Transessuali in Cina [no fun inside] - Arte - Cultura - Storia - Associna Forum

Autore Topic: Transessuali in Cina [no fun inside]  (Letto 5951 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

fiol_brothers

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 932
    • Mostra profilo
Transessuali in Cina [no fun inside]
« il: 03 Settembre, 2009, 10:35:15 am »
Sappiamo più o meno come funziona in Giappone, in Tailandia e in Korea..ma in Cina/Hk? Non parlo dell'operazione in se, ma parlo del cambio di sesso all'anagrafe e quindi sul passaporto/carta d'identità/ecc
Funziona come nei paesi da me citati oppure è diverso?
Io "conosco" una trans cinese che abita a Shanghai (o Pechino? non ricordo è da molto che non la sento) e vive bene il suo cambio di sesso (è uscita anche molto bene,non avrei mai detto che sotto sotto è come me) ma oltre a lei e alla sua testimonianza non ho letto molto in giro su questo argomento.
Potete voi indicarmi qualche link a proposito? sia riguardante la questione legale sia per quanto riguarda la questione moralità,nel senso di accettazione nella società cinese attuale di questi cambiamenti,?

Grazie

ps: spero che sia la sezione giusta ^_^
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da fiol_brothers »

wen

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 3.264
    • Mostra profilo
Re: Transessuali in Cina [no fun inside]
« Risposta #1 il: 03 Settembre, 2009, 11:34:52 am »
Citazione da: "fiol_brothers"
Sappiamo più o meno come funziona in Giappone, in Tailandia e in Korea..ma in Cina/Hk? Non parlo dell'operazione in se, ma parlo del cambio di sesso all'anagrafe e quindi sul passaporto/carta d'identità/ecc
Funziona come nei paesi da me citati oppure è diverso?
Io "conosco" una trans cinese che abita a Shanghai (o Pechino? non ricordo è da molto che non la sento) e vive bene il suo cambio di sesso (è uscita anche molto bene,non avrei mai detto che sotto sotto è come me) ma oltre a lei e alla sua testimonianza non ho letto molto in giro su questo argomento.
Potete voi indicarmi qualche link a proposito? sia riguardante la questione legale sia per quanto riguarda la questione moralità,nel senso di accettazione nella società cinese attuale di questi cambiamenti,?

Grazie

ps: spero che sia la sezione giusta ^_^


Ce ne sono in giro ma molto pochi.
La maggior parte dei uomini cinesi piacerebbe piu rimanere maschi.
Sicuramente quello li e un gay... :x
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da wen »
ô蒙古人除了马粪什么也没有留下ö

fiol_brothers

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 932
    • Mostra profilo
Re: Transessuali in Cina [no fun inside]
« Risposta #2 il: 03 Settembre, 2009, 12:09:06 pm »
Citazione da: "wen"
Citazione da: "fiol_brothers"
Sappiamo più o meno come funziona in Giappone, in Tailandia e in Korea..ma in Cina/Hk? Non parlo dell'operazione in se, ma parlo del cambio di sesso all'anagrafe e quindi sul passaporto/carta d'identità/ecc
Funziona come nei paesi da me citati oppure è diverso?
Io "conosco" una trans cinese che abita a Shanghai (o Pechino? non ricordo è da molto che non la sento) e vive bene il suo cambio di sesso (è uscita anche molto bene,non avrei mai detto che sotto sotto è come me) ma oltre a lei e alla sua testimonianza non ho letto molto in giro su questo argomento.
Potete voi indicarmi qualche link a proposito? sia riguardante la questione legale sia per quanto riguarda la questione moralità,nel senso di accettazione nella società cinese attuale di questi cambiamenti,?

Grazie

ps: spero che sia la sezione giusta ^_^

Ce ne sono in giro ma molto pochi.
La maggior parte dei uomini cinesi piacerebbe piu rimanere maschi.
Sicuramente quello li e un gay... :x


bhe essere gay o meno non centra molto, se uno si sente piu donna che uomo, e` giusto che possa diventarlo  :-) (come viceversa)
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da fiol_brothers »

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #3 il: 03 Settembre, 2009, 14:08:00 pm »
forse la più famosa, a livello internazionale,  è jin xin che spesso si esibische anche in italia e a bologna
http://en.wikipedia.org/wiki/Jin_Xing
http://www.ibs.it/code/9788845413087/ji ... e-una.html

questa estate leggendo il secolo cinese di rampini un capitolo parlava dell'argomento gay. diceva che in passato l'omosessualità in cina era normalità, si è trasformata in tabù con l'avvento del cristianesimo.
altro non so  :wink:
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da vascoexinhong »

fiol_brothers

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 932
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #4 il: 03 Settembre, 2009, 14:21:04 pm »
Citazione da: "vascoexinhong"
forse la più famosa, a livello internazionale,  è jin xin che spesso si esibische anche in italia e a bologna
http://en.wikipedia.org/wiki/Jin_Xing
http://www.ibs.it/code/9788845413087/ji ... e-una.html

questa estate leggendo il secolo cinese di rampini un capitolo parlava dell'argomento gay. diceva che in passato l'omosessualità in cina era normalità, si è trasformata in tabù con l'avvento del cristianesimo.
altro non so  :wink:


ok grazie per i links, questa non l'avevo mai sentita :)
e anche per la cosa del cristianesimo, infatti da quanto posso capire dai vari film che vediamo che rappresentano un certo periodo storico l'omosessualità/ambiguità non era cosa stran in Cina ,anzi.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da fiol_brothers »

wen

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 3.264
    • Mostra profilo
Re: Transessuali in Cina [no fun inside]
« Risposta #5 il: 03 Settembre, 2009, 15:31:07 pm »
Citazione da: "fiol_brothers"
Citazione da: "wen"
Citazione da: "fiol_brothers"
Sappiamo più o meno come funziona in Giappone, in Tailandia e in Korea..ma in Cina/Hk? Non parlo dell'operazione in se, ma parlo del cambio di sesso all'anagrafe e quindi sul passaporto/carta d'identità/ecc
Funziona come nei paesi da me citati oppure è diverso?
Io "conosco" una trans cinese che abita a Shanghai (o Pechino? non ricordo è da molto che non la sento) e vive bene il suo cambio di sesso (è uscita anche molto bene,non avrei mai detto che sotto sotto è come me) ma oltre a lei e alla sua testimonianza non ho letto molto in giro su questo argomento.
Potete voi indicarmi qualche link a proposito? sia riguardante la questione legale sia per quanto riguarda la questione moralità,nel senso di accettazione nella società cinese attuale di questi cambiamenti,?

Grazie

ps: spero che sia la sezione giusta ^_^

Ce ne sono in giro ma molto pochi.
La maggior parte dei uomini cinesi piacerebbe piu rimanere maschi.
Sicuramente quello li e un gay... :x

bhe essere gay o meno non centra molto, se uno si sente piu donna che uomo, e` giusto che possa diventarlo  :-) (come viceversa)


Gli hai chiesto se piace ******* una bella donna?
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da wen »
ô蒙古人除了马粪什么也没有留下ö

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #6 il: 03 Settembre, 2009, 18:32:12 pm »
premesso che giustamente fiol brothers hanno sottolineato che transessualismo é  cosa assai diversa da omosessualità, affermare "questa estate leggendo il secolo cinese di rampini un capitolo parlava dell'argomento gay. diceva che in passato l'omosessualità in cina era normalità, si è trasformata in tabù con l'avvento del cristianesimo." vuol dire riferirsi ad una tesi insostenibile stante che:

- il Cristianesimo (sia nelle versioni   nestoriana, di antica penetrazione in Cina, sia in quelle soprattutto cattolica e protestante, giunte in età coloniale) non ha mai influenzato in modo decisivo il pensiero di massa o  di corte o del mandarinato cinese ed ha sempre rappresentato una minoranza infima nel Paese;

- in realtà non é l'influenza del Cristianesimo ma quella di un altro figlio della penetrazione occidentale, l'Illuminismo, a portare alla condanna dell'omosessualità in Cina nel 1740 (il Cristianesimo arriva assai prima...), reiterata poi dal maoismo:
http://www.gay.tv/ita/magazine/we_like/ ... spòi=5394;

- mentre il Buddhismo in generale non condanna di fatto l'omosessualità (ma altra cosa è il transessualismo, appunto), esistono correnti del Buddhismo che lo fanno; é il caso del Buddhismo tantrico lamaista tibetano (tanto caro per motivi politici a certi sinofobi che non lo conoscono affatto...):
http://it.wikipedia.org/wiki/Omosessualit%C3%A0
"L'attuale Dalai Lama Tenzin Gyatso, leader del buddhismo tibetano, ha condannato gli atti omosessuali con un ½No assoluto. Senza sfumature?[5][6]."

sull'omosessualità in Cina si veda anche: http://www.tuttocina.it/mondo_cinese/124/124_lupa.htm


resta il fatto che fiol brothers chiedevano informazioni sulla legislazione in Cina circa i cambi di sesso e la situazione dei trans e non degli omosessuali; sulla situazione attuale dei trans in Cina ecco forse dei links più attinenti e meno OT:
http://www.cinaoggi.it/index.phpòoption ... a&Itemid=2
http://www.azionetrans.it/cina_sposato_ftm.html
http://www.azionetrans.it/missuniverso_cina.html
http://www.crisalide-azionetrans.it/mis ... icata.html
http://gaynews24.com/?p=573&wscr=1024x768
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da cavallo »
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

fiol_brothers

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 932
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #7 il: 03 Settembre, 2009, 19:05:54 pm »
Citazione da: "cavallo"
premesso che giustamente fiol brothers hanno sottolineato che transessualismo é  cosa assai diversa da omosessualità, affermare "questa estate leggendo il secolo cinese di rampini un capitolo parlava dell'argomento gay. diceva che in passato l'omosessualità in cina era normalità, si è trasformata in tabù con l'avvento del cristianesimo." vuol dire riferirsi ad una tesi insostenibile stante che:

- il Cristianesimo (sia nelle versioni   nestoriana, di antica penetrazione in Cina, sia in quelle soprattutto cattolica e protestante, giunte in età coloniale) non ha mai influenzato in modo decisivo il pensiero di massa o  di corte o del mandarinato cinese ed ha sempre rappresentato una minoranza infima nel Paese;

- in realtà non é l'influenza del Cristianesimo ma quella di un altro figlio della penetrazione occidentale, l'Illuminismo, a portare alla condanna dell'omosessualità in Cina nel 1740 (il Cristianesimo arriva assai prima...), reiterata poi dal maoismo:
http://www.gay.tv/ita/magazine/we_like/ ... spòi=5394;

- mentre il Buddhismo in generale non condanna di fatto l'omosessualità (ma altra cosa è il transessualismo, appunto), esistono correnti del Buddhismo che lo fanno; é il caso del Buddhismo tantrico lamaista tibetano (tanto caro per motivi politici a certi sinofobi che non lo conoscono affatto...):
http://it.wikipedia.org/wiki/Omosessualit%C3%A0
"L'attuale Dalai Lama Tenzin Gyatso, leader del buddhismo tibetano, ha condannato gli atti omosessuali con un ½No assoluto. Senza sfumature?[5][6]."

sull'omosessualità in Cina si veda anche: http://www.tuttocina.it/mondo_cinese/124/124_lupa.htm


resta il fatto che fiol brothers chiedevano informazioni sulla legislazione in Cina circa i cambi di sesso e la situazione dei trans e non degli omosessuali; sulla situazione attuale dei trans in Cina ecco forse dei links più attinenti e meno OT:
http://www.cinaoggi.it/index.phpòoption ... a&Itemid=2
http://www.azionetrans.it/cina_sposato_ftm.html
http://www.azionetrans.it/missuniverso_cina.html
http://www.crisalide-azionetrans.it/mis ... icata.html
http://gaynews24.com/?p=573&wscr=1024x768


grazie per i vari links, ora me li leggo un pò :)

edit: ok letto, si piu o meno è come negli altri stati da me citati . grazie per i links cavallo
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da fiol_brothers »

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #8 il: 03 Settembre, 2009, 21:11:39 pm »
Citazione da: "cavallo"
premesso che giustamente fiol brothers hanno sottolineato che transessualismo é  cosa assai diversa da omosessualità, affermare "questa estate leggendo il secolo cinese di rampini un capitolo parlava dell'argomento gay. diceva che in passato l'omosessualità in cina era normalità, si è trasformata in tabù con l'avvento del cristianesimo." vuol dire riferirsi ad una tesi insostenibile stante che:

- il Cristianesimo (sia nelle versioni   nestoriana, di antica penetrazione in Cina, sia in quelle soprattutto cattolica e protestante, giunte in età coloniale) non ha mai influenzato in modo decisivo il pensiero di massa o  di corte o del mandarinato cinese ed ha sempre rappresentato una minoranza infima nel Paese;

- in realtà non é l'influenza del Cristianesimo ma quella di un altro figlio della penetrazione occidentale, l'Illuminismo, a portare alla condanna dell'omosessualità in Cina nel 1740 (il Cristianesimo arriva assai prima...), reiterata poi dal maoismo:
http://www.gay.tv/ita/magazine/we_like/ ... spòi=5394;

- mentre il Buddhismo in generale non condanna di fatto l'omosessualità (ma altra cosa è il transessualismo, appunto), esistono correnti del Buddhismo che lo fanno; é il caso del Buddhismo tantrico lamaista tibetano (tanto caro per motivi politici a certi sinofobi che non lo conoscono affatto...):
http://it.wikipedia.org/wiki/Omosessualit%C3%A0
"L'attuale Dalai Lama Tenzin Gyatso, leader del buddhismo tibetano, ha condannato gli atti omosessuali con un ½No assoluto. Senza sfumature?[5][6]."

sull'omosessualità in Cina si veda anche: http://www.tuttocina.it/mondo_cinese/124/124_lupa.htm


resta il fatto che fiol brothers chiedevano informazioni sulla legislazione in Cina circa i cambi di sesso e la situazione dei trans e non degli omosessuali; sulla situazione attuale dei trans in Cina ecco forse dei links più attinenti e meno OT:
http://www.cinaoggi.it/index.phpòoption ... a&Itemid=2
http://www.azionetrans.it/cina_sposato_ftm.html
http://www.azionetrans.it/missuniverso_cina.html
http://www.crisalide-azionetrans.it/mis ... icata.html
http://gaynews24.com/?p=573&wscr=1024x768

wen birichino hai fatto arrabbiare cavallo, si parlava di transessuali non di gay :-D  :-D  :-D
Citazione da: "wen"
Ce ne sono in giro ma molto pochi.
La maggior parte dei uomini cinesi piacerebbe piu rimanere maschi.
Sicuramente quello li e un gay... :x


per il resto invito chi non fosse daccordo, e non se ne fosse ancora accoro,  con quello che scriveva rampini parecchi anni fa di andare a pechino nel suo ufficio vicino a piazza italia e dirglielo. dirlo a me non conta nulla, e nulla posso farci lo capirebbe anche un bambino. :-D  

anzi sarebbe un'ottima occasione per vederla finalmente la cina di oggi senza parlare per sentito dire  :-D  :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da vascoexinhong »

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #9 il: 03 Settembre, 2009, 21:30:15 pm »
vasco, evita di cercare di creare conflitti inesistenti tra wen e me (ancheb perché wen collegava nel suo post i due temi: omosessualità e cambiamento di sesso): non ci caschiamo...


sei tu che hai scritto:
"questa estate leggendo il secolo cinese di rampini un capitolo parlava dell'argomento gay. diceva che in passato l'omosessualità in cina era normalità, si è trasformata in tabù con l'avvento del cristianesimo."

peraltro senza citare il link (contro le indicazioni di Tylian) per dimostrare che le affermazioni erronee sono davvero di Rampini e non farina del tuo sacco, in più anche se sono di rampini sono considerazioni che hai postato tu ed é a te che sono rivolte le precisazioni circa tesi storicamente errate.

infine forse pu? esserti utile rileggere la risposta  di fiolbrothers e il ringraziamento a me per i links da me indicati; sai com'é, i links sono informazioni (quel che chiedevano loro, non sulla vixcenda personale di un'attrice trans, naturalmente...), le chiacchiere no...

e ricorda che si pu? stare decenni in un Paese (cvome facevano i colonialisti in kenia, in Cina, in India, ecc.) capendone assai meno, per propria cecità e pregiudizio etnocentrico, di quanto non si possa fare attraverso altre fonti e quindi smetti di fare ironia su chi sa leggere e studiare senzsa fondamento dall'"alto" delle tue frequentazioni di una Cina che ti resta ugualmente del tutto incomprensibile (e d'altra parte tu dici di riferirti a Rampini e non ad esperienze personali e rampini si pu? leggere anche a Milano, a Roma, a Bologna...): la presenza in un luogo non costituisce affatto garanzia di serietà delle analisi e ci? vale a Beijing come nel campo-nomadi sotto casa
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da cavallo »
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #10 il: 03 Settembre, 2009, 21:33:50 pm »
Citazione da: "cavallo"
vasco, evita di cercare di creare conflitti inesistenti tra wen e me (ancheb perché wen collegava nel suo post i due temi: omosessualità e cambiamento di sesso): non ci caschiamo...


sei tu che hai scritto:
"questa estate leggendo il secolo cinese di rampini un capitolo parlava dell'argomento gay. diceva che in passato l'omosessualità in cina era normalità, si è trasformata in tabù con l'avvento del cristianesimo."

peraltro senza citare il link (contro le indicazioni di Tylian) per dimostrare che le affermazioni erronee sono davvero di Rampini e non farina del tuo sacco, in più anche se sono di rampini sono considerazioni che hai postato tu ed é a te che sono rivolte le precisazioni circa tesi storicamente errate.

infine forse pu? esserti utile rileggere la risposta  di fiolbrothers e il ringraziamento a me per i links da me indicati; sai com'é, i links sono informazioni (quel che chiedevano loro, non sulla vixcenda personale di un'attrice trans, naturalmente...), le chiacchiere no...

e ricorda che si pu? stare decenni in un Paese (cvome facevano i colonialisti in kenia, in Cina, in India, ecc.) capendone assai meno, per propria cecità e pregiudizio etnocentrico, di quanto non si possa fare attraverso altre fonti e quindi smetti di fare ironia su chi sa leggere e studiare senzsa fondamento dall'"alto" delle tue frequentazioni di una Cina che ti resta ugualmente del tutto incomprensibile (e d'altra parte tu dici di riferirti a Rampini e non ad esperienze personali e rampini si pu? leggere anche a Milano, a Roma, a Bologna...): la presenza in un luogo non costituisce affatto garanzia di serietà delle analisi e ci? vale a Beijing come nel campo-nomadi sotto casa


ai ragione, quindi comprati il libro e leggilo :wink:  :-D
per il resto occhio agli specchi che sono scivolosi :-D  :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da vascoexinhong »

libero

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.400
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #11 il: 14 Dicembre, 2009, 12:41:25 pm »
Nascere con il sesso sbagliato in Cina
http://www.china-files.com/it/link/5588 ... to-in-cina
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da libero »

Tylyan

  • Administrator
  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • *****
  • Post: 265
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #12 il: 15 Dicembre, 2009, 18:50:15 pm »
Considerando l'evolversi del tema proposto da Fiol Brothers, trovo giusto spostare la discussione in una sezione (a mio avviso) più appropriata a quella di origine (anche per dare più risalto ad un tema che pu? trovare interesse).

Noto con piacere che diversi utenti hanno fatto dei notevoli progressi nella reciproca convivenza pacifica nell'interesse della nostra (per fortuna) sempre più grande famiglia. Mi auguro che migliorerete ancora! :)
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Tylyan »
L´ignoranza è il mio nemico.

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #13 il: 16 Dicembre, 2009, 11:44:06 am »
se guardi le date ti accorgi che è precedente all'incidente di X'ian.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da vascoexinhong »

kenny

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.422
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #14 il: 16 Dicembre, 2009, 14:28:13 pm »
nello sichuan, a chongqing ci sono tantissimi Gay e transessuali.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da kenny »
\"Se questi cinesini vogliono polverizzare Taiwan entro l\'anno, farebbero\' meglio a darsi una mossa e tirare fuori i soldi\" - J.Nicholson \"The Departed\"