La Cina in Africa... - Attualità - Associna Forum

Autore Topic: La Cina in Africa...  (Letto 1334 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Ling

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 191
    • Mostra profilo
    • http://ordnascrazy.blogspot.com/
La Cina in Africa...
« il: 26 Aprile, 2007, 14:20:47 pm »
Leggete un po' questo articolo del "Corriere della Sera":

http://http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2007/04_Aprile/25/la_cina_in_africa.shtml

Voi eravate al corrente di ci? che racconta? Avete notizie differenti?

« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Ling »
Ling (灵)á术感情理。
http://ordnascrazy.blogspot.com/

anatra82

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 809
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #1 il: 26 Aprile, 2007, 18:21:20 pm »
Non so dei metodi che il giornalista descrive. Ma ora ci sono moltissimi cinesi che sono in africa, sopratutto sud africa dove trovano un buon mercato sopratutto sui la popolazione indigena, visto che non possono permettersi di comprare le nike.

Sul sudan che parla di cinesi ubriachi o che, non so dovrebbe avere delle foto a supportare questa ipotesi visto che succede ogni venerdi, giorno santo dei musulmani, non penso che dei cinesi che sono in altre nazioni abbiano così poco rispetto a casa altrui, sopratutto considerando che in sud africa sono gia stati uccisi e derubati cinesi che fanno ingrosso dalla cina nel 2005/06, se cè la sharia allora è molto piu probabile che la rispettino visto l'attaccamento alla vita che abbiamo per tradizione.

Il governo supporta la trasmissione della cultura cinese per i cinesi emigrati da sempre, se il giornalista si informa bene ci sono comunità cinesi tailandesi, indonesiani e malesiane che sono da sempre in contatto con la madrepatria da parecchie generazioni, gli emigranti cinesi fanno imparare la lingua scrittura ai propri figli, non chè i soldi che hanno reinviato alla patria dagli anni 60 in poi sono serviti al boom degli ultimi anni.

Sui metodi e vendita delle armi diciamo la verità gli USA sono i maggiorni produttori al mondo, cosi come la Russia e UE esportano la maggior parte degli proprio armamenti, in cina la produzione delle armi è monopolio di stato solo due anni fa è stato liberalizzato alla produzione di armamenti ad alta tecnologia, e non penso che vengano utilizzati per le guerre in africa.

I multinazionali UE e USA fanno molto di peggio da 40 anni a questa parte inutile fare tanto i santarellini.

Gli scorsi anni il presidente HuJingTao ha fatto molti viaggi in africa, per ottenere consensi commerciali, quanti viaggi hanno fatto i presidenti degli USA e quelli UE? Almeno io non ho mai sentito di presidente UE o USA che arrivano a tringere patti commerciali in africa.
I cinesi sono interessati all'africa in quanto sono un potenziale in crescita in quanto lo sfruttamento da parte degli occidentali non prende in considerazione il fatto di andare ad abitare in quelle zone ma solo di sfruttarle e basta.
Se i cinesi arrivano e aprono attività vuol dire che hanno intenzione di rimanere in quelle zone e quindi faranno di tutto per vivere, non per fomentare l'odio e guerra e renderlo invivibile.

La base del commercio visto dal cinese è sempre una guadagnare ed aspettare che l'altro guadagni, anche se il guadagno dell'altro deve essere minore rispetto al proprio, mentre la visione coloniale occidentale tende allo sfruttamento fino all'osso e lasciarli appena finito il sito di sfruttamento
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da anatra82 »

Nass_hui

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 110
    • Mostra profilo
    • http://www.islam.forumup.it
(Nessun oggetto)
« Risposta #2 il: 26 Aprile, 2007, 22:31:24 pm »
Non ho potuto leggere l'articolo.
Però posso condividere con voi il mio vissuto personale. Quest'estate sono stato in Algeria ed ho potuto notare un sempre più crescente numero di cinsi, in giro per la città nei mercati a vendere, e sopratutto hanno aperto diversi negozi.
La popolazione locale con i cinesi ci vive benissimo, e anzi sono tutti felicissimi e reputano i cinesi come dei grandissimi lavoratori molto impegnati e rapidi.
Quello che ho potuto vedere è poco....ma ne sono davvero felice!
Da quello che ne so i cinesi, almeno per quanto riguarda l'Algeria che comunque è in africa, non sono mai stati irrispettosi e anzi sono sempre molto discreti e concentrati sui loro obbiettivi.
Addirittura stanno tutti imparando l'arabo molto molto in fretta e molti già lo parlano benissimo con un accento molto buono.
Sul piano politico economico le relazioni Algeria-Cina vanno sempre più migliorando e sviluppandosi, e questo perchè hanno degli obbiettivi comuni:
lasciar perdere i problemi altrui e pensare al sostentamento del popolo e dello sviluppo del proprio paese.
Algerini e Cinesi si assomigliano più di quanto immaginavo :-D


Beh questo è quanto lascio scritto per ora, se avete domande fatemi sapere^__^
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Nass_hui »
\"All you need is a dream\" [Sifu Wang Zi Ping]

lichunhaug

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 506
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #3 il: 28 Aprile, 2007, 18:22:20 pm »
vorrei riassumere tutto: è semplicemente sinofobo il giornalista
i gialli stanno arrivando :-D  :twisted:  :twisted:  :twisted:  :twisted:
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da lichunhaug »
Ichi ni san shi 我是无敌!!!

federep

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 260
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #4 il: 01 Maggio, 2007, 23:43:13 pm »
Secondo me il governo del sudafrica cerca un partner forte che lo appoggi nelle sue ambizioni di riconoscimento di potenza regionale. La Cina è un ottimo partner...meglio degli europei e degli americani che litigano sulle loro rispettive sfere di influenza africane oramai in disgregazione...

Poi penso che il governo del sudafrica, guidato dalla popolazione nera, non voglia trattare con i paesi occidentali perchè "bianchi" e perche in passato non hanno sanzionato efficacemente l'apartheid....

La storia ritorna sempre...così come l'asia si sta riprendendo il primato che le era stato tolto duecento anni fa dagli europei....
Aveva visto giusto Napoleone...quando la Cina si risveglierà farà tremare il mondo...anche se il mondo non trema la Cina si è svegliata e noi tutti lo vediamo.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da federep »