Xenofobia in Cina - page 1 - La mia vita in Cina - Associna Forum

Autore Topic: Xenofobia in Cina  (Letto 10734 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Xenofobia in Cina
« il: 24 Agosto, 2012, 13:20:01 pm »
latente ma sempre pronta ad esplodere come in quest ultimo caso:
secondo le news, uno straniero schiaffeggia una donna che gli taglia la strada, le sputa in faccia e viene circondato da una folla. Lo straniero si chiude dentro nella macchina che viene demolita.

Superfluo dire che se fosse stato un cinese, e ne ho viste di peggio e chiunque può vedere per esempio chinasmack, non sarebbe successo niente, mentre al solito qui se ne escono i vari con, noi cinesi oli invasori, neanche fossimo tornati alla guerra dei boxer.

Qui il link, ma anche su chinasmack se ne parla e su molti altri siti...
http://shanghaiist.com/2012/08/21/laowai_slaps_lady_riot_ensues.php
http://www.chinasmack.com/2012/videos/foreigner-slapped-spat-on-chinese-woman-angers-henan-crowd.html

Ora, metto la notizia. Sarei curioso di sentire, sopratutto enteromorfa ma anche gli altri se avete sentito sentimenti ostili nei vostri confronti per il semplice fatto di essere non-cinesi. Si parla tanto dell ospitalità cinese, e la cina era famosa come lizhibang (il paese dei riti, dell educazione), ma dalla teoria alla pratica ne passa, sopratutto se si parla di cina per sentito dire.
« Ultima modifica: 24 Agosto, 2012, 13:38:57 pm da MBC »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

jie

  • Socio di Associna
  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • *
  • Post: 290
    • Mostra profilo
    • http://user.qzone.qq.com/591231909
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #1 il: 24 Agosto, 2012, 18:35:37 pm »
io, da cinese, credo che sia un fatto sociale. 10 anni fa gli occidentali venivano trattani molto bene in cina. c'erano luoghi in cui potevano andare solo gli stranieri, i ristoranti di lusso vogliono la cauzione per i clienti cinesi mentre non lo chiedevano agli stranieri, alla frontiera spesso lo straniero ci mette molto meno tempo a passare rispetto a un cinese, il criminale straniero veniva espulso senza scontare prima la pena, ecc. tutto questo faceva incavolare un po cinesi che vedevano queste cose. allora cmq la gente lo sopportava perchè c'era un sentimento di inferiorita economica, adesso con la crescita economica e la propaganda della "cina alla riscossa" la gente non sopporta più queste cose, tanto che adesso ci sono trafficanti di droga stranieri condannati a morte, alla frontiera cinese non chiedono più di compilare il modulo d'ingresso per cinesi mentre gli stranieri dovono ancora compilarlo. e come qualunque parte del mondo quando lo straniero di turno fa qualcosa si noto molto di più e quindi anche la reazione è più accentuata, un po come gli italiani in italia che dicono "se vengono qui devono rispettare le regole"

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #2 il: 24 Agosto, 2012, 19:22:09 pm »
sentimenti anti occidentali quando mi vedono con una ragazza cinese.. a volte poi le solite battute sul laowai se sei solo nel bar, ma tutte cose già raccontate. Per il resto sono forse anche fortunato e non mi è capitato spesso, sono cose da mettere in conto comunque e leggendo di gente che sta in altri paesi mi pare sia uguale, in Korea, in Senegal, ecc.. La cina è abituata all'omogeneità razziale.. non credo che il passaggio al multirazziale sia indolore, se mai sarà possibile. L'ospitalità cinese se permettete però è, a mio avviso, molto esagerata a parole.. Io vedo diffidenza, non ospitalità. Poi francamente, sappiamo tutti che certi stranieri in cina perdono il cervello e vanno fuori di melone.. dai, non  voglio fare l'uomo anedotto anche perchè gli abbiamo sentiti già tutti e voi ne sapete sicuramente più di me.. I cinesi poi sono convinti che uno fa male e tutti fanno male, generalizzano, ma tra livello di cultura generale (in genere sono lavoratori immigrati come quelli dell'incidente citato), capacità critica, ecc è da aspettarselo.... a proposito dell'articolo citato, su chinasmack mi pare che i commenti cinesi messi in fondo all'articolo siano pure più moderati di quanto mi aspettassi. 
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

alfa

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 522
    • Mostra profilo
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #3 il: 24 Agosto, 2012, 19:26:27 pm »
Chiamare Xenofobia e'  inopportuno.

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #4 il: 24 Agosto, 2012, 20:22:55 pm »
in effetti in italia molti lo chiamano razzismo

alfa

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 522
    • Mostra profilo
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #5 il: 24 Agosto, 2012, 23:55:01 pm »
Per me quando ti prendono a schiaffi e ti spuntano a dosso,dicendo  cinese di merda e' razzismo.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #6 il: 25 Agosto, 2012, 03:03:23 am »
alfa, da dove evinci che il pseudo.dipendente del wallmart(poiché aveva un cartoncino con sopra scritto wallmart, poi a quanto pare si e scoperto che non era del wall mart) abbia sputato e pronunciato quelle frasi?Eri li?No perche mi sembra che ad ogni occasione venga coinvolto uno straniero in senso negativo si sprecano i commenti, le persone che escono in strada ecc ecc..ma quando un cinese nel zhejiang picchia selvaggiamente una donna incinta nel kfc, dove sono questi eroi?Tanto per fare un esempio, e ce ne sarebbero centinaia di esempi che posso tirarti fuori, e per questo motivo, per il doppio standard parlo, e mi mantengo moderato, di xenofobia. Ogni volta, e lo so per averlo visto, che un laowai ha un problema con un cinese il cinese cercherà di portare la folla che assiste dentro, parlando del occidentale che bulleggia il cinese, di noi che siamo ospiti in cina, della rivolta dei taipingyang, dell affronto del contingente internazionale, blablabla cercando di suscitare quel nazionalismo (xenofobia), per "unirsi" nella folla. Spesso fallisce e anzi viene attaccato da qualche persona intelligente, ma cosa succede se non?
E la differenza sostanziale sta che sia in questo caso che nel caso di pechino, fosse successo in italia, quelli che hanno picchiato l occidentale sarebbero stati messi alla gogna mediatica come razzisti, giustamente, mentre in cina sono stati presentati come eroi: tra l altro ci sono molti dubbi sulla veridicità del video...
Dello sputo alcuni dicono si, altri no,  del cinese di merda, come dici tu non vedo da nessuna parte ed e la prima volta che ne sento parlare.

La cina e`a rischio rivolte etniche, tutti i giorni
« Ultima modifica: 25 Agosto, 2012, 03:07:44 am da MBC »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #7 il: 25 Agosto, 2012, 07:05:35 am »
eccole le differenze sostanziali fra Cina e Italia, che sono assai più iomportanti di singoli episodi se essi non vengono contestualizzati:
- l'Italia ha partecipato all'aggressione coloniale contro altri popoli (Cina compresa) che é stata il brodo di cultura del moderno razzismo, la Cina no;
- l'Italia ha inventato il fascismo, intimamente razzista, la Cina no;
- l'Italia ha avuto insigni intellettuali teorici del razzismo (Gentile, Cerulli, padre Gemelli, ecc.), la Cina no;
- l'Italia ha approvato infami leggi razziali fasciste con l'avallo di casa savoia, la Cina no;
- l'Italia é stata alleata dei genocidari razzisti nazi e dei loro sodali nipponici, la Cina no;
- l'Italia ha avuto negli anni recenti ministri dichiaratamente razzisti, la Cina no;
- l'Italia postfascista permette l'esistenza legale di partiti e movimenti dichiaratamente razzisti, la Cina no;
- l'Italia non ha mai processato o estradato i suoi infami criminali di guerra razzisti (come Graziani, badoglio, Cerulli, ecc.), la Cina ha fatto piazza pulita dei collaborazionisti con gli aggressori razzisti (su modello occidentale....) nipponici;
- l'Italia vede eleggere sindaci e deputati dichiaratamente razzisti, la Cina no;
- l'Italia é stata additata da organismi internazionali (UE, OCSE, UNHCR, ecc.) più volte per norme razziste, la Cina no;
- l'Italia permette a docenti universitari negazionisti dell'Olocausto di insegnare e a loro difensori di scrivere dei loro pseudodiritti su giornali, Forum, ecc., la Cina no;

é il contesto che fa la differenza, salvo per chi vuole fare volutamente "di ogni erba un FASCIO" per minimizzare gli orrori italici su questo terreno
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

300

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.111
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #8 il: 25 Agosto, 2012, 10:01:57 am »
L'Italia ha cavallo, la Cina no!  :yoyocici059:
« Ultima modifica: 25 Agosto, 2012, 10:06:53 am da 300 »
Il mondo è un tiranno ma solo gli schiavi gli ubbidiscono

alfa

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 522
    • Mostra profilo
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #9 il: 25 Agosto, 2012, 11:35:44 am »
Se immagino la stessa in un paese occidentale, di un cinese che scendesse dalla macchina,non dico per dare delle sberle,ma insultare una ragazza occidentale per qualsiasi motivo. La folla non si sarebbe fermato a chiedere al cinese di dare delle scuse, ma al cinese gli avrebbe spaccato la faccia e tutti a dire che gli sta bene.



MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #10 il: 25 Agosto, 2012, 12:18:27 pm »
haha
di sicuro non in italia...tranne a padova...ma quelli non erano italiani...dai, onestamente non me lo vedo proprio una folla in italia che lincerebbe un cinese e men che meno un governo che proclamerebbe eroe i linciatori (vedi pechino e xuanwumen il presunto stupro). Ci fu un periodo che i giornali pubblicarono notizie di stupri compiuti da maghrebini, 2 nello stesso giorno. Sono incominciate le ronde anti straniero?ci fu un presentatore della tv di stato a parlare di trash straniero?...dai
« Ultima modifica: 25 Agosto, 2012, 12:22:47 pm da MBC »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

alfa

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 522
    • Mostra profilo
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #11 il: 25 Agosto, 2012, 12:25:09 pm »
Non sono un tipo che cerca lunghe discussioni infinite.

MBC, io non ho scritto e immaginato chi fosse quel l'uomo o per chi lavorasse o che cosa abbia detto.
La mia frase e' in risposta cosa fosse per me il razzismo.
Quando ci si arrabbia per un diverbio sulla viabilita' non si dice certo cose carine.

Penso che tutte le reazioni siano le conseguenze di un azione. E in questo caso non penso,che lo straniero si sia comportato da persona civile,prima di essere assediato dalla folla.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #12 il: 25 Agosto, 2012, 12:31:41 pm »
e infatti io non sto parlando della reazione della folla ma del fatto che una folla si sia dovuta radunare (fosse stato un cinese non sarebbe successo nulla), e delle conseguenti discussioni sul web cinese.  Quando non si cercherà di aizzare la folla soltanto per aver ragione, quando non si tirerà fuori la storia come pretesto per aver ragione o mettere alla gogna qualcuno, allora la cina avrà fatto un passo avanti. Perché ogni volta che un noncinese ha un problema con un cinese si parla di laowai contro tutti i cinesi?Le potente stranieri che bulleggiano i cinesi? Cina contro resto del mondo...della serie, io rapppresento 1 miliardo e 300 milioni di persone, sei contro di me sei un nemico della cina? CHi viene bulleggiato per ironia della sorte alla fine sono gli stranieri stessi in cina.
Dove era la tv quando un brasiliano ha salvato una donna cinese dall essere derubata, e lui e stato picchiato?

« Ultima modifica: 25 Agosto, 2012, 12:34:37 pm da MBC »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

300

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.111
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #13 il: 25 Agosto, 2012, 12:35:21 pm »
In Africa però i cinesi che vengono linciati dai locali sono in aumento

http://www.ilvostro.it/esteri/episodi-di-ribellione-violenta-in-africa-contro-il-neoschiavismo-cinese/52581/
Il mondo è un tiranno ma solo gli schiavi gli ubbidiscono

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Xenofobia in Cina
« Risposta #14 il: 25 Agosto, 2012, 12:36:15 pm »
300 prendi lucciole per lanterne, qui non si parla di un linciaccio a sfondo etnico, ma sfruttati contro sfruttatori, frutto dell esasperazione. Potrei fare l avvoltoio come certi personaggi qui dentro, ma manterrò silenzio, anche perche parla da solo chi giustifica tacitamente i crimini di alcuni usando la storia come "giustificazione"...

dall articolo da te postato:

Citazione
Sabato il direttore cinese di una miniera dello Zambia è stato ucciso dagli operai africani esasperati per le drammatiche condizioni di lavoro. Manifestazioni e scioperi a catena contro lo sfruttamento attuato da aziende cinesi nel Togo, in Kenya, in Angola, nelle Mauritius. Paghe da fame anche per gli standard di vita più poveri
« Ultima modifica: 25 Agosto, 2012, 12:40:38 pm da MBC »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.