la cultura islamica ponte fra Cina e Occidente - page 1 - Arte - Cultura - Storia - Associna Forum

Autore Topic: la cultura islamica ponte fra Cina e Occidente  (Letto 4828 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
la cultura islamica ponte fra Cina e Occidente
« il: 31 Agosto, 2007, 08:27:06 am »
per rispondere positivamente allo stimolo di Nassim, ossia di parlare su questo Forum non di teorie islamofobiche versus teorie integraliste islamiche (che qualcuno cerca di rilanciare su nuovi topic dopo che finalmente quello "faithfredom" era stato chiuso...) ma di Islam e Cina, vorrei riassumere alcuni elementi del ruolo eccezionalmente importante per la Stoia umana (e dell'Occidente in particolare) svolto dale società e dalle culture islamiche come ponte fra Cina ed Occidente.

1) l'unificazione parziale linguistico-ideologico-culturale (e in alcuni periodi politica) sia pure nel rispetto di massima delle fioriure culurali locali realizzata dai poteri islamici nel Medioevo in un'area dal Nordafrica all'Iran ha favorito enormemente gli scambi materiali ed mmateriali in quell'area e rafforzato gli influssi estremo-orientali verso il Mediterraneo ("Via della Seta" e simili); fra gli apporti di matrice cinese che giungono in Occidente grazie a ci? e grazie alle rielaborazioni di culture islamizzate del Medio Oriente ci sono:
- gli agrumi;
- la carta;
- la polvere pirica;
- le ceramiche bianche-azurre (poi dette azulejos);
- l'arco doppio da guerra;
- l'allevamento del baco da seta e la produzione della seta;
- il té;
- le decorazioni a nuvole, dragoni e fenici;
- le campane di bronzo.

2) il fiorire economico e culturale nel Medioevo della civiltà islamica generò un immenso mercato per merci cinesi, favorendo lo sviluppo delle manifatture cinesi, tanto che se ne crearono di apposite per l'export verso il Mondo Islamico, ad esempio di ceramiche e porcellane (su modelli di moda nel Mondo Islamico) e tappeti;

3) al tempo stesso, moltissime manifatture nel Mondo Islamico e poi in Europa nacquero per copiare (allora non erano i Cinesi a copiare....) prodotti cinesi; ad esempio le manifatture di ceramiche turche di Iznik copiavano le pocellane cinesi e lo stesso si fece in Europa in Germania (Meissen), Italia (Gubbio), rania ed Inghilterra: furono tali "copiature" a favoire lo sviluppo di manifatture occidentali in specifici settori (seterie, ceramiche/porcellane, ecc.);

4) numerosi elementi simbolici-decorativi inesi entrarono nelle arti applicati prima del Mondo Islamico e poi dell'Occidente; ad esempio i cieli con nuvole arricciate, le fenici, le decorazioni bianco-blu delle stoviglie, alcuni tipi di decorazioni dei tappeti, tutta la seteria, ecc;

5) molti elementi del Sufismo islamico (che fu tutt'altro che marginale nella Storia e che influenz? anche il pensiero occidentale; es.: Francesco d'Assisi e Teresa d'Avila, la musica sacra cosidetta "celtica" studiata anche da Loreena Mc Kennith - vedi The Mask and he Mirror-, la poetica occitana e siciliana, alcune parti della Commedia di Dante, del Decameron del Boccaccio, dei Canterbury Tales di Chaucer, l'opera di Milton, alcune parti di Shakespeare) a cui giustamente si riferisce nassim hanno le loro radic nelle dottrine e soprattutto nelle pratiche cinesi ed indiane, sia a livello di tecniche (meditazione, ascesi, ecc.), sia di simbologie (il ruolo dela luce), sia a livello di concezioni (il ruolo della purezza, il ruolo della ricerca del disprezzo altrui, ecc.);

6) infine, Mongoli e Tartari, pur non essendo Cinesi, erano fortemente influenzati da elementi culturali ed artistici cinesi; quando si islamizzarono (mentre i Cristiani speravano di usarne la foza genocida contro i Musulmani: vedi anche il vero scopo delle missioni dei Polo in Cina) diedero vita a compagini statuali e società (esemio: Timur/Tamerlano in Asia Centrale) in cui elementi della cultura cinese (es.: lo studio dell'astronomia, l'uso delle ceramiche invetriate, ecc.) e di quella islamica si fondevano e che avevano una osizione geografica che ne faceva le chiavi dei percorsi di scambio materiale ed immateriale fra Estremo Oriente e Mediterraneo.

Tutto ci? e molto altro ancora (ho riassunto al massimo) mostra come perfino in epoche di guerre terribili  si realizzarono scambi materiali e immateriali, influssi, "contaminazioni", "globalizzazioni" su scale di decine di migliaia di chilometri e che costituirono elementi decisivi per rendere meno arretrato e barbaro l'Occidente . Fenomeni in cui le culture cinese (ma anche indiana) ed islamiche (specie dell'Iran e dell'area siro-palestinese, ma anche dell'Afghanistan e della Mesopotamia) ebbero n uolo enoerme e positivo.

Credo che sarebbe bene partire da qui, in positivo, per approfondire il tema "Cina ed Islam", senza scadere in diffusioni di odio e menzogne storiche gratuite (a cui, come nassim, non sono più disposto a rispondere e spero non inquinino anche questo novo topic).
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da cavallo »
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

hanabi

  • Livello: Straniero / Laowai
  • **
  • Post: 75
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #1 il: 31 Agosto, 2007, 09:25:21 am »
cavallo :lol: ..parli di menzogne ed odio.. :lol: .vedi potrei smontarti(e in effetti sei gia stato smontato sia da me che da herbrand) ma purtroppo in questo sito non si possono affrontare argomenti in modo serio..appena ti allontani dal "politically correct"appena dice le cose in modo schietto subito si grida alle guerre di religioni,ai flame e via dicendo..tutto questo sempre in nome di un impressionante relativismo etico.Vai vai..continua ad essere il paladino della giustizia..colui che difende gli oppressi e gli stranieri..senza di te non ce la farebbero.. :D .
P.s.
non ti preoccupare non ho affatto intenzione di riprendere il discorso..dopo che anche il moderatore parla di guerre di religione e flame non ne vale piu la pena,,mi consola il fatto che sulla rete ci sono molti siti dove si e liberi di fare discorsi seri anche se accesi.Quindi forza cavallo..buona fortuna...ma stai attento che appena esci da questo sito le cose sono diverse :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da hanabi »
yo no naka wa yume ka utsutsu ka utsutsu tomo yume tomo shirazu arite nakereba...

glaus

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 908
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #2 il: 31 Agosto, 2007, 10:23:52 am »
Cavallo ha ragione, mi spiace Hanabi :wink:  Il fatto che tu non sia stato capace di contestarlo dubito che abbia qualcosa a che vedere con la libertà di poter affrontare certe discussioni (vedi le 9 pagine di "faithfreedom). Forse non hai trovato nessun sito internet su qualche presunto episodio di integralismo e questo ti ha impedito di produrre argomentazioni.
 Mi preme ricordare come nel corso della storia della Cina i musulmani non abbiano creato problemi come hanno fatto i cristiani, specie la Chiesa Cattolica. (un'eccezione sono, ovviamente, i Gesuiti).
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da glaus »

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #3 il: 31 Agosto, 2007, 11:27:18 am »
senza naturalmente rispondere a chi cerca inutilmente di riempire questo Forum con le sue farneticazioni (gratuite o professionali, non lo so), vorei invece  fare una precisazione sulla questione Islam/Cina/Mongoli/Tartari, per evitare di essere imreciso.
Quando i Mongoli si costituirono in forza unitaria ed espansiva (sotto Gengis Khan e i suoi sucessori) non erano islamizzati e lo stesso avenneper i Tartari successivamente.
Anzi, é a queste forze (nomadi delle steppe) che si deve tra l'altro la distruzione di quella che all'epoca era lacittà più fiorente del Mondo ad Ovest della Cina ( Baghdad) e di intere regioni iraniche, afghane, mesopotamiche (e dei sistemi di canalizzazioni che facevano di aree oggi desertiche un giardino).
In quelle fasi, Mongoli, prima e Tartari, poi,  praticarono una strategia genocida che portò fra l'altro alla crisi dei commerci transasiatici, al crollo di intere culture, all'indebolimento di una società islamica già aggredita dai Crociati (che non si muovevano afatto "in risposta all'invasione islamica della Spagna", dato che provenivano in massima parte da Germania, Francia del Nord e Italia del Nord e non andarono a combattere in Spagna ma in Medio Oriente, saccheggiando le terre CRISTIANE ortodosse e masacrando en asant le comunità ebraiche, dalla germania a Gerusalemme!) e che proprio a causa di quella doppia aggessione (dalle steppe asiatiche e dai borghi europei)  si chiuse in se stessa, divenne meno aperta, più gretta, meno dialogante, meno libera (basta raffrontare la libetà di espressione e di confronto teologico, quella delle osterie e quella dell'omosessualità nella Baghdad di Harun al Rashid e la chiusura dogmatica dell'epoca mamelucca: si veda l'edizione critica delle Mille e una notte o, modestamente, il mio libro "Fichi e frutti del sicomoro", Croce Editore, Roma, su tale tema).
In questa fase i "civilissimi" Cristiani (ed i loro pontefici corroti, debosciati, nepotisti, orgiastii) tentarono più volte di creare un'alleanza anti-islamica coi genocidari a cavallo provenienti dalle steppe, contando anche sul fatto che alla corte dei Khan mongoli erano presenti principese e "saggi" CRISTIANI NESTORIANI; le missioni dei Polo da Khubilai Khan si inseriscono n questa logica, ma non sono le sole e si collocano in una fase in cui l otere mongolo si é già "stabilizzatio" ed ha permesso il ripristino degli scambi materiali ed immateriali trans-asiatici, attraverso i territori islamizzati.

Le sconfitte dei nomadi delle stepe (e dall'altro lato degli aggresori sanguinari "crociati") da pate degli Ayubbidi e dei Mamelucchi, la forte sinizzazione culturale dei Mongoli mutarono la situazione e la frantumazione dello pseudo-impero (che tale mai fu davvero) dei nomadi delle steppe portò settori importanti di loro ad aderire all'Islam, annulando per sempre  i sogni genocidari papalini ci? avvenne a più riprese ed in diverse epoche, in aree dell'Asia Centrale).
Ci? permise ai potentati di radice mongolo-tartarica (quelli di Timur/Tamerlano, ma anche i Moghul indiani, tanto che "Moghul" significa in origine semplicemente..."mongolo"), islamizzatisi, di ripristinare il ponte fra Estremo Oriente e Mrditerraneo che i loro avi (ed i "Crociati") avevano ferito a morte.

Ricominciarono a fluire arti, tecniche, ideologie, simboloie, prodoti, leggende, pratiche ascetiche, ecc. dall'India e dalla Cina al Mediterraneo, contribuendo(assieme a quelle afghano-persiane, a quelle mesopotamiche, a quelle egiziane, a quelle siro-palestinesi ed a quelle berbere) al crearsi delle condizioni senza le quali non vi sarebbe stato il  Rinascimento.
Intanto, però, si rafforz? il ruolo politico-militare in seno all'Islam delle popolazioni guerriere delle steppe, che infine diedero origine al potere ottomano, stravolgendo ulteriormente (in senso militarista) l'Islam irano-arabo (solo pochi sciocchi, fra cui alcuni che onorano della loro presenza i topics di questo Forum finché non si chiudono..., pensano che islamizazione ed arabizzazione siano la stessa cosa: lo vadano a spiegare ad un Bangladesho, ad un Kashmiro, ad un Iraniano, ad un Turco, ad un Indonesiano, così capiranno a loro spese il proprio errore!).
Ci? non vuol dire che la società ottomana non abia continuato a ricevere influssi dall'Estremo riente; ho fatto l'esempio delle ceramiche di Iznik, otrei parlare del fenomeno dei dervisci, ovvero degli strumenti musicali delle bande militari otomane o della ritualità attinente al té.
urtroppo, erò, la pressione congiunta delle bellicose popolazoni delle steppe e delle barbariche popolazioni europee aveva già ferito a morte un aspetto essenziale del ruolo di ponte che le società islamiche avevano avuto PRIMA delle ignobili "crociate" e dell'attacco mongolo: quelo dell'apertura mentale a concezioni aricchenti il dibattito  ideologico, in seno all'Islam e fra Islam ed altre correnti di pensiero(le varie correnti che eroneamente definiamo "induismo", quelle che vengono comodamente riunite sotto il termine altrettanto discutibile di "Buddhismo", le diverse tendenze di ci? che corettaente oggi gli sorici chiamano, al plurale, "Ebraismi", le Chiese cristiane d'Oriente e gli ambienti filosofico-teologici cattolici, ad esempio della Scolastica.

Un'ultima recisazione.
In NESSUN CASO l'affermazione con roghi e spade del Cattolicesimo coatto in aree che erano state sotto il dominio islamico e che in precedenza erano state a maggioranza cristiane (e dove tutti gli storii concordano che le conversioni al'Islam, a differenza di quelle poi imposte al Catolicesimo, furono di norma SPONTANEE e anzi spesso MALVISTE dal potere islamico per motivi fiscali), come la Spagna, la Sicilia, le aree mediorientali temporaneamente occupate dai "Crociati" é stato un "ripristino del Cristianesimo precedente".
Infatti in Spagna all'arrivo dei Musulmani dominavano i Visigoti, che erano sì crisiani ma eretici ARIANI (e perseguitavano gli ebrei al punto che essi acolsero i Musulmani come liberatori e presidiarono per loro e città da essi prese!).
In Sicilia il Cristianesimo pre-arrivo dei Musulmani era quello bizantino e vi si era da poco svolta la lotta iconoclasta (distruzionedelle mmaini religiose!); in Egitto l ristianesimo era copto, nell'area siro-palestinese era maggioritariamente greco-ortodosso e siriaco-ortodosso e altre correnti orientali.
Ovunque arrivarono i conqistatori cattolici saccheggiarono le chiese non-cattoliche come le sinagoghe e le moschee ed imposero a Cristiani non-cattolici, ltre che agli Ebrei, discriminazioni e stragi (non riuscirono ad eliminarli dal mdio Oriente solo perché alla fine vinsero i Musulmani!).
I Tartari ed i Mongol non si fecero invece mai problemi religiosi: lo sterminio e la deportazone di massa erano per loro solo una strategia di dominio e non una lotta contro questa o quella religione.
Lo stesso fecero gli Ottomani sotto l cui dominio a stragi inaudite corrispondeva una totale autonomia (giuriica, fiscale, olre hedi culto) dei "millet", cioé delle comunità religiose crisiane ed ebraiche.
Non é un caso se migliaia di Ebrei fuggivano dai Paesi cattolic (specie Spagna e Italia del Sud) verso l'Impero Ottomano e non avcveniva il contrario e se in utte le aree dove gli Otomani dominarono (Medio Oriente e balcani) le Chiese ortodosse prosperano, mentre in quelle raggiunte dai "civilissimi" cattolici (Italia del Sud, Sicilia) sono state sradicate o ridotte a piccole minoranze marginali.
Questo ha permesso che perfino sotto il dominio militarista, sanguinario, implacabile degli Ottomani i flussi culturali dall'Estremo Oriente all'Europa continuassero (con le limitazioni che ho già detto), senza che l'Estremo Oriente conoscesse nulla di simile agli orrori che il colonialismo europeo (dei "cattolicissimi" Portoghesi e Spagnoli, poi dei "riformati" Olandesi ed Inglesi e dei Francesi impantanati nei loro conflitti religiosi, poi ancora di altri) portò in Indonesia, nelle Filippine, in India e in alcune aree della stessa Cina.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da cavallo »
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

hanabi

  • Livello: Straniero / Laowai
  • **
  • Post: 75
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #4 il: 31 Agosto, 2007, 11:39:34 am »
aspetta un momento glaus..di coaa stai parlando?io mi riferivo alle discussioni precedenti..cavallo non e stato in grado fare un discorso serio ed ha anche deciso in modo alquanto arrogante di non continuare la discussione dopo aver sentenziato cose smentite sistematicamente.Per quanto riguarda i musulmani in cina ci sarebbero da dire un po di cose..poi non dimentichiamo i pacifici musulmani mongoli...vabbe..comunque non voglio piu riprendere questo argomento perche gia so dove si arrivera in questo sito..non credere che non abbia niente da dire perche non e affatto cosi ..ormai ho capito che questo sito non e adatto a certe discussioni.Comunque ho risposto solo alle allusioni di cavallo..ancora una volta a parlare di odio eccecc..ormai la canzone l ha imparata bene..
quello che dovevo dire sull argomento l ho detto anche il topic e stato interrotto deliberatamente...se questo fa sentire meglio alcuni di voi buon per voi che dire..penso che chi vuole riflettere in modo un po piu serio adesso lo possa fare..per quanto ne possano dire i vari accusatori di questo forum
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da hanabi »
yo no naka wa yume ka utsutsu ka utsutsu tomo yume tomo shirazu arite nakereba...

hanabi

  • Livello: Straniero / Laowai
  • **
  • Post: 75
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #5 il: 31 Agosto, 2007, 11:43:10 am »
o mamma mia cavallo..stai deliberatamente ignorando intere pagine di storia....ma fa come vuoi..da adesso ti ignorero..consiglio alle persone che voglio avere una conoscenza seria di questi argomenti di procurarsi libri seri.La storia secondo cavallo e una interessante opera di falsificazione storica senza precedenti..interessante.. :lol: vedi bene chi e che farnetica..
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da hanabi »
yo no naka wa yume ka utsutsu ka utsutsu tomo yume tomo shirazu arite nakereba...

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #6 il: 31 Agosto, 2007, 12:19:17 pm »
Allelujah (per Ebrei e Cristiani, veri)!
Alamdulillah (per Musulmani)!
Speriamo che almeno sul fatto di non impestare più ogni topic in cui appare la parola Islam certe persone non mentano e permettano a chi vuole dialogare davvero di farlo! Ma non ci conto troppo peché il lupo perde il pelo ma non il vizio, come dimostra il fatto che appena chiuso il delirante topic "faithfreedom" neha  subito aperto un altro e che anche qui ha subito mentito su quel che io ho scritto e parla del mio ignorare i "pacifici musulmani mongoli" (ironico per parlare degli stragisti mongoli, ovviamente) mentre io avevo giusto ricostruito (ovviamente sommariamente: spero di non provocare un altro copiaeincolla magari di citazioni di Gengis Khan...!):
1) che i Mongoli (politeisti e con ottimi rapporti coi Cristiani Nestoriani)erano genocidari quando i cari Papi cercavano di farseli amiconi CONTRO  MUSULMANIe che contruibuirono a ferire a morte l'Islam più aperto e tollerante e favorirne la chiusura;
2) che solo successivamente erano diventati musulmani (ed a fermarne gli orrori erano stati comunque i poteri musulmani!);
3) che potentati di origine mongola-tartara ormai islamizzati avevano dato grande contributo al ristabilimento dei flussi di scambio fra l'Estremo Oriente e il Mediterraneo e fatto fiorire l'India del Nord nella fase  Moghul.

Ma il fatto é che la pratica della menzogna é peggio della cocaina: una volta che la si usa non si riesce a farne a meno!

Comunque la speranza é l'ultima a morire e quindi spero si possa tornare ai confronti fra persone non invasate.
Ojalà  ("Dio lo voglia") come dicono gli Spagnoli (che poverini non si endono conto che usano un termine...arabio, visto che dovrebbero dire OjaDios ed "alà" sta per Allah!)!
Insh'Allah (idem) come dicono gli Arabi (anche cristiani, visto che "Allah" è "DIO" anche per i Cristiani di lingua araba, come precisa il Vaticano)!
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da cavallo »
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

kay_asuma

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.367
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #7 il: 31 Agosto, 2007, 15:04:57 pm »
Ragazzi , non credete che sia l'ora di chiudere con questo discorso?? anche perchè non ne veniamo a capo .
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da kay_asuma »
Solo uno stupido non torna dove è stato felice l\'ultima volta.....

hanabi

  • Livello: Straniero / Laowai
  • **
  • Post: 75
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #8 il: 31 Agosto, 2007, 16:18:30 pm »
cavallo delirante ci sei tu e le cose che dici..sta di fatto che in tutto qst tempo non hai saputo argomentare e sei stato arrogante.Ormai ho capito che il tuo livello culturale e alquanto basso quindi non ti rispondo proprio..mi scoccio di ripetere le stesse cose..se non le capisci non ci posso fare niente.Sei patetico in tutto quello che dici..e il tuo scagliarti in continuazioni contro il cristianesimo poi..e degno di te.Storicamente anche stai messo parecchio male e anche di questo non te ne rendi conto...farnetica farnetica...invasato ci sei tu e chi non te lo dice..tu saresti un antropologo..ahahahah :lol: ...ma ci credi alle c**** che dici?Spero che non ci credano gli altri.Gia ho detto perche avevo aperto la ltro topic e ho parlato di mongoli quando non avevo ancora letto il tuo post.Ricostruzione storica penosa...parli di moghul poi...parli di fioritura..ma stai scherzando??Poi accusi gli altri di falsificazione storica...
bha le parole con te non servono..nioente hai capito e niente capirai..nella tua arroganza sei pessimo e sappi che non sono l unico a pensarlo.

ti cito anche guarda:
Ma il fatto é che la pratica della menzogna é peggio della cocaina: una volta che la si usa non si riesce a farne a meno!

con questa frase ti sei presentato.
P.s.
I copia e incolla che ho postato se li capisci sono molto piu costruttivi delle c*** che spari a raffica
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da hanabi »
yo no naka wa yume ka utsutsu ka utsutsu tomo yume tomo shirazu arite nakereba...

hanabi

  • Livello: Straniero / Laowai
  • **
  • Post: 75
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #9 il: 31 Agosto, 2007, 16:42:54 pm »
kay sono d accordo con te..con gente cosi non ne vale la pena parlare..lo lascio nella sua mania di grandezza.. :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da hanabi »
yo no naka wa yume ka utsutsu ka utsutsu tomo yume tomo shirazu arite nakereba...

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #10 il: 31 Agosto, 2007, 23:06:06 pm »
ecco, hanabi, come ti hanno già detto in molti, vattene da questo Forum e rileggiti sia le regole del Forum stesso (che hai già volato, tanto che ti hanno chiuso lo pseudo-topic che avevi aperto) sia, magari, il codice civile (ATTENTO perché l'uso di internet é eqiparato alla diffamazione a mezzo stampa, specie quando ci si riferisce a qualcosa che non é opinabile ma dimostrabile come un titolo universitario...).
Te lo hanno detto in tanti: tornatene a Faithfreedom e dintorni e smettila di inquinare topic di persone che vogliono dialogare fra loro e non con te!
E non strumentalizzare kay asuma che non ha mai sparso odio e menzogne come te! Rileggiti il rifiuto di tanti che hai provocato e, se ci riesci, medita e ripeto, attento a quel che scrivi circa i titoli altrui perché ne potresti rispondere civilmente (o sei tanto ingenuo da credere che non si risalga alla tua vera identità?).
Addio, spero per sempre.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da cavallo »
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

Nass_hui

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 110
    • Mostra profilo
    • http://www.islam.forumup.it
(Nessun oggetto)
« Risposta #11 il: 01 Settembre, 2007, 01:59:32 am »
Seguo il consiglio di kay e cerco di ingorare le zanzare....

Comunque finalmente qualcuno che ha letto l'importanza del sufismo...
In ogni caso riprendo....premetto che non ho letto tutto quel che hai scritto cavallo, ma di molte cose ho già sentito parlare.

Per parlare di più prettamente di un islam cinese, io ho letto durante alcune ricerche che gli Hui(Originariamente di dinastia Han ma poi divenuti di confessione islamica) ''utilizzarno'' il taoismo (o meglio sfruttarono le loro conoscenze in questo campo) per predicare l'Islam....so di essere fuori tema, ma sapete dirmi qualcosa?

Secondariamente ho letto anche che i musulmani al loro arrivo non hanno solo preso ma anche dato molto: aiuti nello sviluppo della medicina tradizionale, nella navigazione...ecc
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Nass_hui »
\"All you need is a dream\" [Sifu Wang Zi Ping]

hanabi

  • Livello: Straniero / Laowai
  • **
  • Post: 75
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #12 il: 01 Settembre, 2007, 04:52:34 am »
cavallo cavallo...ti ripeto che spargitore di menzogne ci sei tu...e inutile il tuo accusare me a causa delle tue lacune storiche e non solo...il tuo volermi demonizzare non serve proprio a niente cavallo anzi..mi sono arrivati messaggi privati di persone che approvavano quello che dicevo  ma che non si volevano esporre per via della delicatezza dell argomento...e alcuni mi hanno parlato anche della tua arroganza...alcuni ti hanno capito troppo bene.Poi scusa puoi indicarmi questi molti?tu,dubbio e shinosuka(se ricordo bene il nome)?no cavallo..il tuo deminizzarmi e solo dovuto all ignoranza in materia..mi hai messo in bocca parole non mie e non hai saputo rispondere ne a me ne a herbrand...quindi figurati l addio e con te perche ormai non ti considero proprio.Poi sei parecchi permaloso..puoi anche avere il titolo universitario ma questo per me non e di alcun significato..per le cose che dici per me non sei nessuno anche se hai il pezzo di carta.e non mettermi in bocca cose che non ho detto come e tuo solito.Ti danno fastidio le critiche?Sei proprio permaloso e arrogante.Non meriti considerazione.Ah..le regole del forum non penso di averle infrante..piuttosto e a causa di gente come te che ha gridato al razzismo..all odio eccecc che si e lazato un polverone..su altri forum la discussione procede fiorente..i tipi come te sono pochi fortunatamente.E inoltre come ho gia specificato in questo forum questo tipo di discussioni non si potevano fare..perche l argomento e delicato vasto e in media gli utenti non ne sapevano niente o quasi.Facile ingannare gente cosi con le tue parole fiorite ma prive di significato.Io in questo forum ho dialogato e dialogo con tante persone come lo faccio su altri forum compreso certamente faithfreedom che tu critichi tanto perche forse non hai nemmeno capito le cose che si dicono..ma questo e solo una dimostrazione che non si dicono baggianate..insomma e un riconoscimento :-D .In ultimo ti dico che a spargere menzogne(enormi)sei tu e anche odio..falsifichi e sei un arrogante della peggior specie.Se in alcuni ho provacato rifiuto(senza essere stato capito)in altri ho provocato riflessione e quello che ho detto e stato anche condiviso te lo assicuro.Quindi cavallo smettila tu di inquinare il forum con topic mediocri.Vabbe che tanto in genere le baggianate che scrivi ormai non le leggo piu.Addio per sempre con te cavallo..perche in questo forum parlo in modo costruttivo con molte persone..non sono mica tutti tuoi cloni..sarebbe spaventoso*_*.Addio cavallo..con questo post finalmente per sempre!
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da hanabi »
yo no naka wa yume ka utsutsu ka utsutsu tomo yume tomo shirazu arite nakereba...

hanabi

  • Livello: Straniero / Laowai
  • **
  • Post: 75
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #13 il: 01 Settembre, 2007, 04:53:44 am »
strumentalizzare kay asuma..questa e l ultima fesseria che hai deto..hahahaha :lol:
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da hanabi »
yo no naka wa yume ka utsutsu ka utsutsu tomo yume tomo shirazu arite nakereba...

hanabi

  • Livello: Straniero / Laowai
  • **
  • Post: 75
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #14 il: 01 Settembre, 2007, 05:11:23 am »
scusa avevo dimenticato di dirti di non minacciare..se c e qualcuno che dovrebbe essere denunciato per diffamazione quello sei tu..mi hai accusato di talmente tante cose e messo in bocca parole non mie gratuitamente che non me le ricordo neanche...quindi smettila e prova a parlare di cose serie.
Addio
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da hanabi »
yo no naka wa yume ka utsutsu ka utsutsu tomo yume tomo shirazu arite nakereba...