Cina: audi prende le distanze dai sentimenti anti-giapponesi - page 2 - Attualità - Associna Forum

Autore Topic: Cina: audi prende le distanze dai sentimenti anti-giapponesi  (Letto 2759 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Cina: audi prende le distanze dai sentimenti anti-giapponesi
« Risposta #15 il: 21 Settembre, 2012, 12:54:24 pm »
l'"atto terrorista" delle 2 atomiche (che peraltro fecero ciascuna meno vittime del bombardamento convenzionale di Desda da parte degli angloamericani) non cancella e non bilancia, se non in una equiparazione cara proprio ai negazionisti alla Faurisson ed ai siti neonazi di mezza Europa,
- decenni di invasioni giapponesi in Cina, di massacri inauditi, milioni di prigionieri cinesi fatti morire (ne sopravvissero solo 56, cosa che neppure i nazi riuscirono ad eguagliare), centinaia di migliaia di donne coreane e cinesi schiavizzate nella prostituzione, esperimenti della UNITA' 731 che superavano quelli stessi di mengele;
- il fatto che fu il Giappone ad aggredire gli USA (Pearl Harbour) e non viceversa;
- gli orrori inflitti dai Giapponesi ai prigionieri di guerra neozelandesi, statunitensi, inglesi;
- l'alleanza organica nella 2GM del Giappone con l'orrore genocidario nazista e il suo zerbino fascista.

chi cerca inutilmente di far dimenticare questo si schiera apertamente con quei criminali, piaccia o non piaccia....

il Giappone "é stato privato del riarmo"? ahahahah

non ha navi da guerra, esercito, aviazione?

e le basi USA erano "di occupazione" anche negli anni '70-'80, ecc. o sono solo una piccola parte dello scudo che gli USA hanno steso sul Giappone (e che contemporaneamente stendevano sul criminale Hirohito e su abominevoli criminali come i medici dell'UNITA' 731 perché nella logica della Guerra Fredda serviva un Giappone da opporre alla RPC) in nfunzione anti-RPC?

chi crede che serva la pur esistente propaganda del PCC in Cina (ma che ovviamente non ha effetti in quella Corea o a Taiwan dove l'odio antigiapponese non é minore che in RPC, chissà perché?) per rendere "odiato" il Giappone in Cina non conosce né il Giappone, né la Cina (viaggetti inutili a parte) né la Storia o, peggio, é nostalgico dell'orrore del Patto tripartito

chi definisce "tereribile notizia" che si scrivano ideogrammi antigiapponesi suin dolcetti cinesi e non ha mai definito "terribili" gli unnemerevoli crimini nipponici impuniti é un evidente minimizzatore di quei crimini, in larga misura anticinesi (ma non solo)

ancora negli USA circolano decine di films antigiapponesi, mentre in ogni anniversario di Pearl harbour (celebrato in tutti gli USA) si usa lo slogan "ricordati di Pearl Harbour!" e quella data é sottolineata in tutti i programmji scolastici USA, nonostante che gli USA non abbiano subito neppure l'1 per mille dei crimini che i Giapponesi hanno realizzato in Cina e che se tanti criminali nipponici (imperatore in tewsta) sono sfuggiti alla sacrosanta condanna e tanti crimini sono stati negati dai governi giapponesi per decenni si deve alla complicità USA....

ma se a rievocare con rabbia e odio quei crimini sono i discendenti delle innumerevoli vittime cinesi, allora per qualcuno (forse per solidarietà con i cloni nipponici degli orrori coloniali e postcoloniali occidentali) sono "piccoli uomini", "omuncoli", ecc.: esattamente come li definivano gli invasori nipponici!

cvd
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

300

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.111
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Cina: audi prende le distanze dai sentimenti anti-giapponesi
« Risposta #16 il: 21 Settembre, 2012, 13:07:48 pm »
Non si può vivere sempre nella II guerra mondiale, bisogna voltar pagina tutti e lasciare l'argomento ai libri di storia, Cina e Giappone compresi. Basta con questo eterno passato-presente, guardiamo al futuro per favore
Il mondo è un tiranno ma solo gli schiavi gli ubbidiscono

Gia_76

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 319
    • Mostra profilo
Re:Un video che sta facendo discutere...
« Risposta #17 il: 21 Settembre, 2012, 13:08:32 pm »
mi spieghi con che diritto dopo l atto terrorista di hiroshima e nagasaki su un giappone già in resa,
"L'atto terrorista" è stato un crimine di guerra che ha ucciso 200.000 persone civili, molte meno dei 30mln uccisi nella sola Cina dai giapponesi, ed è servito a far finire la guerra molto prima, salvando molte vite da entrambe le parti. Ma è irrilevante cmq, il fatto che gli alleati abbiano commesso crimini di guerra non li porrà mai sullo stesso piano di chi la guerra l'ha cominciata e ne ha pagato dunque le conseguenze, e lo ha fatto anche in base a ideologie di sterminio assenti tra gli alleati. Tali ideologie andavano cancellate cmq, mentre gli alleati cosa dovevano cancellare? Non mi pare che esistesse nessuna ideologia alleata criminale tra loro e infatti non sono state più usate le atomiche. Solo un qualunquismo ignorante al massimo grado può dire "eh ma siccome ci sono state le atomiche, Dresda distrutta etc., allora mettiamo tutto sullo stesso piano, tutti sono vittime uguali"

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:Cina: audi prende le distanze dai sentimenti anti-giapponesi
« Risposta #18 il: 21 Settembre, 2012, 14:09:38 pm »
fu il generale mc arthur, mi pare, che fece tutto questo casino. Fondamentalmente con la decisione, molto asiatica, di salvare la faccia all'imperatore e fare cadere tutta la colpa solo su Hiroito.. Risultato è che i giappi hanno capito poco..Certo che hanno pesato anche scelte politiche, in seguito il comunismo in Cina, ecc. Per tutte queste cose in occidente di cosa facessero i giapponesi a giro per il mondo spesso non se ne sa nulla...i giappi stanno simpatici in occidente.
Per le atomiche c'è da dire che quando fai della guerra alla popolazione civile il tuo modo di fare la guerra poi non ti poi lamentare se la tua popolazione civile diventa un bersaglio...Io non giustifico le bombe, che chiaramente avevano anche tutt'altro intento che non limitarsi a fare inginocchiare il giappone, però ecco, se combatti come terrorista poi non puoi lamentarti se ricevi pariglia..
Detto questo basta, continuare a fare la vittima del giappone è ridicolo ormai. Questo anti-giapponesismo che diventa amore-odio a volte..
« Ultima modifica: 21 Settembre, 2012, 14:14:28 pm da enteromorfa »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

Gia_76

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 319
    • Mostra profilo
Re:Cina: audi prende le distanze dai sentimenti anti-giapponesi
« Risposta #19 il: 21 Settembre, 2012, 15:57:14 pm »
Detto questo basta, continuare a fare la vittima del giappone è ridicolo ormai. Questo anti-giapponesismo che diventa amore-odio a volte..
D'accordo che il Giappone è solo una parte del problema, il resto è il nascente nazionalismo cinese, spetterà ai  politici cinesi governarlo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Cina: audi prende le distanze dai sentimenti anti-giapponesi
« Risposta #20 il: 22 Settembre, 2012, 08:09:05 am »
fu il generale mc arthur, mi pare, che fece tutto questo casino. Fondamentalmente con la decisione, molto asiatica, di salvare la faccia all'imperatore e fare cadere tutta la colpa solo su Hiroito

veramente l'imperatore ERA Hirohito.......

la responsabilità USA in quel negazionismo é indubbia (e non di un singolo generale, che rispondeva al pentagono, al Congresso USA, al Presidente USA, ecc.) e i miei links dimostravano che altrettanto gli USA hanno fatto per i medici-mostri dell'UNITA' 731 (non é che con Von Braun si siano comportati diversamente...), ma questo non assolve affatto né i riduzionismi e negazionismi pluridecennali dei governi giapponesi (e di chi dava loro la maggioranza elettorale), nè dei giudici giapponesi che non hanno MAI processato (al contrario di quel che dicono fabbricanti di menzogne a raffica) un solo criminale di guerra giapponese e sottolineare questa responsabilità, condivisa dalla maggioranza degli elettori giapponesi, come sottolineare che il cattivo Bush, il massacratore di Vietnamiti Nixon, ecc. erano tutti stati democraticamente eletti, é solo ricordarsi delle regole "democratiche" che affidano alle maggioranze popolari le scelte dei loro leaders dopo il 1945, in Giappone come in USA come in Italia, spesso con simili conseguenze che jnon possono essere fatte ricadere solo sui leadres facendo finta che le maggioranze popolari non contino....
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:Cina: audi prende le distanze dai sentimenti anti-giapponesi
« Risposta #21 il: 22 Settembre, 2012, 15:22:55 pm »
fu il generale mc arthur, mi pare, che fece tutto questo casino. Fondamentalmente con la decisione, molto asiatica, di salvare la faccia all'imperatore e fare cadere tutta la colpa solo su Hiroito

veramente l'imperatore ERA Hirohito.......

la responsabilità USA in quel negazionismo é indubbia (e non di un singolo generale, che rispondeva al pentagono, al Congresso USA, al Presidente USA, ecc.) e i miei links dimostravano che altrettanto gli USA hanno fatto per i medici-mostri dell'UNITA' 731 (non é che con Von Braun si siano comportati diversamente...), ma questo non assolve affatto né i riduzionismi e negazionismi pluridecennali dei governi giapponesi (e di chi dava loro la maggioranza elettorale), nè dei giudici giapponesi che non hanno MAI processato (al contrario di quel che dicono fabbricanti di menzogne a raffica) un solo criminale di guerra giapponese e sottolineare questa responsabilità, condivisa dalla maggioranza degli elettori giapponesi, come sottolineare che il cattivo Bush, il massacratore di Vietnamiti Nixon, ecc. erano tutti stati democraticamente eletti, é solo ricordarsi delle regole "democratiche" che affidano alle maggioranze popolari le scelte dei loro leaders dopo il 1945, in Giappone come in USA come in Italia, spesso con simili conseguenze che jnon possono essere fatte ricadere solo sui leadres facendo finta che le maggioranze popolari non contino....

hai ragione, ho confuso i nomi, volevo dire Tojo
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Cina: audi prende le distanze dai sentimenti anti-giapponesi
« Risposta #22 il: 22 Settembre, 2012, 18:59:45 pm »
concordo
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

dorian

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.252
    • Mostra profilo
Re:Cina: audi prende le distanze dai sentimenti anti-giapponesi
« Risposta #23 il: 24 Settembre, 2012, 16:03:34 pm »
al giappone popolo e loro storia ho un grande consapevole rispetto.....
poi nelle pieghe della storia ci sono peccati del giappone, stratosferici !
contradizzioni della storia e del popolo japanese e dei loro governanti di allora e attuali ????
il fascismo e il nazismo li considero nemici perfidi ancora oggi,
così come l'imperialismo giapponese passato e futuro,
spero che mai risorga !
 C:-) :smiley_angry: :smiley_lipsrsealed: :smiley_lipsrsealed: :smiley_lipsrsealed: