cina vs taiwan - page 3 - Arte - Cultura - Storia - Associna Forum

Autore Topic: cina vs taiwan  (Letto 12638 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

ireneadler

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.261
    • Mostra profilo
Re: jiang jie shi e la mongolia
« Risposta #30 il: 21 Aprile, 2007, 14:21:19 pm »
Infatti, nel mio paesino natale vedo tante persone di etnia diversa, e papà mi ha detto meglio non provocarli, perchè hanno il permesso di portare i pugnali, e se nasce qualche litigio loro vincono sempre. :(
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da ireneadler »
知之为知之,不知为不知,是知也。

federep

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 260
    • Mostra profilo
Forse sono mongoli?
« Risposta #31 il: 21 Aprile, 2007, 15:01:06 pm »
Scusa, sono forse mongoli o uiguri? Mi hanno detto anche a me che alcune etnie hanno il permesso di portare con sè armi da taglio per motivi culturali...
Da quello che mi hanno detto gli uiguri e i mongoli hanno per tradizione coltelli con loro...
I mongoli in Cina sono cmq un po' diversi da quelli della Repubblica della Mongolia....laggiù sono abbastanza quieti (a meno che non abbiano bevuto troppo le loro bevande alcoliche a base di latte di cavalla!) e se non in campagna è difficile che girino con un coltello nella capitale (poi dipende ovvviamente, ma da quello che ho visto è così)
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da federep »

ireneadler

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.261
    • Mostra profilo
Re: Forse sono mongoli?
« Risposta #32 il: 21 Aprile, 2007, 15:10:49 pm »
Mi sembra che siano del Tibet e del xin jiang.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da ireneadler »
知之为知之,不知为不知,是知也。

federep

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 260
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #33 il: 21 Aprile, 2007, 15:49:11 pm »
Allora è più probabile siano uiguri dello Xin jiang. Sono loro gli immigrati più comuni nelle città delle province costiere. Gli uiguri sono circa dieci milioni, e si trovano spesso nelle grandi città in rapida ascesa economica. Poi non penso che i Tibetani abbiano tradizioni così legate alle armi bianche.
Un mio amico han di Aksu (xinjiang) mi ha detto che gli uiguri portano i coltelli dovunque vadano, per abitudine. Anche fuori dallo xinjiang. Cmq penso che ci siano dei divieti a portare armi da taglio nello zhejiang. I permessi riguardano probabilmente solo le province di origine; solo che nessun poliziotto vuole prendersi il mal di pancia di scatenare polveroni con persone legate alle loro abitudini.....anche un po' troppo forse...
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da federep »

anatra82

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 809
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #34 il: 21 Aprile, 2007, 18:21:40 pm »
gli uguri sono popolazione nomande del nord del tibet di solito possono portare fucili, quelli da polvere da sparo mi pare, dal 1400 in poi avevano formato il regno qiang, che conquisto tutto il tibet e parte delle pianure dello xinjiang, hai battuto varie volte l'esercito ming fino ad ottenere sostanziosi tributi annuali dagli han.
Con l'introduzione massiccia del buddismo il regno da guerriero divetò buddista e perse il suo potere e vennero ammessi alla cina con l'impero qing.

URSS nel 1912 non aveva chiesto niente di niente al guomingtang per l'indipendenza della mongolia, ma jiangjianshi ha fatto tutto di testa sua, se no il gongchangtang poteva rivendicare il diritto sulla mongolia dal 1949 in poi per riformare i territori dell'impero qing.

In mongolia a differenza della mongolia interna la disoccupazione è altissima, nelle campagne si vive mejo che in città a quanto pare, solo che io non l'ho mai potuto appurare dal vero. Su un servizio di Rai mi pare che i treni che dalla cina arrivano in mongolia devono cambiare le ruote perchè i rotai mongoli sono molto antiquati.
Il fatto di odiare i cinesi è anche un fatto di propaganda politica, visto che in mongolia interna non cè ma anzi mi pare che siamo la minoranza etniche che si integra perfettamente con i han, infatti la mongolia per mantenere la sua democrazia riceve un aiuto economico dagli stati uniti di qualche centinaio di milioni di dollari l'anno, tra cui il 30% viene speso per gli armamenti.
questo è un fatto ci polita di solo qualche anno fa.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da anatra82 »

Giorgio

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.047
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #35 il: 21 Aprile, 2007, 23:21:55 pm »
Ho conosciuto alcuni uiguri su QQ, a prima vista sembrano abbastanza estrversi (anche le ragazze), anche se non ho voluto approfondire le conoscenze più di tanto.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Giorgio »

federep

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 260
    • Mostra profilo
un po' di confusione...
« Risposta #36 il: 22 Aprile, 2007, 00:40:21 am »
Citazione da: "anatra82"
gli uguri sono popolazione nomande del nord del tibet di solito possono portare fucili, quelli da polvere da sparo mi pare, dal 1400 in poi avevano formato il regno qiang, che conquisto tutto il tibet e parte delle pianure dello xinjiang, hai battuto varie volte l'esercito ming fino ad ottenere sostanziosi tributi annuali dagli han.
Con l'introduzione massiccia del buddismo il regno da guerriero divetò buddista e perse il suo potere e vennero ammessi alla cina con l'impero qing.

URSS nel 1912 non aveva chiesto niente di niente al guomingtang per l'indipendenza della mongolia, ma jiangjianshi ha fatto tutto di testa sua, se no il gongchangtang poteva rivendicare il diritto sulla mongolia dal 1949 in poi per riformare i territori dell'impero qing.

In mongolia a differenza della mongolia interna la disoccupazione è altissima, nelle campagne si vive mejo che in città a quanto pare, solo che io non l'ho mai potuto appurare dal vero. Su un servizio di Rai mi pare che i treni che dalla cina arrivano in mongolia devono cambiare le ruote perchè i rotai mongoli sono molto antiquati.
Il fatto di odiare i cinesi è anche un fatto di propaganda politica, visto che in mongolia interna non cè ma anzi mi pare che siamo la minoranza etniche che si integra perfettamente con i han, infatti la mongolia per mantenere la sua democrazia riceve un aiuto economico dagli stati uniti di qualche centinaio di milioni di dollari l'anno, tra cui il 30% viene speso per gli armamenti.
questo è un fatto ci polita di solo qualche anno fa.


Scusa non voglio fare l'antipatico o il sapientone ma mi pare che hai fatto un po' di confusione...non se il libro che hai letto è un po' filo-mao...

Dunque gli uiguri non sono del Tibet ma del bacino del Tarim, nell'attuale xinjiang, al confine con il Kirzhikistan. Sono di origine mongola-turcomanna. Non sconfissero la dinastia Ming ma quella Qing (rimasero semi-indipendenti per quasi 20 anni) dopo che li avevano invasi. Soprattutto non sono buddisti bensì musulmani, tanto è vero che il governo di Pechino ha parecchi problemi con i terroristi separatisti musulmani che sono in quella provincia. Non so bene esattamene quali siano le leggi sul porto d'armi in xinjiang ma escludo che si possano portare in giro fucili come niente fosse (x la cronaca tutti i fucili hanno la polvere da sparo...). Aggiungo un link utile per riassunto di storia degli uiguri:
http://en.wikipedia.org/wiki/Uyghur_people

nel 1912 esisteva solo l'impero russo, l'urss non c'era....
negli anni 1912-1919 la mongolia rimase terra di nessuno. Nel 1919 le truppe repubblicane cinesi rioccuparono la mongolia ma poco dopo (1921) arriv? ad ulan-baatar un generale delle truppe antibolsceviche russe che combatteva le truppe fedeli a lenin. Era il famoso "bloody baron" o "mad baron", Roman Ungern von Sternberg. Costui dopo numerosi tentativi riusci a cacciare le truppe cinesi dalla capitale con uno stratagemma. Dopodiche dichiaro la mongolia indipendente, ma le truppe bolsceviche di lenin entrarono nel paese e con l'aiuto del leader comunista mongolo Damdin S³khbaatar lo giustiziarono (estate 1921).  L'Urss (costituitosi nel 1922) riconobbe la mongolia indipendente nel 1924. Dopo cio altri paesi occidentali e il Giappone fecero lo stesso. Durante la II guerra mondiale le truppe sovietiche occuparono la mongolia per "difenderla" dai giapponesi. La cina nazionalista fu costretta verso la fine del conflitto (quando dipendeva molto dagli aiuti militari occidentali e russi) ad accettare un "finto" referendum sul destino del paese. Ovviamente il referendum sanci al 100% la scelta dell'indipendenza. Nell'ottobre del 1949, Mao appena arrivato a Pechino e proclamata la PRC, riconobbe la Repubblica della Mongolia.
Più che colpa del Generalissimo Jiang, furono le circostanze storiche e la debolezza militare cinese a permettere ai russi di rendere indipendente la mongolia e tenerla nella sfera di influenza russa. Del resto anche la Cina dovette rimanere sotto l'influenza russa fino al 1960.

Certamente dagli anni 60 in poi i mongoli hanno subito la pressante propaganda filosovietica anticinese, ma penso che cmq siano più grati ai russi che ai cinesi perchè cmq gli hanno dato l'indipendenza e costruito la capitale. Ora che i russi non sono forti come 30 anni fa, sono arrivati gli americani a "comprarsi" l'appoggio dei mongoli nel progetto di contenimento-accerchiamento della  Cina..(Mongolia, Giappone, Taiwan, Vietnam). La disoccupazione è un problema grave in mongolia ma cmq l'economia è in crescita e lavoro se ne pu? trovare (anche grazie al turismo). A loro fanno paura le grandi aziende cinesi che costruiscono grandi palazzi e utilizzano manodopera importata dalla cina perchè più esperta e laboriosa....gli uomini mongoli, ti assicuro, non hanno la stessa cultura del lavoro dei cinesi.....
Molti settori produttivi stanno finendo in mani straniere (anche per via della corruzione) ma i più temuti rimangono cmq i cinesi.
Il problema dei treni è dovuto allo scartamento. laggiù usano i binari di tipo russo che sono più larghi, quindi alla frontiera bisogna "tarare" i vagoni....
metto qualche link:
http://en.wikipedia.org/wiki/Mongolia
http://en.wikipedia.org/wiki/Damdin_S%C3%BChbaatar
http://en.wikipedia.org/wiki/Roman_Ungern_von_Sternberg

Penso che gli uiguri siano più estroversi per via dell'essere una cultura turcomanna....ma non ne ho mai parlato a lungo con uno di essi...
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da federep »

anatra82

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 809
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #37 il: 22 Aprile, 2007, 18:14:45 pm »
scusate allora tutto colpa mia che so rincoglionito come sempre e scrivo stronzate.

mea culpa
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da anatra82 »

kim_xia

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 240
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #38 il: 01 Maggio, 2007, 20:13:39 pm »
Scusate a tutti, ne avrei tante di cose da dire, ma per ora mi limito a darvi questa informazione, la capitale cinese per i nazionalisti sarebbe stata Nanchino, Taipei e solo la capitale provvisoria, quindi sbagliate quando dicete che i Nazionalisti vorrebbero che portate sotto il dominio di Taipei la Cina!!! Se il Kuomintang avesse riconquistato la Cina da Taiwan, la capitale Cinese serabbe stata Nanjin!! Naturalmente questo era il pensiero dei Nazionalisti anni fa, attualmente il partito Nazionalista di Taiwan non'e' piu interessato a tornare in Cina a governare il continente!!
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da kim_xia »

federep

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 260
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #39 il: 01 Maggio, 2007, 23:10:47 pm »
Kim, approfitto della tua presenza per chiederti una cosa:
l'attuale presidente di Taiwan è amato o no dalla popolazione? So che ci sono state manifestazioni contro di lui a Novembre....
E poi, come mai si oppone alla riunificazione quando il partito nazionalista (nemico di Mao) flirta col governo di Pechino a proposito?
Oltre al problema della democrazia e dell'identità taiwanese, c'è dell'altro dietro questo attuale presidente?
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da federep »

anatra82

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 809
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #40 il: 01 Maggio, 2007, 23:45:56 pm »
chen shui bian è stato accusato di frode ai danni dello stato, uso privato di buoni statali e corruzione. Di fronte alle accuse lui non ha obbiettato per frode o corruzioni, un pò come berlusconi, ma il partito indipendentista è ancora troppo forte e quello nazionalista troppo debbole per chiedere elezioni anticipate e dimissioni presidenziali.
Sembra che persino con questo calo della popolarità i nazionalisti non riusciranno a vincere le elezioni. e pensare che è un iscritto al partito ogni 20 abitanti mentre nel continente cèp un iscritto al partito ogni 150 abitanti.

negli ultimi mesi gli indipendentisti e il falungong hanno boicottato con successo il passaggio della torcia olimpica a taiwan che precedentemente era stato siglato tra il comitato continentale e quello dell'isola, quindi nel programma del passaggio della torcia non passerà per il taiwan.
La scusa è sempre quella che in questo modo il taiwan sembra una provincia cinese.

CCTV ha fatto un inchiesta ed è risultato che il sindaco di taipei, del partito nazionalista, dove sarebbe passato la torcia ed è andato su tutte le furie per il boicottaggio.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da anatra82 »

kim_xia

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 240
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #41 il: 03 Maggio, 2007, 10:59:49 am »
federep, l'attuale presidente non'e' amato dalla maggiorparte dei taiwanesi,si a novembre ci sono state della manifestazioni alle quali hanno partecipato i miei genitori, diciamo che lui e' diventanto presidente per un soffio, molti pensano che la messa in scena dell'attentato il giorno prima del voto sia servita a prendre piu' voti( non tiro in ballo l'episodio altrimenti scriverei un libro),ma attualmente che lo amava ha fatto molti passi in dierto,lui pensa peche' e' presidente puo' fare quello che vuole, lui e sua moglie sono dei ladri, e stanno mettendo Taiwan in una brutta posizione nelle relazioni internazionali, personalmente spero che muoia presto.. il problema dei nazionalisti e' che non hanno un candidato valido, il sindaco di Taipei Ma ,ha paura a perlare,ha paura dei media che magari lo potrebbero sempre accusara di qualche cosa, Ma non'e' aggressivo 'e' molle!! Per la riunificazione ti dico,naturalmente il pertito verde e' indipendentista ,e ha vinto l'elezione puntando sull'indipendenza, certo che con tutte le vostre bonbe atomiche puntate su di noi come facciamo a praclamarci indipendenti? Il partito nazionalista e' diverso, proviene dalla Cina, e valorizza la cinesita' culturale di Taiwan, i Nazionalisti non vogliono lo scontro con la Cina, vogliono dialogare e parlare con la Cina,diciamo che vogliono seguire il volere del popolo, se la Cina e Taiwan vorranno riunificarsi o separarsi dovranno essere i due popoli democraticamente a deciderlo assieme!Mentre il partito verde, non vuole averne a che fare con la Cina, e per loro Taiwan e' una nazione indipendente e basta,e non ha bisogno di stare a sentire Pechino!
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da kim_xia »

kim_xia

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 240
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #42 il: 03 Maggio, 2007, 11:16:27 am »
si anarta82 Chen e' una ladro, e sua moglie di piu' , lui pensa che e' il presidente e puo fare quello che vuole, e negano l'evindenza, Taiwan e' spaccata in due, il nord e Taipei sono la roccaforte dei Nazionalisti ,mentre il sud con la seconda citta di Taiwan Kaohsiung e' indipendentista, la spaccatura c'e' e la si e' vista nella ultime votazioni per il rinnovo delle amministrazioni locali! Ho paura che i nazionalisti perdano ancora, spero che i Taiwanesi non eleggano ancora gli indipendentisti!! Pero' vi lancio un commento, il problema e' che siete voi, della Terra di Mezzo continentale, siete indietro con le riforme politiche, il grosso problema siete voi, io non mi sento Cinese, come le nuove generazioni di Taiwan che hanno sempre vissuto senza la Cina, e non si riconoscono come cinesi, ma come possiamo noi andare indietro e farci comandare da un partito che e' diverso rispetto ai valori nostri, come si puo evere fiducia in un partito con il quale non si puo' dialogare, che decide per te nel giusto e nel sbagliato??? Al quale non puoi opporti, voi siete abituati a questo,e il partito vi sta migliorando la vita, io penso che le nouve generazoni cinesi non sono piu' come quelle si Tien a men dove le condizioni di vita disperate hanno fatto scatenare la rivolta, aggi il partito vi fa stare bene, ma per noi di Taiwan e' ineccattabile ritornare a esse governati da Pechino, il problema con Taiwan finira' quando la Cina diventera' una vera democrazia!!
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da kim_xia »

Giorgio

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.047
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #43 il: 03 Maggio, 2007, 11:32:39 am »
Citazione da: "kim_xia"
il problema con Taiwan finira' quando la Cina diventera' una vera democrazia!!

Secondo me i problemi cominceranno da lì, come è successo in Russia con la caduta dell'URSS.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Giorgio »

kim_xia

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 240
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #44 il: 03 Maggio, 2007, 11:49:51 am »
Ma e un bene che ci sia questo partito forte in Cina, che sta cambiando piano piano la nazione, altrimenti ci poterbbe essere una guerra civile, la Russia ha cambiato troppo in fretta da un giorno all'altro, la Cina e' saggia facendo questo "step by step"
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da kim_xia »