Caso alunni stranieri a Prato segnalato su Metropoli - page 1 - Rassegna stampa e partecipazioni - Associna Forum

Autore Topic: Caso alunni stranieri a Prato segnalato su Metropoli  (Letto 8611 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Idra

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *
  • Post: 2.842
    • Mostra profilo
Caso alunni stranieri a Prato segnalato su Metropoli
« il: 09 Novembre, 2006, 17:46:55 pm »
AssoCina ha seguito e segnalato il problema degli studenti stranieri che a Prato non riuscivano a frequentare la scuola dell'obbligo.
Questa domenica (12 Novembre) sarà pubblicato sul giornale Metropoli la situazione attuale e le problematiche che rimangono.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Idra »

aron

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.240
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #1 il: 09 Novembre, 2006, 17:49:44 pm »
Ma fai pubblicità per repubblica? :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da aron »

silvia

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • *
  • Post: 1.581
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #2 il: 09 Novembre, 2006, 19:00:31 pm »
penso che non sia un problema di solo Prato anche a roma Succede queste cose, basta fare una statistica chiedendo a quelli che hanno 30 anni e ti renderai conto che molti non hanno la maturità, e poi c'e il solito problema che tanto faranno commercianti come i genitori che se ne fanno della maturità, avere soldi e sicuramente meglio di avere un pezzo di carta. :)
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da silvia »
lzy

babo

  • Visitatore
(Nessun oggetto)
« Risposta #3 il: 09 Novembre, 2006, 19:23:31 pm »
Citazione da: "silvia"
penso che non sia un problema di solo Prato anche a roma Succede queste cose, basta fare una statistica chiedendo a quelli che hanno 30 anni e ti renderai conto che molti non hanno la maturità, e poi c'e il solito problema che tanto faranno commercianti come i genitori che se ne fanno della maturità, avere soldi e sicuramente meglio di avere un pezzo di carta. :)


ma i soldi sono pezzi di carta!
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da babo »

marcowong

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *
  • Post: 2.010
    • Mostra profilo
    • http://www.marcowong.it
(Nessun oggetto)
« Risposta #4 il: 09 Novembre, 2006, 20:28:01 pm »
Citazione da: "babo"
ma i soldi sono pezzi di carta!


Alcuni pezzi di carta sono più pezzi di carta di altri pezzi di carta.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da marcowong »

babo

  • Visitatore
(Nessun oggetto)
« Risposta #5 il: 09 Novembre, 2006, 20:32:58 pm »
Citazione da: "marcowong"
Citazione da: "babo"
ma i soldi sono pezzi di carta!

Alcuni pezzi di carta sono più pezzi di carta di altri pezzi di carta.


la mia preferita è quella igienica!!! :P
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da babo »

Idra

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *
  • Post: 2.842
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #6 il: 09 Novembre, 2006, 20:36:52 pm »
il problema è un altro, ovvero che 100 minorenni stranieri (la maggioranza cinesi) si sono trovati senza la possibilità di iscriversi alle scuole pur volendo studiare, questo perchè le scuole di Prato erano piene.
Questo è quello che ha fatto associna segnalandolo direttamente alle istituzioni:
http://www.associna.com/modules.phpònam ... le&sid=422

sono questioni importanti che se hanno anche un risalto sui giornali rendono la nostra segnalazione più utile.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Idra »

babo

  • Visitatore
(Nessun oggetto)
« Risposta #7 il: 09 Novembre, 2006, 20:45:37 pm »
Citazione da: "Idra"
il problema è un altro, ovvero che 100 minorenni stranieri (la maggioranza cinesi) si sono trovati senza la possibilità di iscriversi alle scuole pur volendo studiare, questo perchè le scuole di Prato erano piene.
Questo è quello che ha fatto associna segnalandolo direttamente alle istituzioni:
http://www.associna.com/modules.phpònam ... le&sid=422

sono questioni importanti che se hanno anche un risalto sui giornali rendono la nostra segnalazione più utile.


chiedo venia. :cry:
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da babo »

paula

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 686
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #8 il: 10 Novembre, 2006, 12:49:57 pm »
andando più in dettaglio i 100 alunni (bambini e ragazzi) stranieri sono stati tutti iscritti (visto che per legge alla loro età la scuola è obbligatoria). il problema è che avevano già quasi tutte le classi già piene.
ossia sei riconosciuto un alunno ma non hai un banco, dei compagni di scuola, una sedia e un insegnante.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da paula »

Idra

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *
  • Post: 2.842
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #9 il: 10 Novembre, 2006, 13:00:52 pm »
Citazione da: "paula"
andando più in dettaglio i 100 alunni (bambini e ragazzi) stranieri sono stati tutti iscritti (visto che per legge alla loro età la scuola è obbligatoria). il problema è che avevano già quasi tutte le classi già piene.
ossia sei riconosciuto un alunno ma non hai un banco, dei compagni di scuola, una sedia e un insegnante.


paula, non so cosa ti hanno detto quelli del comune, ma mi sono rinformato anche oggi e sembra che non si sia sistemato niente, i ragazzi non frequentano ancora le scuole statali, molti li hanno sistemati in una classe probabilmente per soli stranieri, per imparare un po' di italiano sciupando l'intera annata, ovvero al prossimo anno scolastico, se riusciranno a sistemarli senza problemi, riprenderanno l'anno scolastico che dovevano frequentare quest'anno, rimanendo indietro di un anno.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Idra »

paula

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 686
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #10 il: 10 Novembre, 2006, 13:38:15 pm »
allora questa sembra essere la strategia delle istituzioni:
iscrivono tutti quelli che arrivano (in qualsiasi momento arrivano)
e piano piano li cominciano a inserire in due percorsi complementari che i ragazzi devono fare insieme:
- un laboratorio per cominciare a imparare l'italiano, dove ci sono bambini stranieri non solo cinesi (se non ricordo male soprattutto nei centri territoriali di insegnamento permanente i Ctp - che non sono i Cpt)
- una classe già esistente (anche se lontana da dove i nuovi alunni vivono) cove però i bamini e ragazi non possono superare i 28 alunni (per legge, sennò gli arrivano mazzate).

Il problema è che non hanno l'autorizzazione a creare nuove classi perché la legge nazionale che (se non ricordo male) è la 333/201 non permette di prendere nuove insegnanti dopo il 31 di agosto. devono fare con quelle che hanno. E allo stesso tempo non possono riorganizzare gli alunni in tutte le classi, cioè rimischiare quelli che già erano iscritti da prima e assegnati a determinate classi. Dal comune di prato stanno chiedendo di sospendere, per Prato, una parte della legge 333 per così avere più possibilità di organizzarsi e pianificare, per non lavorare ogni volta in stato di emergenza a tappare buchi ma dare una sistemata strutturale.

Possiamo fare così: associna dovrebbe mantenersi attenta su questo fronte e restare vigile. Se le cose vanno ancora male su segnalazione di associna, dei nuovi alunni o dei genitori, si fa (mi prendo anche dei giorni e vengo su io se c'è bisogno) a dicembre-massimo inizi gennaio un giro per le scuole a parlare con i ragazzi arrivati quest'anno e l'anno scorso (perché nel 2005 avevano avuto un sacco di studenti arrivati da settembre in poi). E si inchiodano le istituzioni alle loro responsabilità, e alle dichiarazioni che hanno rilasciato.

Che ne pensi Idra?
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da paula »

aron

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.240
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #11 il: 10 Novembre, 2006, 19:51:20 pm »
C'è un solo rimedio, portare questi fatti in giornale.  E forse qlc ci ascolterà. è inutile che resta tra di noi...
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da aron »

Idra

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *
  • Post: 2.842
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #12 il: 10 Novembre, 2006, 21:50:59 pm »
Citazione da: "paula"
allora questa sembra essere la strategia delle istituzioni:
iscrivono tutti quelli che arrivano (in qualsiasi momento arrivano)
e piano piano li cominciano a inserire in due percorsi complementari che i ragazzi devono fare insieme:
- un laboratorio per cominciare a imparare l'italiano, dove ci sono bambini stranieri non solo cinesi (se non ricordo male soprattutto nei centri territoriali di insegnamento permanente i Ctp - che non sono i Cpt)
- una classe già esistente (anche se lontana da dove i nuovi alunni vivono) cove però i bamini e ragazi non possono superare i 28 alunni (per legge, sennò gli arrivano mazzate).

Il problema è che non hanno l'autorizzazione a creare nuove classi perché la legge nazionale che (se non ricordo male) è la 333/201 non permette di prendere nuove insegnanti dopo il 31 di agosto. devono fare con quelle che hanno. E allo stesso tempo non possono riorganizzare gli alunni in tutte le classi, cioè rimischiare quelli che già erano iscritti da prima e assegnati a determinate classi. Dal comune di prato stanno chiedendo di sospendere, per Prato, una parte della legge 333 per così avere più possibilità di organizzarsi e pianificare, per non lavorare ogni volta in stato di emergenza a tappare buchi ma dare una sistemata strutturale.

Possiamo fare così: associna dovrebbe mantenersi attenta su questo fronte e restare vigile. Se le cose vanno ancora male su segnalazione di associna, dei nuovi alunni o dei genitori, si fa (mi prendo anche dei giorni e vengo su io se c'è bisogno) a dicembre-massimo inizi gennaio un giro per le scuole a parlare con i ragazzi arrivati quest'anno e l'anno scorso (perché nel 2005 avevano avuto un sacco di studenti arrivati da settembre in poi). E si inchiodano le istituzioni alle loro responsabilità, e alle dichiarazioni che hanno rilasciato.

Che ne pensi Idra?


Va bene, cercherò di monitorare la situazione, per vedere se ci soranno degli sviluppi. Altrimenti cerchiamo di utilizzare i canali di comunicazione a nostra disposizione per segnalare il fatto così da fare pressione sulla questione.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Idra »

marcowong

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *
  • Post: 2.010
    • Mostra profilo
    • http://www.marcowong.it
(Nessun oggetto)
« Risposta #13 il: 10 Novembre, 2006, 22:43:27 pm »
Citazione da: "Idra"

Va bene, cercherò di monitorare la situazione, per vedere se ci soranno degli sviluppi. Altrimenti cerchiamo di utilizzare i canali di comunicazione a nostra disposizione per segnalare il fatto così da fare pressione sulla questione.


Proverò anche io ad informare i giornalisti che conosco, nel caso necessitino di maggiori informazioni chi ha seguito tutta la vicenda?
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da marcowong »

silvia

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • *
  • Post: 1.581
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #14 il: 11 Novembre, 2006, 03:47:37 am »
scusa idra ma a prato non c'e un associazione cinese che puo' parlare all'istituzione, non so' il consolato cinese?
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da silvia »
lzy