Associna Forum

Aree Tematiche => Poesie & Pensieri => Topic aperto da: Alessandro - 06 Settembre, 2007, 20:44:33 pm

Titolo: Nullatenente
Inserito da: Alessandro - 06 Settembre, 2007, 20:44:33 pm
se si ha una macchina si ha paura che ce la rubino...
se si ha tanti soldi si ha paura che qualcuno ci rapini...


se si ha una persona a cui voler bene... è così tanta la paura di perderla.............

A volte penso se sia meglio non aver niente....non si perde quello che non si ha....ma non sarebbe vivere....
Titolo:
Inserito da: Giorgio - 06 Settembre, 2007, 23:47:52 pm
Beh oltre i miei averi preferirei avere anche un fucile, così farei esplodere a testa a chiunque tentasse di rapinarmi!  8)

  :smt070
Titolo:
Inserito da: ehlysa - 07 Settembre, 2007, 01:04:46 am
da quello ke ho capito la vita e cosi!

piu tieni a una cosa o persona piu hai paura di perderla... :?
Titolo:
Inserito da: aletheia - 07 Settembre, 2007, 20:20:55 pm
:D  :D  :D basta nn pensarci troppo..
Titolo:
Inserito da: saru - 07 Settembre, 2007, 20:34:07 pm
E'difficile e utopico pensare di non volersi migliorare nella vita...se si ha una casa se ne vorrebbe una + grande..se si ha un lavoro se ne vorrebbe uno con la paga + alta...inconsciamente ci si confronta sempre agli altri e soprattutto in grandi città come Rm,Mi,Fi..etc...mi sembra quasi impossibile praticare "l'eliminazione del desiderio"..solo i monaci buddhisti forse ci riescono...Solo andando su un eremo..lontano da tutto e da tutti..si potrebbe resistere al consumismo di massa e al materialismo da cui siamo circondati... :? Aspirare alla nullatenenza...si pu???!!Mah!
Titolo:
Inserito da: yo350ml - 07 Settembre, 2007, 22:18:00 pm
basta vivere senza attaccarsi troppo nè alle cose, nè alle persone...se mi rubano la macchina posso comprarne un'altra, se mi fregano i soldi posso guadagnarne altri, se la persona a cui voglio bene si allontana da me...posso   sempre cercarne un'altra a cui regalare affetto...:D
Titolo:
Inserito da: onenemon - 07 Settembre, 2007, 22:41:38 pm
Citazione da: "yo350ml"
basta vivere senza attaccarsi troppo nè alle cose, nè alle persone...se mi rubano la macchina posso comprarne un'altra, se mi fregano i soldi posso guadagnarne altri, se la persona a cui voglio bene si allontana da me...posso   sempre cercarne un'altra a cui regalare affetto...:D


la prima ed la seconda posso accettare ed sono d'accordo ...che corrisponde al fatto di non attaccarsi troppo alle cose

ma la terza non ne sarei sicuro----
Titolo: Re: Nullatenente
Inserito da: EKIN - 08 Settembre, 2007, 12:01:55 pm
Citazione da: "Alessandro"
se si ha una macchina si ha paura che ce la rubino...
se si ha tanti soldi si ha paura che qualcuno ci rapini...


se si ha una persona a cui voler bene... è così tanta la paura di perderla.............

A volte penso se sia meglio non aver niente....non si perde quello che non si ha....ma non sarebbe vivere....


Bè indubbiamente è proprio vero... anche se personalmente penso che sia meglio lasciare ogni cosa a suo tempo. Proprio come dice Laotze nel suo "Tao De Jin" non ti pare? :-D
Titolo:
Inserito da: aletheia - 08 Settembre, 2007, 13:57:38 pm
Citazione da: "onenemon"
Citazione da: "yo350ml"
basta vivere senza attaccarsi troppo nè alle cose, nè alle persone...se mi rubano la macchina posso comprarne un'altra, se mi fregano i soldi posso guadagnarne altri, se la persona a cui voglio bene si allontana da me...posso   sempre cercarne un'altra a cui regalare affetto...:D

la prima ed la seconda posso accettare ed sono d'accordo ...che corrisponde al fatto di non attaccarsi troppo alle cose

ma la terza non ne sarei sicuro----


Concordo..le persone nn possono essere paragonate ne' a macchine ne' a soldi ne' ad alcuna altra cosa...se tu pensi che puoi cercare un'altra persona,se quella a cui volevi bene si allontana da te,vuol dire che nn ci tenevi piu' di tanto a quella persona.. :evil:  :evil:
Il mondo e' pieno di persone..di ogni genere..ma e' difficile trovare la persona giusta,quella a cui voler bene sul serio.. :(
Titolo:
Inserito da: ShaoYan - 08 Settembre, 2007, 15:51:27 pm
La cosa migliore è quello di farsi monaco o monaca: non hai niente, non puoi sposarti, non puoi avere fidanzate/i, vivi mendicando e poi mangi quello che c'è, se no fai la fame.

Ops! In Cina però ho visto dei monaci con figli e mogli che giravano con delle belle macchine e computer portali come i businessmen.

In Giappone invece i monaci sono ufficialmente liberi di sposarsi, mangiare carne e fare tanti soldi!!! :-D Infatti dietro i monasteri c'erano un sacco di bambini che giocavano e che gridavano "Otoo-san!" ad alcuni monaci che meditavano! Che impressione!!!

Al giorno d'oggi non si pu? vivere come una volta, quando non avevi niente e quindi non rischiavi di perdere niente, purtroppo...
Titolo:
Inserito da: yo350ml - 08 Settembre, 2007, 23:52:45 pm
Citazione da: "aletheia"
Citazione da: "onenemon"
Citazione da: "yo350ml"
basta vivere senza attaccarsi troppo nè alle cose, nè alle persone...se mi rubano la macchina posso comprarne un'altra, se mi fregano i soldi posso guadagnarne altri, se la persona a cui voglio bene si allontana da me...posso   sempre cercarne un'altra a cui regalare affetto...:D

la prima ed la seconda posso accettare ed sono d'accordo ...che corrisponde al fatto di non attaccarsi troppo alle cose

ma la terza non ne sarei sicuro----

Concordo..le persone nn possono essere paragonate ne' a macchine ne' a soldi ne' ad alcuna altra cosa...se tu pensi che puoi cercare un'altra persona,se quella a cui volevi bene si allontana da te,vuol dire che nn ci tenevi piu' di tanto a quella persona.. :evil:  :evil:
Il mondo e' pieno di persone..di ogni genere..ma e' difficile trovare la persona giusta,quella a cui voler bene sul serio.. :(


è più difficile trovare una persona che ti voglia bene sul serio che il contrario... e se quella persona si allontana da te significa che più di tanto  non te ne voleva di bene...ergo perchè struggersi per la perdita presente o futura di una persona del genere?
Titolo:
Inserito da: Alessandro - 09 Settembre, 2007, 12:41:01 pm
Citazione da: "aletheia"
Il mondo e' pieno di persone..di ogni genere..ma e' difficile trovare la persona giusta,quella a cui voler bene sul serio.. :(
e tu l'hai trovata? o no?
Titolo:
Inserito da: aletheia - 09 Settembre, 2007, 14:14:25 pm
Citazione da: "Alessandro"
Citazione da: "aletheia"
Il mondo e' pieno di persone..di ogni genere..ma e' difficile trovare la persona giusta,quella a cui voler bene sul serio.. :(
e tu l'hai trovata? o no?


 :D  :D  :D
Titolo:
Inserito da: Idra - 09 Settembre, 2007, 14:42:41 pm
Citazione da: "yo350ml"
Citazione da: "aletheia"
Citazione da: "onenemon"
Citazione da: "yo350ml"
basta vivere senza attaccarsi troppo nè alle cose, nè alle persone...se mi rubano la macchina posso comprarne un'altra, se mi fregano i soldi posso guadagnarne altri, se la persona a cui voglio bene si allontana da me...posso   sempre cercarne un'altra a cui regalare affetto...:D

la prima ed la seconda posso accettare ed sono d'accordo ...che corrisponde al fatto di non attaccarsi troppo alle cose

ma la terza non ne sarei sicuro----

Concordo..le persone nn possono essere paragonate ne' a macchine ne' a soldi ne' ad alcuna altra cosa...se tu pensi che puoi cercare un'altra persona,se quella a cui volevi bene si allontana da te,vuol dire che nn ci tenevi piu' di tanto a quella persona.. :evil:  :evil:
Il mondo e' pieno di persone..di ogni genere..ma e' difficile trovare la persona giusta,quella a cui voler bene sul serio.. :(

è più difficile trovare una persona che ti voglia bene sul serio che il contrario... e se quella persona si allontana da te significa che più di tanto  non te ne voleva di bene...ergo perchè struggersi per la perdita presente o futura di una persona del genere?


Io cerco di cogliere il lato positivo che sta in ogni persona. Credo che in quanto umani non possiamo essere perfetti, cosi', invece di avere paura di soffrire, invece di applicare l'arma a doppio taglio della diffidenza, invece di non provare per la paura di provare (mi riferisco ai vari sentimenti che una persona puo' provare relazionandosi ad altre persone) cerco di cogliere quel (anche poco) di positivo che c'e' in ognuno di noi. A volte e' una cosa molto faticosa, ma generalmente come si dice (all'incirca) meglio essersi incrociati in questa vita anche solo per un breve periodo che non essersi mai conosciuti.

ps. Yo, ti ho quotata perche' ritengo che lo stesso pensiero che hai espresso qui, potrebbe appartenere anche alla persona che si allontana. Se si parte da questo concetto e lo si prende come vero, la parola amicizia e similari non dovrebbe esistere, ma soprattutto l'uomo sarebbe fatto per stare solo in questo mondo, e credo che questo limiterebbe e mortificherebbe la magia della vita.
Titolo:
Inserito da: Usas - 09 Settembre, 2007, 16:09:32 pm
E' impossibile non avere nulla e tantomeno non desiderare nulla.
La volontà di possesso è parte i tutti gli esseri umani; ci? che fa la differenza è il valore che si dà a ci? che si possiede.
Sono d'accordo sul fatto che si debba cercare di ridimensionare l'attaccamento alle cose materiali, distinguendo sempre ci? che si ha da ci? che si è... purtroppo a molti riesce decisamente difficile.
Forse la chiave di tutto sta nel pensare che le cose materiali (che non siano beni di prima necessità) sono qualcosa in più, che non ci è dunque necessario né dovuto, qualcosa che non bisogna aspettarsi, né pretendere, altrimenti si finisce per trasformare un possibile piacere in un motivo di insoddisfazione.
Per quanto riguarda le persone, beh...non credo si possa parlare negli stessi termini. Magari evitare di pensare che qualcuno si possa "perdere" è già un cambio di prospettiva importante. Le persone non si perdono. Ci sono amici che si allontanano, storie che finiscono, ma una persona con la quale si è condiviso un tratto di strada non si perde, non si distrugge, non passa mai.
So che è difficile, ma mi va di sentire che quella persona sia stata un regalo nel momento in cui ci è stata accanto piuttosto che una privazione quando non c'è più.
Titolo:
Inserito da: ehlysa - 09 Settembre, 2007, 21:19:16 pm
Citazione da: "aletheia"
Citazione da: "Alessandro"
Citazione da: "aletheia"
Il mondo e' pieno di persone..di ogni genere..ma e' difficile trovare la persona giusta,quella a cui voler bene sul serio.. :(
e tu l'hai trovata? o no?

 :D  :D  :D



hai trovato quella persona a cui vuoi bene sul serio?? :lol:  :lol:
Titolo:
Inserito da: aletheia - 09 Settembre, 2007, 21:24:16 pm
Citazione da: "ehlysa"
Citazione da: "aletheia"
Citazione da: "Alessandro"
Citazione da: "aletheia"
Il mondo e' pieno di persone..di ogni genere..ma e' difficile trovare la persona giusta,quella a cui voler bene sul serio.. :(
e tu l'hai trovata? o no?

 :D  :D  :D


hai trovato quella persona a cui vuoi bene sul serio?? :lol:  :lol:


 :-D
Titolo:
Inserito da: ehlysa - 09 Settembre, 2007, 21:27:50 pm
8O  e nn mi dici nnt :cry:
Titolo:
Inserito da: aletheia - 09 Settembre, 2007, 21:31:02 pm
Citazione da: "ehlysa"
8O  e nn mi dici nnt :cry:


 :oops:  :oops:
Titolo:
Inserito da: ehlysa - 09 Settembre, 2007, 21:35:21 pm
:twisted:
Titolo:
Inserito da: Alessandro - 09 Settembre, 2007, 21:48:02 pm
Citazione da: "yo350ml"

è più difficile trovare una persona che ti voglia bene sul serio che il contrario... e se quella persona si allontana da te significa che più di tanto  non te ne voleva di bene...ergo perchè struggersi per la perdita presente o futura di una persona del genere?
sei egocentrica.....dai la colpa dell'allontanamento esclusivamente all'altra persona...sembra che tu pretenda che gli altri debbano per forza volerti bene...a volte ci si deve meritare il bene che si riceve (IMHO)
Titolo:
Inserito da: yo350ml - 09 Settembre, 2007, 23:54:08 pm
x ale: non sono egocentrista, al massimo un pò egoista, ma neanche più di tanto, perchè in fondo pretendo dagli altri ci? che dò. ecco, non sarei capace di voler bene ad una persona gratuitamente.

x idra: quando finisce un rapporto, di qualsiasi genere, c'è sempre una parte che si allontana per prima... e l'altra che rimane, o meglio, che ci rimane...male. se invece due persone si vogliono realmente bene, niente potrebbe indurre uno dei due a lasciar sola l'altra, poichè tutti i problemi si possono risolvere con un pò di dialogo e comprensione reciproca.
Titolo:
Inserito da: Idra - 10 Settembre, 2007, 00:15:20 am
Coltiverai questa sofferenza attuale come un regalo imprevisto che ti è stato lasciato dall'altra parte, in futuro si mostreranno come importanti esperienze della vita. E' giusto anche che non si possa essere compatibili con tutti e quindi non si possa stare sempre insieme; ma quei bei momenti trascorsi insieme, quegli intensi attimi di intesa e di complice comprensione ... ci sono stati, ed erano reali. Quelli non possono essere cancellati nell'esistenza umana e quindi non ce lo possono togliere, a differenza dei beni materiali.
Credo che non necessariamente un rapporto interpersonale deve essere continuativo per avere un suo valore, ovvio che il suo "valore" dipende molto anche dalle persone coivolte.
Titolo:
Inserito da: yo350ml - 10 Settembre, 2007, 01:06:36 am
Citazione da: "Idra"
E' giusto anche che non si possa essere compatibili con tutti e quindi non si possa stare sempre insieme; ma quei bei momenti trascorsi insieme, quegli intensi attimi di intesa e di complice comprensione ... ci sono stati, ed erano reali. Quelli non possono essere cancellati nell'esistenza umana e quindi non ce lo possono togliere, a differenza dei beni materiali.
Credo che non necessariamente un rapporto interpersonale deve essere continuativo per avere un suo valore, ovvio che il suo "valore" dipende molto anche dalle persone coivolte.


belle parole, che sanno più di consolazione che verità. per me la verità è che  i bei momenti passano e i ricordi sbiadiscono. una persona c'è o non c'è. un rapporto interrotto volontariamente non lascia che dell'amaro in bocca e qualche ricordo nostalgico...
nei momenti in cui non vedi altro che te stesso e la solitudine, quanto valore   puoi dare ad un rapporto che non esiste più? zero. quanto ad una persona presente e che ti vuole ancora bene? un valore indefinito.
Titolo:
Inserito da: ShaoYan - 10 Settembre, 2007, 02:03:35 am
Il problema è che questi bei momenti passati insieme ritorneranno sempre in mente e ci faranno male, facendoci rimpiangere il fatto di non poterli più rivivere.

Spesso ci si chiede il perchè due persone che hanno trascorso bellissimi momenti insieme, che si sono voluti bene, che si sono capiti a fondo e hanno condiviso tutto debbano lasciarsi bruscamente, cancellando tutto ci? di bello si era costruito.

Si lasciano così tante incomprensioni, tante domande a cui non si riesce a dare una risposta e un vuoto incolmabile.

E ti chiedi il motivo per cui non si riescie più nemmeno ad essere amici.

I bei momenti ti rimarranno sempre, ma nello stesso tempo soffrirai ogni volta che li andrai a rivangare.

I ricordi si nascondono ovunque, dietro ogni oggetto della nostra quotidianità e purtroppo fanno parte della nostra vita, saranno sempre con te fino alla fine...

Questo succede quando perdi una persona veramente importante... :cry:  :cry:  :cry:
Titolo:
Inserito da: Alessandro - 24 Novembre, 2007, 01:24:25 am
Citazione da: "ShaoYan"
Il problema è che questi bei momenti passati insieme ritorneranno sempre in mente e ci faranno male, facendoci rimpiangere il fatto di non poterli più rivivere.

Spesso ci si chiede il perchè due persone che hanno trascorso bellissimi momenti insieme, che si sono voluti bene, che si sono capiti a fondo e hanno condiviso tutto debbano lasciarsi bruscamente, cancellando tutto ci? di bello si era costruito.

Si lasciano così tante incomprensioni, tante domande a cui non si riesce a dare una risposta e un vuoto incolmabile.

E ti chiedi il motivo per cui non si riescie più nemmeno ad essere amici.

I bei momenti ti rimarranno sempre, ma nello stesso tempo soffrirai ogni volta che li andrai a rivangare.

I ricordi si nascondono ovunque, dietro ogni oggetto della nostra quotidianità e purtroppo fanno parte della nostra vita, saranno sempre con te fino alla fine...

Questo succede quando perdi una persona veramente importante... :cry:  :cry:  :cry:
 :cry:  :cry:
Titolo: Re: Nullatenente
Inserito da: Xaratos - 24 Novembre, 2007, 04:36:43 am
Citazione da: "Alessandro"
se si ha una macchina si ha paura che ce la rubino...
se si ha tanti soldi si ha paura che qualcuno ci rapini...


se si ha una persona a cui voler bene... è così tanta la paura di perderla.............

A volte penso se sia meglio non aver niente....non si perde quello che non si ha....ma non sarebbe vivere....


Se sei te stesso, non perdi mai nulla, perché ritrovi sempre tutto. La macchina la puoi ricomprare (con i sacrifici, ma la ricompri), ti rapinano i pochi soldi che hai in tasca? Beh, ringrazia il cielo di essere ancora vivo e di averne altri in banca, se ami qualcuno e hai paura di perderlo, non farti condizionare da questo perché altrimenti si realizzerà e se comunque la perderai ringrazia la tua vità che ti darà una persona ben più meritevole di starti accanto. Se perdi te stesso, hai perso la sfida più grande, hai perso la vita.
Titolo:
Inserito da: cavallo - 24 Novembre, 2007, 08:06:25 am
concordo sulla distinzione su persone, da una parte, e cose/denaro, dall'altra: non si possono fare paragoni e metterli assieme (anche perché le cose si possiedono, le persone no, tranne in un sistema schiavista: hi amo, chi mi é amico non é mai MIO, secondo me) e invece il considerare le persone come merce (lavoro salariato,  prostituzione, vendita di organi,  ecc.) o al più come consumatori di merce rappresenta una delle caratteristiche (peggiori) del modello sociale attualmente egemone nel mondo.

Quanto alle cose/denaro, certo solo gli asceti rinunciano a tutto e non danno peso ad alcun possesso, ma fra questo (impensabile per noi gente comune) e farsi uidare nella vita solo dalla rincorsa dei beni materiali (modello che ci viene  proposto/imposto dai media e da altri agenti ogni giorno) c'é un abisso.

Moltissimi "miglioramenti"in questo senso sono solo falsi, fittizi, figli di bisogni artificiali ed indotti e di mode non al servizio delle persone ma del dio profitto e della logica che fa valutare le persone per quel che ostentano e non per qul che sono: pensiamo alla moda dei grossi SUV in area urbana (che non risponde ad alcun bisogno vero dato che i SUV sono foristrada), a quelle di certe bevande gasate e merendine (che fanno male), a una diffusione smodata della motorizzazione individuale che ha portato alla paralisi della mobilità in alcune aree urbane, ecc.

Anni fa il giornalista Michele Serra scriveva che dopo essere diventato direttore (di "Cuore") aveva visto raddoppiare lo stipendio ma le esigenze di rappresentanza gli imponevano da un lato di rinunciare alla amiglia (perdita senza prezzo) e dall'altro di spendere più del doppio di prima ed era più povero; in efetti quante volte spendiamo per possedere cose inutili o he servono solo a farci percepire come "ricchi" (pure quanso non lo siamo)?

Non tutti reagiscono ugualmente a queste proposte/imposizioni; ad esempio i Tedeschi hanno un reddito medio superiore agl Italiani ma meno auto pro capite e alcune città tedesche (es. Brema) hanno iustamente messo una regola che fa scegliere cosa vale davvero: se vuoi la residenza in entro storico devi rinunciare alla patente, se vuoi l'auto vai a vivere in periferia! Inoltre in Italia abbiamo il record dei elefonini pro-capite (secondi nel Mond dopo la Finlandia) e li compriamo pure ai imbi dell'asilo, cosa che i Francesi gl Inglesi fanno enormemente meno e non sono certo arretrati tecnologicamente (hanno il doppio ei nostri C), il che dimostra che si possono limitare certe follie.

Io non ho mai avuto (per scelta) la patente e l'auto, ma ho vissuto benissimo, spostandomi, leggendo e osservando mentre viaggio in bus o treno (cosa che guidando non puoi fare), usando il taxi se serve, risparmiando un sacco di soldi di benzina, manutenzione, assicurazione, bollo, ecc. e usandoli per viaggiare (in circa 40 Paesi del Mondo), comprare CD e libri, fare fotografie, andare al cinema e al teatro, visitare mostre, acquiatare oggetti di artigianato dalla valenza culturale, scoprire cibi tradizionali delle diverse culture italiane e straniere, facendo egali alle persone care, aiutando, ecc..

Non mi sto ponendo cone modello, sia chiaro, ma dico solo che ho fatto una scelta e se ho potuto arricchire la mia cultura e le mie esperienze ed ho avuto meno stress (paura di incidenti, di furti, debiti, rate, cambiali, accettazione di soprusi per conservare uno stipendio,  ecc.) lo devo anche ad aver rinunciato a certi possessi materiali (dell'auto ma non solo) ed aver canalizzato le spese verso beni immateriali, che non si possiedono se non dentro di sé e che nessuno pu? rubarti se non con la morte.
Titolo: Re: Nullatenente
Inserito da: Alessandro - 24 Novembre, 2007, 20:43:19 pm
Citazione da: "Alessandro"
se si ha una macchina si ha paura che ce la rubino...
se si ha tanti soldi si ha paura che qualcuno ci rapini...


se si ha una persona   a cui voler bene ... è così tanta la paura di perderla.............

A volte penso se sia meglio non aver niente....non si perde quello che non si ha....ma non sarebbe vivere....

vorrei chiarire solo una cosa: non ho voluto mettere insieme cose e persone..semplicemente il mio era un climax  :wink:
Titolo:
Inserito da: Xaratos - 26 Novembre, 2007, 03:39:29 am
Un che?????


X Cavallo: Beh, probabilmente ci? che hai detto te, coincide con ci? che ho detto io o magari, le due cose si completano, ma non è che potresti fare thread più corti e più semplici? :D Scherzo ovviamente... Voglio ringraziarti perché i tuoi riferimenti storici mi stimolano sempre a migliorare le mie esigue conoscenze...
Titolo:
Inserito da: aletheia - 27 Novembre, 2007, 21:36:18 pm
Citazione da: "Xaratos"
Un che?????

Un climax.. :-D
Titolo:
Inserito da: Xaratos - 28 Novembre, 2007, 03:21:09 am
Ho capito... ma che è un "climax"??? Il climatizzatore virtuale per la macchina virtuale del suo avatarò??? O cos'altro??? 'na sera è venuta una mia collega a dirmi che voleva un climax ed io le ho risposto:"E' una marca di assorbenti?" Lei s'è messa a ridere e non mi risponde! :D
Titolo:
Inserito da: aletheia - 28 Novembre, 2007, 14:06:17 pm
Citazione da: "Xaratos"
Ho capito... ma che è un "climax"??? Il climatizzatore virtuale per la macchina virtuale del suo avatarò??? O cos'altro??? 'na sera è venuta una mia collega a dirmi che voleva un climax ed io le ho risposto:"E' una marca di assorbenti?" Lei s'è messa a ridere e non mi risponde! :D
 
-.-'' nn sai che e' un climax? :? e' una figura retorica che va a gradazione...l'intensita' delle parole puo' aumentare come diminuire...nn so, questo e' quello che mi ricordo...chiedi ad Alessandro..avrai una risposta migliore... :-D
Titolo:
Inserito da: marcowong - 28 Novembre, 2007, 14:35:45 pm
Citazione da: "Xaratos"
Ho capito... ma che è un "climax"??? Il climatizzatore virtuale per la macchina virtuale del suo avatarò??? O cos'altro??? 'na sera è venuta una mia collega a dirmi che voleva un climax ed io le ho risposto:"E' una marca di assorbenti?" Lei s'è messa a ridere e non mi risponde! :D


climax è una parola che ha molti significati, pu? indicare il momento topico di una storia o di un film oppure, dall'uso che si è fatto negli stati uniti da questa parola greca, e forse questo è il caso del buonumore della collega, è anche sinonimo del momento più intenso del piacere, che genere di piacere lo lascio alla tua immaginazione!
Titolo:
Inserito da: Xaratos - 28 Novembre, 2007, 15:19:58 pm
Ecco, ora è più chiaro. Nono, nessuna collega mi ha detto una cosa di 'sto genere (nn sono cosi acculturate), me lo sono inventato per avere una risposta (e per scherzarci su). Grazie della risposta! ;)