Andare via dalla Cina - page 1 - Sfoghi - Associna Forum

Autore Topic: Andare via dalla Cina  (Letto 16485 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Andare via dalla Cina
« il: 05 Giugno, 2012, 03:56:04 am »
dopo quasi 12 anni passati qui incomincio a pensare di tornare in italia, mi manca:
-l acqua che non sa di merda anche dopo averla bollita per 1 ora., e l aria che non ti si appiccica sulla pelle
-la gente che non ti fissa come un alieno
-le regole della strada che non vengono sistematicamente violate
-il concetto di laowai, stupido quanto inutile che alcune volte ragruppa tutto quello che sta fuori dalla cina altre volte ha una connotazione razziale (il bianco)
-la mentalita della gente nei confronti dei laowai: basta UNO di "tentato:"stupro per iniziare una campagna di denigrazione dello straniero e scatenare la xenofobia dei cinesi allevati a tv trash e scuole trash.
-l avere paura che quello che mangi ti potrebbe uccidere nel giro di qualche minuto, sia al supermercato che nei ristoranti.Ormai mangio solo messicano...almeno vedo chiaramente quello che mi arriva sul piatto...


guadagnero probabilmente meno(ora sono quasi sui 2000) ma forse vivo di piu e meglio, oppure no?...
« Ultima modifica: 05 Giugno, 2012, 03:59:53 am da MBC »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #1 il: 05 Giugno, 2012, 17:33:26 pm »
dopo così tanto tempo in cina lo sai solo te cosa è il caso di fare.
il concetto di laowai mi pare sia quello che ora come ora ti infastidisce di più, ci hai scritto ben 3 punti su 6. Pensa che a seguito della campagna di denigrazione in tv qui a nantong, in uno dei bar più popolari, c'è stata giusto venerdì una mega rissa tra occidentali e cinesi.. (naturalmente c'era una ragazza di mezzo).. non dico che i fatti siano collegati, ma sicuramente adesso si respira una bella arietta frizzante ogni volta che si esce..
Per l'acqua poi comprare la s.pellegrino, come vedo fanno tantissimi stranieri qui.. i cinesi dicono che la nongfu sia buona, ma ha un saporaccio comunque.. magari bella ghiaccia è accettabile. L'aria penso sia per via dell'umidità forsennata che c'è da tante parti.. inoltre mi pare che di questi tempi brucino non so cosa nei dintorni delle città e c'è un nebbione assurdo e un odore acre (perchè in verità è fumo).. nei giorni sereni, qui vicino al mare, non mi pare di sentire l'ariaccia.
Comunque dopo tanti anni potrebbe mancarti, forse più della cina, l'ambiente internazionale nel quale, da straniero, inevitabilmente ci si trova a vivere..  tornare in italia potrebbe sembrare come tornare in provincia dopo anni in città. Più vivibile certo, ma buona giusto per la pensione...
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

300

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.111
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #2 il: 05 Giugno, 2012, 23:18:32 pm »
12 anni in Cina sono forse troppi, ma si vede che tu sei un tipo coriaceo. La Cina è un paese difficile anche per i cinesi, figuriamoci per gli stranieri (a meno che tu non abbia un reddito alto), e forse lo sarà ancora di più ora che la crisi sta arrivando
Il mondo è un tiranno ma solo gli schiavi gli ubbidiscono

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #3 il: 06 Giugno, 2012, 05:06:15 am »
@enteromorfa
vivendo qui ad hangzhou, nell arrogante provincia dello zhejiang (da cui tra l altro la maggior parte dei cinesi in italia viene) ho un punto di vista distorto della realta. Gente senza educazione ma con la grana.
Probabilmente fra un mese, dopo essermene tornato a shanghai staro molto meglio. Non fosse che oramai le mie risse le ho fatte e devo pensare ad altre cose piu serie, ma sopratutto ormai non giro piu per pub, qualche rissa prenderei volentieri parte.

L ambiente internazionale che si trova a shanghai o pechino sicuramente mi mancherebbe una volta tornato in italia, il mio inglese mi servirebbe poi al massimo per gustarmi direttamente qlc film in lingua originale...
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #4 il: 06 Giugno, 2012, 05:10:18 am »
della cina antica (di cui si trova poco o niente) mi affascinano tante cose, troppe per poterle elencare.
Della cina odierna si salva a mio vedere:
il kung fu(wing chun: anche se NON ci sono molti maestri nella cina continentale degni di essere chiamati maestri, ma soltanto molti venditori di fumo e taijiquan:discorso che non ho ancora approfondito come vorrei)
il the (wulong, longjin)
l ambiente internazionale,
i film comici cinesi( capisco la comicita cinese e mi gusta quasi di piu che quella italiana: feng xiao gang per esempio)
e la fauna locale (anche se nel zhejiang la maggior parte sono cozze)

non sono in ordine di importanza, nota bene ;)
« Ultima modifica: 06 Giugno, 2012, 09:38:46 am da MBC »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

enteromorfa

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 820
    • Mostra profilo
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #5 il: 07 Giugno, 2012, 18:14:35 pm »
beh ma tornare proprio ora, con l'italia a un passo da baratro... nel caso se non ne puoi più della cina pensa a un paese un po' più sano. Leggendo il tuo background su un altro post, magari la germania. parli tedesco no?
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

davis

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 165
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • David Prato web site
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #6 il: 11 Giugno, 2012, 04:52:25 am »
dopo 12 anni in cina ritornare in italia adesso che siamo in piena recessione.. magari hai solo bisogno di una vacanza..
C'è più Zen in un filo d'erba che in un libro di filosofia -

Cavallo: basta scrivere stronzate

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #7 il: 13 Giugno, 2012, 10:23:30 am »
sicuramente ho bisogni di una vacanza ma sopratutto di lasciare questa xenofoba e arrogante citta di provincia chiamata hangzhou.
Non avrei mai pensato che shanghai mi mancasse cosi tanto
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

77

  • Socio di Associna
  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • *
  • Post: 222
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #8 il: 08 Agosto, 2012, 18:21:50 pm »
e' una domanda che mi sono sentita fare e me ne sono posta diverse volte. io dopo 2 anni, ero stufa e sono rientrata (avevo pero' il mio datore di lavoro che mi riprendeva in Italia in quanto ero andata in Cina da espatriata) ma ho pagato il prezzo del rientro: ricominciare da capo come junior, guadagnare nettamente di meno e vivere sotto gli standard a cui ero abituata in Cina...

al ragazzo tedesco mio vicino di casa in Cina, che mi ha fatto lo stesso discorso (dopo 5 anni in Cina), gli ho detto di tornare senza pensarci...lui cosi ha fatto e secondo me ora e' felice a casa sua

a te, dipende...i vari fattori che devi considerare bene sono:
- al rientro hai vagamente idea di cosa potresti trovare come lavoro?
- la professionalita' che hai sviluppato in Cina e' rivendibile in Italia?
- la tua compagna (se ce l'hai e se e' cinese) e' in grado di vivere una vita sotto la media per ricominciare con te in Italia?

tornare e' bello, tornare e' faticoso...ma se sei stufo di stare li, meglio muoversi...

tra l'altro un giusto suggerimento e' quello di provare altri paesi europei come la Germania che soffre meno

in bocca al lupo!

PS: pero' sappi che forse presto tornero' in Cina...che scherzo del destino...ma con una nuova veste e vediamo se per caso questa volta non mi vada meglio  :smiley_undecided:

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #9 il: 08 Agosto, 2012, 18:43:47 pm »
Questo era quello che avevo pensato io, e avevo comunque considerato la Germania, che in effetti se la cava un po meglio dell italia. Cmq alla fine quello che avevo bisogno era Shanghai e ora sto benone,.....dicevi che tornerai in cina, verrai a shanghai?


PS:ma ente, stai ancora sveglio a queste ore?Non ti passa più eh... :smiley_grin:
« Ultima modifica: 08 Agosto, 2012, 18:51:42 pm da MBC »
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

77

  • Socio di Associna
  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • *
  • Post: 222
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #10 il: 08 Agosto, 2012, 19:59:41 pm »
E pensare che Hangzhou e' stata pluri premiata come città più idonea per vivere...;) e invece ti mancava Shanghai, la città iper consumista.  :smiley_wink:
Se torno (se), andrò a vivere a Qingdao dove ho conosciuto e dove vive mio futuro marito...per questo dicevo in tutt'altro ruolo!
Purtroppo nemmeno lui riesce a fare rientro in Italia, niente lavoro...ma tutto sommato se si ha qualcuno vicino, la Cina non e' male e Qingdao in particolar modo e' molto graziosa e vivibile
Comunque se riesco vorrei cercarmi un lavoro a Shanghai, quindi magari si puo organizzare un bel incontro con tutti gli associnini che vivono in Cina! Sarebbe divertente!

Senbee

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 344
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Senbee Home Page
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #11 il: 09 Agosto, 2012, 03:24:35 am »
Vicino a Qingdao ci siamo stati due anni fa, solo di sfuggita purtroppo. Ricordo una festa della birra da storia. Ah quanta birra buona che ho bevuto quella sera!

Provate a vedere se c'è qualche opportunità a ShenZhen. Dei punti elencati da MBC non c'è alcuno, escluso il clima appiccicaticcio (d'altronde qui è tipo Thailandia come clima). Per il resto: acqua buona, stranieri integrati, regole stradali rispettate...
La mia Home Page: viaggi in oriente, guide per Linux e musica.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #12 il: 09 Agosto, 2012, 06:28:42 am »
E pensare che Hangzhou e' stata pluri premiata come città più idonea per vivere...;) e invece ti mancava Shanghai, la città iper consumista.  :smiley_wink:
Se torno (se), andrò a vivere a Qingdao dove ho conosciuto e dove vive mio futuro marito...per questo dicevo in tutt'altro ruolo!
Purtroppo nemmeno lui riesce a fare rientro in Italia, niente lavoro...ma tutto sommato se si ha qualcuno vicino, la Cina non e' male e Qingdao in particolar modo e' molto graziosa e vivibile
Comunque se riesco vorrei cercarmi un lavoro a Shanghai, quindi magari si puo organizzare un bel incontro con tutti gli associnini che vivono in Cina! Sarebbe divertente!
più che altro è lo sguardo della gente di cui sono abbastanza stufo. La novità che cammina....Probabilmente anche dovuto alla zona di Hangzhou in cui vivevo: un area di periferia in cui la popolazione locale, hangzhounesi sono una minoranza, mentre ci sono molti lavoratori migranti dalle campagne. Ancora più sorvegliati siamo quando giravo con la mia ragazza, che è cinese.
Qingdao ci sono stato e mi sono trovato bene. La festa della Birra di Qingdao, famosa in tutta la Cina non ci sono mai stato anche se quasi ogni anno ho qualcuno dei miei amici che mi invita.
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

MBC

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.906
  • filosofo, fisico quantistico e genicologo
    • Mostra profilo
    • http://www.corriere.it/
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #13 il: 09 Agosto, 2012, 06:36:24 am »
Vicino a Qingdao ci siamo stati due anni fa, solo di sfuggita purtroppo. Ricordo una festa della birra da storia. Ah quanta birra buona che ho bevuto quella sera!

Provate a vedere se c'è qualche opportunità a ShenZhen. Dei punti elencati da MBC non c'è alcuno, escluso il clima appiccicaticcio (d'altronde qui è tipo Thailandia come clima). Per il resto: acqua buona, stranieri integrati, regole stradali rispettate...
io parlavo di hangzhou, ma stesso discorso riguarda secondo me pechino e shanghai. E del traffico selvaggio te ne lamentavi pure te, in altre discussioni. Shenzhen non è la cina senbee...anzi è una zona speciale per il resto vedo che sei emotivo quando cavallo, a seconda del tuo stato d animo scrivi....peccato


Citazione
La Cina è un incontro di tante realtà diverse, non mi pare che esista la "vera Cina". Ognuno racconta la propria esperienza, non capisco perché minimizziate o cerchiate di svalutare le esperienze e le conoscenze di chi ha fonti diverse dalle vostre.
non sei tu ora che cerchi di svalutare quello che dissi in apertura?
C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

77

  • Socio di Associna
  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • *
  • Post: 222
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re:Andare via dalla Cina
« Risposta #14 il: 09 Agosto, 2012, 14:12:39 pm »
Vicino a Qingdao ci siamo stati due anni fa, solo di sfuggita purtroppo. Ricordo una festa della birra da storia. Ah quanta birra buona che ho bevuto quella sera!

Provate a vedere se c'è qualche opportunità a ShenZhen. Dei punti elencati da MBC non c'è alcuno, escluso il clima appiccicaticcio (d'altronde qui è tipo Thailandia come clima). Per il resto: acqua buona, stranieri integrati, regole stradali rispettate...

la famosa beer festival, pero' un po' spoglio se non ricordo male. ma la birra di Qingdao e' fantastica, devi berla sulla via della birra, accanto alla fabbrica, ce ne sono di tutti i colori, io che adoro il verde ho preso quella alle alghe, era niente male!

Mia sorella ha vissuto per 2 anni a Shenzhen (nella mia famiglia facciamo sempre 2 anni come massima scadenza...eheh), nel 2005 e 2006, non le era piaciuto molto, dice che c'e tanta prostituzione e per una ragazza cinese che vive e lavora li per italiani, non e' facile sopportare gli sguardi dei locali...

pero' Shenzhen e' comoda, 30 minuti e sei a Hong Kong e il costo della vita e' piu' bassa rispetto a Qingdao