cerca pure favolette che spieghino:
-  cosa abbiano in comune le arti marziali cinesissime come il kung fu (in particolare in epoca prebuddhista) con quelle della società induista divisa in caste:
- come possano essere di origine indiana arti marziali cinesi testimoniate dal XVI secolo a.C. (altro che Shaolin...., 1500 anni prima!!!! per capirci secoli prima che nascesse nel Deccan Buddha) e riferite a molti secoli prima...

cosa non ti porta ad inventare il livore per la Storia e la Cultura di quel Paese in cui inutilmente vegeti. grazie alla tolleranza a volte eccessiva delle sue autorità verso certi stranieri.....
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #46 il: 06 Giugno, 2012, 16:35:27 pm »
io ho messo i link, tu, se ne sei in grado metti almeno uno straccio di titolo correlato dall autore in questione che confermi quello che tu hai sostenuto qui dentro e cioe: che il monastero shaolin era un centro di arti marziali ben prima dell arrivo di Bodhidarma, circa 6 secoli prima del suo arrivo:come hai affermato tu. Il link che ho messo dice chiaramento quello che ti ho gia ripetuto.

Parlando poi di baretti o circoli arci, seguendo la tua logica, quello che per prima introdusse la valenza razzista in quasi qls fatto di cronaca nera, inclusa quella del cannibale attore porno se tu. Ma di come giudichi i fatti di cronaca locale e non, a secondo dell'etnia di chi si rende protagonista: di come adotti due misure a seconda sia il governo dei compagni o ex compagni o quello dei nemici storici di sempre(o degli ultimi 50 anni);dell ignoranza che hai mostrato piu di una volta nei confronti della realta cinese (del resto affidandosi alla rete...) siamo TUTTI a conoscenza.

In conclusione, vegeta piu chi contribuisce allo sviluppo reale di un paese (lavorandoci, pagandone le tasse, essendo coinvolto in iniziative VERE che contribuiscono a rendere la vita dei cinesi in cina migliore) o chi si limita da dietro ad una poltrona a giudicare una realta che non conosce nella speranza che qlc lo prenda seriamente e paghi i suoi "show"?
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #47 il: 07 Giugno, 2012, 07:28:22 am »
non oso sospettare cosa avvenga nelle tue autorevoli conferenze, spero che non trattino cose di cui tu non hai minimamente idea: tipo il Tempio di Shaolin.
Citazione
quel che inventi sul monastero Shaolin prova che non sai di che parli: il primo eremo data al I sec. a.C.,  ed esso fu una dipendenza per un certo tempo di quello di Baima Si, a cui venne aggregato negli anni fra il 57 ed il 75 d.C., il recinto di chiusura principale datava al 260 d.C., mentre quel monastero che tu sostieni(shaolin) non esistere ancora secoli dopo, era invece stato già costruito, ampliato, distrutto e ricostruito quando, secoli dopo, arrivò Bodhidharma.. ed era classificato come IL PRIOMO per importanza della Cina!-

Mi sembra che chi stia tentando inutilmente di riscrivere la storia non sia io....FIno ad ora non ho visto UNO solo di link che sostengano le tue menzogne.

...e come ebbi gia modo di dire il Tempio venne  costruito nel  5 secoloi DOPO CRISTO e non SEI secoli prima che Bodhidarma fece la sua comparsa come tu ignorantemente affermi (il che porterebbe la datazione della fondazione del tempio pressapoco all anno zero!!haha) e quindi la data esatta e' il 495 AD durante il XIX anno del regno dell'Imperatore Xiaowen della Dinastia dei Wei Settentrionali



e infatii su http://en.wikipedia.org/wiki/Shaolin_Monastery
ma anche la website ufficiale stessa del tempio http://www.shaolin.org.cn/templates/EN_T_new_3list/index.aspx?nodeid=315
e la pagina di baike http://baike.baidu.com/view/1761.htm

hahahaha
« Ultima modifica: 07 Giugno, 2012, 09:33:36 am da MBC »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #48 il: 07 Giugno, 2012, 07:41:10 am »
consentimi anche di affrontare l insulto personale che mi rivolgi, il vegetare grazie alla magnanimita del governo cinese.
1. parlo e scrivo 5 lingue (en-it-de-ch-jp) e spagnolo
2. ho piu di 7 anni di management alle spalle
3.capisco la mentalita di fare affari qui e in occidente.
e molto altro che non sto qua ad elencare come spesso fai tu...

parlando di vegetare forse stai...proiettando?
« Ultima modifica: 07 Giugno, 2012, 07:42:13 am da MBC »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #49 il: 07 Giugno, 2012, 08:21:04 am »
grazie alla tolleranza a volte eccessiva delle sue autorità verso certi stranieri.....

non sei certo tu che devi giudicare se l'italia è troppo tollerante con gli stranieri o meno, anche se li vorresti fuori dai confini ci sone bravissime person come pure i nati in italia che sentendosi italiani hanno tutto il diritto di farne parte!  vergogna!!!

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #50 il: 07 Giugno, 2012, 11:58:49 am »
vasco rileggi, rileggi, parlo della eccessiva tolleranza delle autorità CINESI verso CERTI stranieri sinofobi e mentitori..., rileggi vasco.....

MBC, miriadi di infami funzionari coloniali ed ufficiali occidentali, che hanno vissuto nei secoli XIX e XX per periodi assai maggiori di te in Paesi asiatici e africani, erano più titolati e plurilingui di te (e certamente meno rozzi nel mentire)....ed é ben documentato che stereotipi avessero, che menzogne sostenessero, che abomini giustificassero e minimizzassero quando non ne erano direttamente complici o autori, ecc.....

sono stati sacrosantamente cacciati a calci (a qualcuno é finita sacrosantamente peggio...) e generazioni di studiosi occidentali hanno dovuto, grazie a questo e grazie al fatto che quei Paesi si sono dotati di insigni studiosi che sanno smascherare le balle sia degli Occidentali sia dei lacché degli Occidentali dei decenni precedenti, chinarsi umilmente a studiare per decenni e decenni la VERA realtà storico-culturale di quei Paesi (arti marziali comprese, le quali ad esempio erano caratterizzate in Occidente ancora negli anni '50 del XX secolo, a Seconda Guerra Mondiale già conclusa, da infami balle nippo, si nippo in quanto sinofobe e militarnazionaliste, rilanciate da fessi statunitensi e fascioitalioti sull'"origine puramente giapponese" del karate....) su cui circolavano solo balle, stereotipi, menzogne, miti, schifezze, ma c'é ancora chi, essendo restato estraneo a tuttti i progressi della ricerca storico-culturale (ben lontana dal management...) degli ultimi 70 anni, continua a diffondere quegli stereotipi, quelle balle, a raccontare favolette, a denigrare civiltà millenarie, a confondere società differentissime, ad ignorare i risultati dell'archeologia e dell'antropologia moderna, addirittura scivolando ogni tanto sulla macchia d'olio del difendere pseudo"diritti9 alla libera espressione" dei nagazionisti in cattedra, ecc., ecc.

tu rifiuti ogni rapporto coi libri e gli studi seri di autori cinesi e occidentali di Storia, Cultura, ecc., ti abbeveri a chiacchiere di strada, a frammenti di wiki, a siti promozionali degni di un pubblicitario scadente, ecc. e inventi balle a raffica sulla Storia e la Cultura cinesi (non solo....), evochi fantasmatici "giornalisti compiacenti",  e quindi di lingue ne potresti conoscere anche 8, ma resti estraneo totalmente alla conoscenza della realtà storico-culturale cinese, fabbricatore di false origini non-cinesi del kung fu, propagatore di stereotipi non solo sulla Cina, ecc., ecc.

sei solo riuscito a trascinarmi di nuovo nella polemica, per mio errore che ammetto: torna a vegetare....sereno, finché le autorità cinesi tollereranno personaggi come te.....(altro che xenofobia antistranieri in Cina, semmai tu dimostri che c'é xenofilia eccessiva se ti sopportano, ammesso che tu abbia il coraggio di esprimerti anche de visu come fai dietro la comoda mascherina dell'anonimato su questo Forum o che non approfitti del fatto che certamente non tutti i cittadini di un Paese conoscono bene la  Storia propria ed altrui, in Occidente come altrove e che tu non sei uso discutere con chi la conosce!)
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #51 il: 07 Giugno, 2012, 12:31:37 pm »
ahhhh è per quasto che non vai in cina perchè sei stato cacciato e sei persona non gradita..... tutta la lenzuolata era una mera esperienza personale, tilla tutta che altrimenti non capiamo

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #52 il: 07 Giugno, 2012, 13:20:08 pm »
bella tecnica, dico seriamente, quella di cavallo che quando non sa (leggi: non puo) rispondere poiche e' stato smascherato porta l attenzione su altri temi che non staro' qua a discutere.
Per la cronaca l unico che ha detto menzogne qui dentro sei tu, e lo fai intenzionalmente per portare acqua al tuo mulino che non so di che fabbricazione e', probabilmente Pechino. Fossi cinese, saresti stato probabilmente gia etichettato come FENQING愤青, i giovani arrabiati, quelli dell anti-cnn, quelli che accusano il PCC di essere troppo tenero nei confronti degli USA, del Giappone, degli immigrati.
Ma sei italiano, e dato il tuo pedigree (termine che ami usare spesso probabilmente perche nel profondo profondamente razzista come lo sono molti di sinistra) sei un tipico esempio...
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #53 il: 07 Giugno, 2012, 18:04:43 pm »
Tornando in topic.
 la cina mi sta insegnando che forse l'abbronzatura è una cazzata e il sole fa davvero male alla pelle...basta vedere le donne cinesi di 40-50 anni che hanno la pelle più liscia di un'italiana di 30.
mi ha insegnanto che alla fine per andare in palestra non c'era bisogno di mangiare tutte quelle proteine. Sono un fissato della palestra, in italia compravo integratori e mangiavo carne.. qui si tira a sopravvivere per l'alimentazione.. sapete cosa è cambiato? praticamente niente.. magari pochi miglioramenti, ma i massimali sono pure aumentati.
mi ha insegnato come ci si sente da stranieri. la comunella inevitabile con altri stranieri, per cercare qualcuno di simile che ti capisca, ecc.
scooter ovunque.
mi ha insegnato quante cose che in italia diamo per scontato e anzi pretendiamo (spesso senza neppure meritarceli) nel resto del mondo non esistono (diritti dei lavoratori, sanità.. non solo in cina, ma anche in usa, sono utopie).
mi ha fatto vedere tante cattive abitudini comuni tra l'italia e la cina, per certi versi queste cattive abitudini in cina sono le stesse che abbiamo in italia, ma estremizzate (corruzione, imprese statali che non producono niente e servono solo a stipendiare ricchissimi manager, nepotismi e ancora nepotismi per tutto, sul lavoro 拍屁股就走.. ).
scooter un'altra volta.
mi ha insegnanto che la differenza culturale può essere pesante o leggera, ma spesso è solo una scusa di chi ti sta davanti.
mi ha insegnato com'è brutto l'inverno senza riscaldamento.
scooter l'ho già detto?

C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #54 il: 07 Giugno, 2012, 19:27:40 pm »
ma simil scooter elettrici (biciclette carenate) o a scoppio?

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #55 il: 08 Giugno, 2012, 03:08:03 am »
per lo più elettrici, qualche motore a scoppio, ma pochi. ho visto di recente anche moto vere, intendo dire oltre i 600cc tipo la ninja, l'r6, ecc.
mi chiedo come mai non li abbiamo anche in italia gli scooter elettrici da 300 euro. Certo la qualità è quella che è, ma costano 300 euro. Invece no, quando leggo le riviste mi tocca leggere di scooter praticamente uguali, ma con batterie al litio, che faranno si e no 60km di autonomia e con prezzi da 3000euro in su.. mah.
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #56 il: 08 Giugno, 2012, 03:09:18 am »
ad hangzhou le moto sono state vietate mentre i motorini elettrici no. Infatti girano tutti col motorino elettrico.
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:Cosa ti ha insegnato la Cina
« Risposta #57 il: 24 Giugno, 2012, 06:39:20 am »
cavallo smentito adirittura da un documentario "sull'autorevole" unico monaco guerriero shaolin italiano della 34° generazione (ecc.ecc.) liberato mirenna di cui era ospite in questi giorni.... ma quanta confusione avrai mai fatto ai poveretti che ascoltavano le tue panzane...
Demo Speciale Documentario Discovery Sport sul Tempio Shaolin Italiano di Liberato MIrenna
« Ultima modifica: 24 Giugno, 2012, 06:41:06 am da vascoexinhong »