Nuove ricerche sul Massacro di Nanchino - Arte - Cultura - Storia - Associna Forum

Autore Topic: Nuove ricerche sul Massacro di Nanchino  (Letto 1477 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Nuove ricerche sul Massacro di Nanchino
« Risposta #1 il: 14 Dicembre, 2012, 07:59:42 am »
interessante lavoro storico che, purtroppo dubito troverà l'audience necessaria in un Giappone in cui sta prevalendo il nazionalismo sciovinista e continua l'opera pluridecennale di minimizzazione dei crimini nipponici in Cina, del ruolo criminale nella Storia dell'imperatore Hirohito, ecc., in quel Giappone che MAI dal 1945 ad oggi ha  processato alcun criminale di guerra giapponese (gli unici processi in Giappone sono stati svolti dai tribunali statunitensi) e che rivendica aree occupate nella sua fase aggressiva pre-1945....

é utile ricordare ad esempio che cosa era successo a febbraio 2012:
http://www.lettera43.it/attualita/41134/nanchino-tokyo-sfida-pechino.htm

comunque, il monumentale lavoro dello studioso cinese é un ulteriore importante contributo alla lotta contro il negazionismo: uno degli impegni etico-culturali essenziali del XXI secolo

fra l'altro, nella mostra a Roma di sculture di Wu Weishan a Palazzo Venezia, che si chiuderà il 16 dicembre (da me segnalata in altro thread), si possono vedere anche i bozzetti in bronzo delle grandi e commoventi sculture da lui realizzate per l'ampliamento del 1995 del Memorial hall dedicato nel 1985  a Nanjing a commemorare l'abominevole massacro
http://www.visumezine.com/index.php?Itemid=6&id=4078&option=com_content&task=view
« Ultima modifica: 14 Dicembre, 2012, 08:18:35 am da cavallo »
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Nuove ricerche sul Massacro di Nanchino
« Risposta #2 il: 14 Dicembre, 2012, 08:34:57 am »
il sindaco di Nagoya espresse la sua opinione, criticabile indubbiamente, all interno di quello che viene considerata una democrazia allo stesso modo in cui i vari borgezio, maroni, bossi esprimono la loro. Importante credo sia se il premier ne prende atto e si distanzia o se invece le incoraggia, magari col silenzio. Cosa non mi sembra sia avvenuta:".... e persino il capo di gabinetto del premier giapponese Yoshihiko Noda si è sentito in dovere di criticare Kawamura: «Non possiamo negare l'uccisione di civili e i saccheggi».
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Nuove ricerche sul Massacro di Nanchino
« Risposta #3 il: 14 Dicembre, 2012, 10:18:51 am »
il sindaco di Nagoya non é un privato cittadino ma appunto un sindaco e la sua "opinione" é espressione della maggioranza dei cittadini che lo hanno votato, per dimn più le posizioni di nazionalismo sciovinista in Giappone sono espresse da partiti che vengono dati per vincenti nelle prossime elezioni...e che hanno la concorrenza di partiti addirittura esplicitamente revisionisti/negazionisti, che già governano non l'ultimo villaggetto giappoinese ma la metropoli-capitale, Tokio!!

http://temi.repubblica.it/limes/elezioni-in-giappone-saranno-diverse-abe-ldp-fukushima-dpj-nod/40910
la concorrenza da destra del Japan Restauration Party, partito nazionalista e revisionista guidato dal governatore di Tokyo Ishihara Shintaro.

alle elezioni, infatti, possono vincere perfino gli Hitler (é avvenuto in Gerrmania...) ma questo non rende il risultato meno abominevole e gli elettori meno responsabili o minimizzabile

il paragone con Bossi, Borghezio, ecc. mostra solo che anche in Italia posizioni razziste sono portate da personaggi che vengono eletti e hanno perfino fatto parte (in alleanza con Berlusconi) di governi di una Repubblica che nella sua Costituzione nata dalla Resistenza eche  rifiuta il razzismo ma che non ha ancora trovato il coraggio di andare fino in fondo coerentemente col bando di certe infamie (anzi, a differenza di Francia, GB, ecc. ne ha permesso la partecipazione al governo!), ad esempio rendendo reato (come avvenuto invece in altri Paesi) il negazionismo dell'Olocausto, il che ad esempio ha permesso l'infamia del prof. Moffa di negare l'Olocausto all'Università, senza finire sacrosantamente in galera...

ma, sebbene ci siano gravi problemi anche in Italia (ad esempio di criminali di guerra impuniti, "armadi della vergogna", rigurgiti negazionisti, difensori di negazionisti in nome della pseudo-"libertà di espressione", propaganda neonazi, partiti razzisti che in certe fasi vanno al governo, ecc.) almeno l'Italia, come pure la Germania, non ha avuto la sfrontatezza di non processare alcuno dei suoi criminali di guerra come invece ha fatto il Giappone (ripeto, gli unici processi a criminali di guerra giapponesi sono stati fatti in Giappone, in particolare a Tokio, dagli Statunitensi, in Cina e Russia dai rispettivi tribunali, MAI é stato fatto un processo da giudici giapponesi a criminali di guerra giapponesi....), non si é tenuta un re complice del fascismo (e firmatario delle leggi razziali) come invece ha fatto il Giappone con un imperatore complice dei crimini di guerra nipponici, non ha onorato in sacrari i criminali di guerra come avvenuto in Giappone e soprattutto non rivendica, al contrario del Giappone, territori occupati durante le sue invasioni post Prima Guerra Mondiale....

specificamente rispetto al massacro nipponico di Nanjing,poi, basta leggere quanto scrive LIMES nell'articolo sopra linkato da me:

Un fattore determinante per la politica estera del possibile futuro governo giapponese è il fatto che Abe, nipote dell’ex primo ministro Nobosuke Kishi (già ministro tra il 1941 e il 1943 e criminale di guerra di “classe A” per il Tribunale dei Tokyo) abbia assunto posizioni marcatamente revisioniste sulla storia giapponese. Ha addirittura pubblicato un libro intitolato "Toward a Beautiful Country" (Utsukushii kuni) nel quale sostiene che i criminali di guerra giapponesi erano stati ingiustamente dichiarati colpevoli dalla “giustizia dei vincitori” americana. A ciò si aggiunga che ha più volte visitato il tempio scintoista di Yasukuni, simbolo più controverso della memoria del periodo bellico, dove vengono commemorati i soldati morti in difesa dell’imperatore, compresi diversi criminali di guerra [2]. Anche su questo punto il Lpd deve destreggiarsi tra la concorrenza da destra del Japan Restauration Party e di Ishihara Shintaro che arriva a sostenere che il Massacro di Nanchino è “un'invenzione della propaganda cinese.”

e questi saranno i protagonisti governativi del Giappone fra poche settimane?  della serie "il lupo perde il pelo ma non il vizio".... ecco perché mi pare più che probabile che l'importante studio dello storico cinese, purtroppo, non troverà audience in Giappone.....
« Ultima modifica: 14 Dicembre, 2012, 10:25:56 am da cavallo »
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

Leviatano

  • Administrator
  • Livello: Straniero / Laowai
  • *****
  • Post: 47
    • Mostra profilo
Re:Nuove ricerche sul Massacro di Nanchino
« Risposta #4 il: 14 Dicembre, 2012, 10:36:59 am »
Un altro riferimento personale, chiudo il topic e conto fino a 3 in base al regolamento vigente.
Discutete sull'argomento, non sul pelo del lupo, non vi deve interessare offendere il vostro interlocutore.