Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti? - page 3 - Attualità - Associna Forum

Autore Topic: Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?  (Letto 46622 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

destiny

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 3.331
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #30 il: 11 Gennaio, 2013, 08:36:37 am »
E' stata una mossa importante, Cavallo.

Guarda tutto il contesto, sopratutto europeo. 

Bisogna educare alla democrazia.  Altrimenti prima che ce ne accorgiamo ci ritroviamo in Grecia.

Cosa che è stata ripetuta ormai decine di volte!



« Ultima modifica: 11 Gennaio, 2013, 08:49:48 am da destiny »

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #31 il: 11 Gennaio, 2013, 09:16:42 am »
E' stata una mossa importante, Cavallo.

concordo..., "importante" e, come ho già detto, pienamente coerente con le posizioni xenofobe (che con la democrazia hanno a che vedere come le camicie brune...) che Grillo ha più volte espresso sui migranti, contro lo ius soli (per il quale invece si batte, fra tanti altri, giustamente ASSOCINA), ecc., oltre che con concezioni sulla "democrazia" di Grillo esplicitate nell'evocare "tribunali popolari" e praticate con Favia e Salsi

Guarda tutto il contesto, sopratutto europeo.
concordo, infatti é un contesto ricco di esempi (dall'Olanda all'Ungheria alla Grecia, ad altri Paesi) in cui la crisi fa riemergere sia soggetti xenofobi (e/o dichiaratamente neofascisti/neonazi), sia soggetti biecamente populisti sia intrecci vari tra le due sfere mai tra loro opposte; Grillo si conferma in pieno un elemento di questo fenomeno

Bisogna educare alla democrazia.  Altrimenti prima che ce ne accorgiamo ci ritroviamo in Grecia.

se "educare alla democrazia" significa evocare "tribunali popolari", sputare su Cinesi e Marocchini, negare lo ius soli, "aprire" ai neonazi di CASA POUND, espellere i dissidenti con stile bulgaro, negare l'esistenza delle mafie per raccattare voti....me ne guardo bene dal volere quete educazioni e questi "educatori" alla Grillo

quanto a "ritrovarsi come la Grecia" la questione é in primis economica, e solo secondariamente politica, nel senso che se ci si riduce come è ridotta economicamente la Grecia alla gente della "democrazia" interessa poco o niente quando non ha casa, cibo, soldi per le medicine e le bollette, e non sono certo populismi o neofascismi che riportano un paese ridotto come quello in carreggiata...

l'Italia non é ancora a quel punto ma certamente certi soggetti del "nuovo che avanza" (e tanti del "vecchio"...riemersi come se niente fosse accaduto) non sono argine ad arrivarci, tantomeno "aprendo" a CASA POUND...o si ritiene di coinvolgere quella feccia nella "soluzione"???

...e mancano ancora tante settimane di proclami e fatti pre-elettorali dell'evocatore di "tribunali popolari" Grillo.....per avere altre simili perle che ritengo errato sottovalutare.....
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

destiny

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 3.331
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #32 il: 11 Gennaio, 2013, 09:25:42 am »
Cavallo, tu forse non hai inteso il verbo "Depotenziare".

Ormai l'idea è già entrata ad Atene, è come se fosse entrata a Roma o Madrid, è già successo tecnicamente.

 :smiley_cry:

Se entrano ad Atene, è come se  fossero entrati nelle altre capitali d'Europa.  Non cambia nulla.


« Ultima modifica: 11 Gennaio, 2013, 09:26:37 am da destiny »

Leviatano

  • Administrator
  • Livello: Straniero / Laowai
  • *****
  • Post: 47
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #33 il: 11 Gennaio, 2013, 16:43:05 pm »
Destiny, ti ringrazio per il tuo comportamento: in pochi sono riusciti a fare uno scambio alla pari e pacato con Cavallo, e te sei uno dei pochi.
Ti ringrazio perché dai un esempio concreto di come si possa discutere - mettendo sempre in discussione la propria opinione e leggende gli spunti che da Cavallo, e riproponendo altri spunti che magari non era stesi presi in considerazione - e soprattutto sei una persona che non la prende sul personale, ed è questo molto importante (ed è anche una qualità abbastanza orientale, diciamo così).
Anche se un argomento simile sui Grillini è stato chiuso, questo topic potrà durare a lungo - visto che è giusto parlare di un'attualità che sta molto a cuore e che ahimè sta "sprofondando", permettetemi questo aggettivo
Thun / Leviatano

destiny

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 3.331
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #34 il: 12 Gennaio, 2013, 09:53:44 am »
Prego  :smiley_cheesy:

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #35 il: 12 Gennaio, 2013, 20:11:12 pm »
chi ha clonato il simbolo del M5S?....un ex-grillino!!!
http://attualissimo.it/ecco-chi-ha-pubblicato-la-lista-clone-di-grillo/


intanto Favia va con Ingroia, ma resta nel gruppo consiliare ....
http://attualissimo.it/giovanni-favia-candidato-con-ingroia-il-commento-di-beppe-grillo/

cos'altro vedremo "fiorire" da questa area del "nuovo che avanza" e dalle schegge che ha già perduto,  prima del 24 febbraio?

"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

destiny

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 3.331
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #36 il: 12 Gennaio, 2013, 21:04:12 pm »
Per carità, meglio vedere Martedì.

Io comunque mi preoccuperei maggiormento di queste politiche economiche appoggiate troppo recessive che rischiano di fare crollare l'intera economia del paese.

Se succederà, non penso che i cittadini si chiederanno di "Favia", "Grillo", "Tavolazzi" ecc....

Andranno a cercare chi ha appoggiato (e li riterranno responsabili politicamente) l'austerity e il Governo Monti.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #37 il: 12 Gennaio, 2013, 21:51:07 pm »
verissimo che i problemi economici prevalgono, ma:
- l'alternativa in Parlamento ai partiti che sostenevano Monti erano IDV e Lega: erano migliori?
- chi si propone come "nuovo" alla grillo, che vuole "rivoltare il sistema" e poi fa notizia ogni giorno con suoi ex che clonano il simbolo, con aperture a casa pound, con evocazioni di "tribunali popolari", con espulsioni alla bulgara (ed espulsi che negano di voler passare ad altro partito e poi si candidano con ingroia), con infamie antimigranti, con il rifiuto dello ius soli, ecc. può candidarsi a risolvere i problemi economici?

e infine, Grillo aveva detto che non sarebbe stato candidato premier ma invece il M5s lo ha indicato come tale (ed è pregiudicato....lo sappiamo)...

altre perle di coerenza grillesca......?

dai "vecchi" si può aspettarselo, ma dal "nuovo che avanza"....
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #39 il: 13 Gennaio, 2013, 07:50:00 am »


http://www.lastampa.it/2013/01/11/italia/politica/grillo-sistema-al-collasso-e-marcio-WvYZnuTlqyj7WqvXYkymwO/pagina.html
Grillo è indicato come candidato premier per il Movimento 5 stelle

http://www.polisblog.it/post/43469/beppe-grillo-candidato-premier-movimento-5-stelle
La notizia ha iniziato a circolare alla velocità della luce: Beppe Grillo è il candidato premier del Movimento 5 Stelle. Considerato che il comico ha detto mille volte di non volersi candidare, che essendo condannato per omicidio colposo non potrebbe neanche (secondo le regole del suo stesso non-statuto) la cosa è abbastanza sorprendente. E infatti adesso tutti si affannano a dire che si tratta di una bufala, che è solo indicato come capo della coalizione e non come candidato premier. Ma c’è differenza?

Il fatto è che nella nostra democrazia il premier lo nomina il Presidente della Repubblica su indicazione del Parlamento appena insediato. Quindi i nomi che troviamo sulla scheda (Bersani, Monti, Berlusconi) non sono ufficialmente i nomi dei candidati premier, perché la nostra legge non prevede che si decida prima chi sarà il premier. Ma il tentato bipolarismo all’italiana e la volontà di essere più chiari nei confronti degli elettori ha fatto sì che la Seconda Repubblica si caratterizzasse per dire prima delle elezioni quali saranno le coalizioni e quali saranno i premier indicati in caso di vittoria.

Da circa vent’anni, il nome sulla scheda - il nome di chi è indicato come capo della coalizione - coincide con chi diventa premier dopo aver vinto le elezioni (Berlusconi, Prodi). Per cui: per la legge indicare Grillo come capo della coalizione non vuol dire indicarlo come premier, mentre per convenzione le cose sono sempre andate così, e ormai è una cosa che si dà per scontata (generando anche una certa confusione). Certo, nel caso di un partito-coalizione che sa di non vincere le elezioni la faccenda è più semplice, e probabilmente quella del M5S è una mossa obbligata: che senso avrebbe avuto indicare un candidato premier se tanto non avrà chance di diventarlo e sarebbe comunque oscurato da Grillo in campagna elettorale? Ma un dubbio resta, anche se è un discorso per assurdo: se l’M5S dovesse vincere le elezioni, chi sarebbe il candidato premier?

"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

destiny

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 3.331
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #40 il: 13 Gennaio, 2013, 07:59:47 am »
Cavallo, Grillo non si candida e non viene eletto. L'indicazione del premier avviene ad opera del Presidente.

Già 2 mesi fa la signora Grillo, appunto per questo motivo, faceva le battuta sul fatto che sarebbe dovuta andare dal parucchiere e, successivamente, diventare la first lady italiana.

Non ricordi?

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #41 il: 13 Gennaio, 2013, 09:28:27 am »
ri-posto:
http://www.polisblog.it/post/43469/beppe-grillo-candidato-premier-movimento-5-stelle
La notizia ha iniziato a circolare alla velocità della luce: Beppe Grillo è il candidato premier del Movimento 5 Stelle. Considerato che il comico ha detto mille volte di non volersi candidare, che essendo condannato per omicidio colposo non potrebbe neanche (secondo le regole del suo stesso non-statuto) la cosa è abbastanza sorprendente. E infatti adesso tutti si affannano a dire che si tratta di una bufala, che è solo indicato come capo della coalizione e non come candidato premier. Ma c’è differenza?
Il fatto è che nella nostra democrazia il premier lo nomina il Presidente della Repubblica su indicazione del Parlamento appena insediato. Quindi i nomi che troviamo sulla scheda (Bersani, Monti, Berlusconi) non sono ufficialmente i nomi dei candidati premier, perché la nostra legge non prevede che si decida prima chi sarà il premier. Ma il tentato bipolarismo all’italiana e la volontà di essere più chiari nei confronti degli elettori ha fatto sì che la Seconda Repubblica si caratterizzasse per dire prima delle elezioni quali saranno le coalizioni e quali saranno i premier indicati in caso di vittoria.

Da circa vent’anni, il nome sulla scheda - il nome di chi è indicato come capo della coalizione - coincide con chi diventa premier dopo aver vinto le elezioni (Berlusconi, Prodi). Per cui: per la legge indicare Grillo come capo della coalizione non vuol dire indicarlo come premier, mentre per convenzione le cose sono sempre andate così, e ormai è una cosa che si dà per scontata (generando anche una certa confusione). Certo, nel caso di un partito-coalizione che sa di non vincere le elezioni la faccenda è più semplice, e probabilmente quella del M5S è una mossa obbligata: che senso avrebbe avuto indicare un candidato premier se tanto non avrà chance di diventarlo e sarebbe comunque oscurato da Grillo in campagna elettorale? Ma un dubbio resta, anche se è un discorso per assurdo: se l’M5S dovesse vincere le elezioni, chi sarebbe il candidato premier?


il "nuovo che avanza" ama la chiarezza, oltre che i "tribunali popolari"... evidentemente...

intanto c'é chi reagisce, anche andandosene dal M5s, alla pagliacciata ennesima di Grillo: l'"apertura" a CASA POUND:
http://bologna.repubblica.it/cronaca/2013/01/12/news/grillo_strizza_l_occhio_a_casapound_si_dimette_il_consigliere_paluan-50403967/?ref=HREA-1

apertura già realtà a Bolzano!
http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/bolzano-grillini-sostegno-casa-pound-867634/

e c'é chi analizza:
http://massimolizzi.blogspot.it/2013/01/grillo-non-e-antifascista.html
Nel momento in cui Grillo apre ai fascisti, le sue critiche al PD o a qualsiasi altro partito, diventano irrilevanti, e il M5S si colloca, per me, tra i partiti a cui non è neanche pensabile dare il voto. Lo chiarisco, perchè proprio su questo blog avevo scritto che il M5S era tra i partiti votabili. Si sbaglia e ci si corregge. Avevo comunque anche evidenziato l'idea grillina secondo cui concedere la cittadinanza agli immigrati fosse «senza senso». Come è senza senso dirsi antirazzista o antifascista. Ecco il senso.

http://www.linkiesta.it/blogs/multikultura/grillo-si-casapound-no-ai-cittadini-stranieri

infine, ecco la gioia di CASA POUND per le posizioni di Grillo:
http://www.casapounditalia.org/index.php?option=com_content&view=article&id=3033:elezioni-grillo-in-parlamento-meglio-casapound-che-monti&catid=1:ultime&Itemid=169
''Non abbiamo certo bisogno del consenso di Grillo per candidarci alle elezioni - sottolinea in una nota Simone Di Stefano, vicepresidente di CasaPound Italia e candidato governatore di Cpi alla Regione Lazio - Eppure fa piacere sentirgli dire che non si definisce antifascista
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

destiny

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 3.331
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #42 il: 13 Gennaio, 2013, 10:23:58 am »
Cavallo, non siamo mica obbligati a pensarla nello stesso modo. Postare 200 link quando la risposta è già stata data ed è esaustiva, non porta ad una maggiore comprensione della vicenda.

http://www.beppegrillo.it/2013/01/il_m5s_non_e_di_destra_ne_di_sinistra.html



cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #43 il: 13 Gennaio, 2013, 10:37:51 am »
destiny, i post non sono (solo) un dialogo a 2 (basta vedere quanti sono i visitatori rispetto a chi interviene) e i links si postano per questo e perchè contengono info aggiuntive e non a caso confermative (come quelle su Bolzano, sulla gioia dei "fascisti del 3° millennio" di CASA POUND per le posizioni di Grillo, sulle dimissioni del consigliere grillista di Carpi, sulle valutazioni di chi non voterà più M5s dopo le dichiarazioni "non antifasciste" di Grillo, ecc.), non per convertire chi ha posizioni diverse
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

destiny

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 3.331
    • Mostra profilo
Re:Parma: qualche dubbio sulla giunta Pizzarotti?
« Risposta #44 il: 13 Gennaio, 2013, 10:44:26 am »
Confermativo = Soggettivo!

 :smiley_grin: :smiley_grin: :smiley_grin:

Sono solo punti di vista e reazioni dei singoli. La risposta è stata data ed è chiarissima.

Poi che vogliamo dire? Anche per silvio i comunisti mangiavano i bambini? E' vero o sono i soliti meccanismi politici per la creazione del nemico pubblico come si fa da sempre in politica.

Traduco: quello che pensiamo dell'avversario è la realtà o la nostra costruzione e distorsione della stessa?

Casapound, Ferrero e la lega sono tutti contro l'austerity!

Sarebbe corretto metterli sullo stesso piano anche se evidentemente in politica economica alcune posizioni sono le medesime?

Non credo!  Giusto?
« Ultima modifica: 13 Gennaio, 2013, 10:46:34 am da destiny »