Falsita' - page 2 - Poesie & Pensieri - Associna Forum

Autore Topic: Falsita'  (Letto 6636 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

goldendragon

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 1.997
    • Mostra profilo
Re: Falsita'
« Risposta #15 il: 30 Novembre, 2007, 10:56:19 am »
Citazione da: "Xaratos"
Alessandro, ti racconto questo... Mio padre aveva un amico pieno di soldi che gli ha affittato a buon prezzo una casa, l'unica cosa però è che non doveva esserci nessun contratto. Per più di 20anni tutto è andato bene mio padre e l'altro sono stati ottimi amici per tutto questo tempo e non ci sono mai state "diatribe" importanti. Un giorno però, il tizio entra con un "geometra" che prende tutte le misurazioni dell'appartamento e via discorrendo... Salta fuori che la casa è stata messa all'asta perché l'"amico" di mio padre s'è fatto fregare qualcosa come 2 miliardi di lire o giu di li. Morale della favola? Ci siamo ritrovati con un'ipoteca sulla casa, non avevamo un contratto d'affitto valido (e quindi oppugnabile al procedimento d'incanto) e vivevamo con la costante paura di esser buttati fuori casa da un momento all'altro. Magari, non sarebbe successo proprio da un momento all'altro, ma la paura di rimanere senza casa era forte. Dopo un pò di tempo abbiamo ritrovato una casa, con un (quasi) regolare contratto d'affitto e ora siamo più sereni. Approfittatori e persone che credevi amiche ne troverai parecchi... L'importante sta nel rendersene conto e nell'agire per tutelare noi stessi e coloro a cui teniamo.


eh no, chi é causa dei propri mali pianga se stesso: la responsabilità morale e legale é anche vostra che avete accettato di buon grado (proabilbmente perché vi faceva pagare meno) una situazione del genere: un contratto regolare e registrato dà anche delle garanzie/condizioni a cui voi avete, volontariamente e in maniera connivente, rinunciato: gli avete passato sottobanco redditi in nero accettando la situazione di soggezione che adesso critichi.

Nella fattispecie, il prorietario, pur essendo colpevole quanto voi, non fa che esercitare un suo diritto su un immobile "vuoto" (agli occhi della legge).

Tra l'altro, un'attenuante moraleper il proprietario é che non sta agendo perché é un bieco aguzzino ma perché é stato obbligato: se non lo fosse stato, probabilmente la situazione esistente sarebbe continuata col vostro placet: se é nei debiti fino alla gola, deve rinunciare ad onorare i propri debiti solo per far piacere a voi?

L'ipoteca poi non pesa sulla vostra casa: non é casa "vostra", nel senso proprietà, né potete accampare un diritto legale alla situazione di possesso, che nel caso vostro era una situazione di fatto e non un diritto accessorio derivante da proprietà o da regolare contratto d'affitto.

Se l'aveste avuto sto regolare contratto d'affitto debitamente registrato allora sareste stati protetti di fronte ad un proprietario subentrante per acquisto, se non ricordo male forse anche con un diritto di prelazione, sicuramente la continuazione del contratto di locazione almeno fino a scadenza secondo i termini di legge. Ma cosi', no, non c'é legge.


C'é un proverbio, molto saggio, che dice che basare un'amicizia su un business é cosa buona, basare un business su un'amicizia no: soldi e amicizia sono due cose assolutamente da non mischiare (idem per soldi e sesso), sopratutto in un'epoca di regolamentazione pesante dei rapporti personali giuridici/patrimoniali.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da goldendragon »

saru

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.688
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #16 il: 30 Novembre, 2007, 11:21:56 am »
Caro Alessandro...nella vita c'e'solo una cosa sicurissima per tutti noi esseri umani...ed è LA MORTEEEE!!!!!!!!!!Muahahahahaha!!!! :twisted: Purtoppo è cosi'...su tutto il resto non si puo'mettere la mano sul fuoco: amore, matrimonio, lavoro, soldi,salute....si puo'"sperare ke" ed impegnarsi affinke' tutte queste cose vadano al meglio, ma la sicurezza assoluta non ci sara'mai...e cmq cerca di essere piu'sicuro di te stesso :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da saru »
A parte gli scherzi, scusatemi se scherzo!
Scusate il tono ironico, curioso e un pò invadente dei miei post!

Xaratos

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 1.869
    • Mostra profilo
Re: Falsita'
« Risposta #17 il: 01 Dicembre, 2007, 03:18:25 am »
Citazione da: "goldendragon"
Citazione da: "Xaratos"
Alessandro, ti racconto questo... Mio padre aveva un amico pieno di soldi che gli ha affittato a buon prezzo una casa, l'unica cosa però è che non doveva esserci nessun contratto. Per più di 20anni tutto è andato bene mio padre e l'altro sono stati ottimi amici per tutto questo tempo e non ci sono mai state "diatribe" importanti. Un giorno però, il tizio entra con un "geometra" che prende tutte le misurazioni dell'appartamento e via discorrendo... Salta fuori che la casa è stata messa all'asta perché l'"amico" di mio padre s'è fatto fregare qualcosa come 2 miliardi di lire o giu di li. Morale della favola? Ci siamo ritrovati con un'ipoteca sulla casa, non avevamo un contratto d'affitto valido (e quindi oppugnabile al procedimento d'incanto) e vivevamo con la costante paura di esser buttati fuori casa da un momento all'altro. Magari, non sarebbe successo proprio da un momento all'altro, ma la paura di rimanere senza casa era forte. Dopo un pò di tempo abbiamo ritrovato una casa, con un (quasi) regolare contratto d'affitto e ora siamo più sereni. Approfittatori e persone che credevi amiche ne troverai parecchi... L'importante sta nel rendersene conto e nell'agire per tutelare noi stessi e coloro a cui teniamo.

eh no, chi é causa dei propri mali pianga se stesso: la responsabilità morale e legale é anche vostra che avete accettato di buon grado (proabilbmente perché vi faceva pagare meno) una situazione del genere: un contratto regolare e registrato dà anche delle garanzie/condizioni a cui voi avete, volontariamente e in maniera connivente, rinunciato: gli avete passato sottobanco redditi in nero accettando la situazione di soggezione che adesso critichi.

Nella fattispecie, il prorietario, pur essendo colpevole quanto voi, non fa che esercitare un suo diritto su un immobile "vuoto" (agli occhi della legge).

Tra l'altro, un'attenuante moraleper il proprietario é che non sta agendo perché é un bieco aguzzino ma perché é stato obbligato: se non lo fosse stato, probabilmente la situazione esistente sarebbe continuata col vostro placet: se é nei debiti fino alla gola, deve rinunciare ad onorare i propri debiti solo per far piacere a voi?

L'ipoteca poi non pesa sulla vostra casa: non é casa "vostra", nel senso proprietà, né potete accampare un diritto legale alla situazione di possesso, che nel caso vostro era una situazione di fatto e non un diritto accessorio derivante da proprietà o da regolare contratto d'affitto.

Se l'aveste avuto sto regolare contratto d'affitto debitamente registrato allora sareste stati protetti di fronte ad un proprietario subentrante per acquisto, se non ricordo male forse anche con un diritto di prelazione, sicuramente la continuazione del contratto di locazione almeno fino a scadenza secondo i termini di legge. Ma cosi', no, non c'é legge.


C'é un proverbio, molto saggio, che dice che basare un'amicizia su un business é cosa buona, basare un business su un'amicizia no: soldi e amicizia sono due cose assolutamente da non mischiare (idem per soldi e sesso), sopratutto in un'epoca di regolamentazione pesante dei rapporti personali giuridici/patrimoniali.


Hai ragione, ma sai com'è? La necessità obbliga ad accettare qualsiasi compromesso, non è che la mia famiglia navighi nell'oro (e ora ancora di meno), un prezzo vantaggioso anche se in nero con quello che son diventati gli affitti, non si "poteva dir di no" Colpa nostra, lo ammetto. Ma magari, dirci subito quello che stava succedendo? Nooo? Non ce l'ho con lui perché ha ipotecato la casa e siamo dovuti andar via, ce l'ho con lui perché NON CI HA DETTO quello che stava succedendo e ci aveva giurato e spergiurato che avrebbe fatto l'impossibile per salvare la casa (e mio padre gonzo, che c'ha pure creduto). Comunque, non ha importanza, il mio thread non voleva essere un'accusa contro il mio ex padrone di casa a cui auguro tutto il bene possibile, ma semplicemente far vedere ad Alessandro come "l'amicizia" pu? trasformarsi in un bel "voltagabbana". Che poi io e la mia famiglia abbiamo avuto delle responsabilità nelle nostre vicende nere, non lo metto in dubbio. Ora comunque, abbiamo risolto.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Xaratos »
"Ho pieta di coloro; che l´amore di se ha legato alla patria. La patria non è altro che un campo di tende, in un deserto di sassi!" - Antico Canto Tibetano.

cilex

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 4.468
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #18 il: 01 Dicembre, 2007, 07:47:37 am »
Citazione da: "saru"
Caro Alessandro..........
.........impegnarsi affinke' tutte queste cose vadano al meglio, .........................e cmq cerca di essere piu'sicuro di te stesso :-D  :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da cilex »
Non lasciatevi scoraggiare da coloro che delusi dalla vita, sono diventati sordi ai desideri più profondi ed autentici del loro Cuore!!!

Giovanni Paolo II 16.X.1978 - 2.IV.2005

Alessandro

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.340
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #19 il: 03 Dicembre, 2007, 22:04:34 pm »
Citazione da: "cilex"

SARU+SILVIA== cosa ne penso io..... :-D  :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Alessandro »

saru

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.688
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #20 il: 03 Dicembre, 2007, 22:09:32 pm »
Citazione da: "Alessandro"
Citazione da: "cilex"

SARU+SILVIA== cosa ne penso io..... :-D  :-D

Io e Silvia pensiamo cio'ke anke  Cilex pensa ma ke non è in grado  esprimere nel suo caratteristico modo contorto e quindi deve  ricorrere alle citazioni per rendere noto a tutti la propria opinione!!!! :-D  :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da saru »
A parte gli scherzi, scusatemi se scherzo!
Scusate il tono ironico, curioso e un pò invadente dei miei post!

Phobos

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 134
    • Mostra profilo
Re: Falsita'
« Risposta #21 il: 10 Gennaio, 2008, 21:31:02 pm »
Citazione da: "Alessandro"
Certe cose sembrano impossibili, eppure sono vere.
A volte la finzione sembra più convincente della realtà,altre volte la realtà sembra così incredibile che sembra impossibile che sia vera...

La natura umana è imprevedibile, dietro a una faccia angelica si pu? celare una malvagità, falsità da far rimanere a bocca aperta.
Scoprire che una persona di cui si aveva la (quasi) totale fiducia in realtà nasconde qualcosa di sconcertante, pu? far vacillare le proprie certezze, far riflettere e concludere che nella vita NESSUNA cosa è sicura, e soprattutto che le apparenze ingannano.

Che delusione, sapere che ci sono persone malvagie, perchè non saprei come definire quella persona, di cui (prima) avevo un gran rispetto..
Ora provo solo tanta rabbia, un gran senso di vuoto, ma non odio, perchè sono ancora troppo incredulo per poterla odiare.

Un fastidioso senso di vertigini, causato da un' improvvisa distruzione di certezze.

La vita riserva troppe (brutte) sorprese.

da quello che hai scritto non ci hai voluto far capire in particolare di cosa ti sia capitato, in ogni caso secondo me anche un ottimo legame di amicizia che puo' essere stato durato anche vari e che all'apparenza sembrerebbe incancellabile puo' essere interroto come niente se in ballo troviamo cose piu' o meno importanti che dipendono da persona in persona che possono essere: soldi, ragazza, lavoro...
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Phobos »


Sarah

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 228
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #22 il: 10 Gennaio, 2008, 21:47:13 pm »
non bisogna mai affermare di conoscere una persona... perchè alla fine fa sempre qualche azione che non comprendi e ti fa capire quanto era falsa la frase che hai appena pronunciata..
molte volte non si conosce neanche se stessi così bene figurati gli altri... :oops:  :oops:
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Sarah »
sei la luce dei miei pensieri...

Xaratos

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 1.869
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #23 il: 11 Gennaio, 2008, 15:35:55 pm »
Purtroppo, seguendo il tuo ragionamento Sarah, non potremmo vivere bene neanche con noi stessi. Hai ragione, non ci conosciamo bene neppure per noi stessi e spesso capita che gli altri ci facciano notare difetti che non pensavamo MAI E POI MAI di avere ma è appunto per questo che abbiamo un disperato bisogno di vivere a contatto con gli altri e con il nostro ambiente, per conoscere meglio noi stessi e per migliorarci. Abbiamo bisogno di fidarci di qualcuno, di confidarci con qualcuno, di VIVERE con qualcuno/a ed è una cosa "naturale", quasi istintiva, una necessità che io considero primaria te lo dico per esperienza personale. Spesso capita che diamo troppa fiducia alla persona sbagliata oppure, che veniamo traditi quando meno ce l'aspettiamo, purtroppo, non c'è modo di difenderci dal tradimento perché non siamo preparati a subirlo, possiamo "tradire" ma non essere "traditi" e se ci aspettiamo un tradimento allora da una persona, allora non potremo migliorare stando accanto a lei, né tantomeno essere felici con lei. Ti dico questo perché dal tuo ragionamento sembra "implicitamente" che sia necessario isolarsi dagli altri per evitare i problemi linlin, questo non è un sistema, non si pu? vivere da soli per sempre e dobbiamo metterci in moto, usare il nostro cuore se vogliamo che esso migliori sempre di più.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Xaratos »
"Ho pieta di coloro; che l´amore di se ha legato alla patria. La patria non è altro che un campo di tende, in un deserto di sassi!" - Antico Canto Tibetano.

Sarah

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 228
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #24 il: 11 Gennaio, 2008, 22:46:06 pm »
Caro xaratos non volevo intendere che la via migliore sia la solitudine
ma solo che non dobbiamo essere delusi e amareggiati dal comportamente che non ci aspettavamo di una persona che ci sta a cuore...
perchè le persone hanno tante piccole sfumature di carattere che ci sorprendono sempre nel bene o nel male..
quindi consiglio solo di non affliggersi troppo e cercare di comprendere.. :oops:  :oops:
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Sarah »
sei la luce dei miei pensieri...

Xaratos

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 1.869
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #25 il: 12 Gennaio, 2008, 03:01:27 am »
Ahhhhh... ecco, scusa se ho detto quelle cose, ma volevo puntualizzare questo concetto che per me è fondamentale. Purtroppo, ho visto molte persone isolarzi dopo una delusione amorosa ed io, non sono stato da meno. Nella mia solitudine, ho capito che restare solo è una delle punizioni peggiori che una persona pu? autoinfliggersi. Domanda, perché tu finisci i tuoi messaggi con:  :oops:  :oops: ???
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Xaratos »
"Ho pieta di coloro; che l´amore di se ha legato alla patria. La patria non è altro che un campo di tende, in un deserto di sassi!" - Antico Canto Tibetano.

Sarah

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 228
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #26 il: 13 Gennaio, 2008, 00:44:52 am »
perchè mi piace la faccina così..
timida come me.... :oops:  :oops:
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Sarah »
sei la luce dei miei pensieri...

Xaratos

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 1.869
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #27 il: 13 Gennaio, 2008, 03:12:09 am »
Beh, carina. :) Io amo invece le faccine sorridenti (che non sembrano ebeti) come appunto questa:  :) Detesto invece:  :twisted:  :evil:  :lol:  :D le prime mi fanno sembrare cornuto (e per fortuna, anche se ho avuto rapporti disastrati, non lo sono), le altre invece, mi fanno sentire demente (e quello, forse lo sono, ma non voglio darlo a vedere) :)
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Xaratos »
"Ho pieta di coloro; che l´amore di se ha legato alla patria. La patria non è altro che un campo di tende, in un deserto di sassi!" - Antico Canto Tibetano.