Visualizza post - kenny

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - kenny

Pagine: [1] 2 3 ... 6
1
l'estate e' alle porte, qualcuno ha gia' deciso se iscriversi ai corsi estivi di cinese alla Fudan university di Shanghai?

piu' precisamente, il corso si terra' dal 7 agosto fino al 31 agosto a shanghai. quest'anno ci sara' anche una visita guidata all'expo, oltre a quelli a pagamento in altre citta'.

se qualcuno e' interessato e necessita' di info basta che chiedete commentando, la fudan mi ha gia' mandato tutti i moduli e informazioni e tutto il programma del corso con relativi costi.

preciso che nn sto facendo pubblicita o cosa, sto solo cercando compagni di viaggio con cui dividere l'appartamento vicino al campus, a breve mandero' la mia iscrizione, quindi fatemi sapere.



Kenny

2
AssoIniziative / Assocapodanno 2010, 20 febbraio - Prato
« il: 17 Febbraio, 2010, 18:47:58 pm »
chi sa qualcosa a proposito di questo evento imminente?
nn se ne' parlato molto.

qualcuno ha deciso di andarci?

3
Attualità / Studentessa cinese cerca in affitto una camera singola. roma
« il: 06 Febbraio, 2010, 19:57:26 pm »
ciao

una studentessa cinese mi ha chiesto di postare questo messaggio per lei.

"cerco in affitto una camera singola o da dividere con un'altra ragazza, in zona tiburtina o vicino all'universita' la sapienza.a roma"
va bene sia italiani che cinesi.


per info, MP.

molto urgente.


Grazie.

4
Attualità / Nuovi Servizi delle IENE sui cinesi d'italia
« il: 05 Febbraio, 2010, 14:39:59 pm »
http://www.iene.mediaset.it/

sul sito delle iene sono disponibili 2 nuovi servizi sui cinesi d'italia.
cosa ne pensate?

il primo tratta degli aborti clandestini compiute dai cinesi. realizzato con l'aiuto di una complice cinese.
il secondo tratta dei centri massaggi cinesi..dove'..ovviamente si fa molto di piu'.

una bella vergogna per i cinesi.

5
Generale / Permesso di Soggiorno x Studenti
« il: 27 Gennaio, 2010, 15:04:33 pm »
Salve a tutti,

Avrei un piccolo un problema, e spero che qualcuno di voi possa darmi una mano a fare un po di chiarezza.
Essendo cresciuto qu in italia come molti, non ho mai avuto problemi con il permesso di soggiorno e quindi nn sono per niente informato sull'argomento..
praticamente la mia ragazza e' una studentessa cinese a roma,
lei e' gia' qui da circa 5 anni, e ogni anno rinnova il permesso di soggiorno con il certificato di frequentazione che le fornisce l'universita' di roma3. solo in quest'ultimo anno, lei ha lasciato l'universita' per iscriversi a uno istituto privato di design IED, ma finito il corso della durata di un'anno con diploma, ora non puo' piu' rinnovare il suo permesso di soggiorno di studente, poiche' ha finito gli studi, alche' ha deciso di trovarsi un lavoro e cosi cambiare il PDS in un pds di lavoro.
ha gia' trovato chi e' disposto a metterla in regola con un contratto di lavoro, solo che il pds di studente le scade in questi giorni.
la mia domanda e'..dopo quanto tempo la scadenza, lei puo' richiere il rinnovo?
puo' cambiare il pds di studente in un pds di lavoro?
se in caso nn si potesse, lei vorrebbe ricontinuare a riprendere gli studi all'universita', solo che le iscrizioni riaprono a settembre 2010..come puo' fare se il Pds le scade in questi giorni?

GRazie in anticipo per le risposte.
ho passato ore e ore su google per cercare..ma nn sono riuscito a trovare una riposta chiara.



Kenny

6
Generale / Lou Jing, la cinese nera. Razzismo in cina.
« il: 29 Ottobre, 2009, 13:22:05 pm »
Vent’anni, va in tv: sul web attacchi e offese.

Insulti alla cinese nera:
½Non sei una di noi?
Lou Jing è la figlia di un afroamericano: ½Qui c’è troppa aggressività?
Lou Jing

SHANGHAI ù Ci sono vol¡te in cui lo stupore si guasta, irrancidisce subito. ? succes¡so ad agosto, per esempio. Una televisione di Shanghai, la Dragon Tv , manda in onda una trasmissione per nuovi talenti, ½Go! Oriental Angelò. Tra le concorrenti, una spicca fra tutte. ? alta, è graziosa, canta così così, nel comples¡so se la cava. Arriverà fra le prime cinque. ? cinese, come le altre. ? nera, diversamente da tutte le altre. Si chiama Lou Jing. Il presentatore è gentile, la chiama la ½Halle Berry della Cina?, citando un’attrice americana, bella e premiata con un Oscar. Lei apprezza e non si di¡strae: in fondo studia all’Acca¡demia Drammatica di Shan¡ghai, da grande vuole fare la presentatrice, e davanti alle telecamere, su un palcosceni¡co fin troppo vasto, non si perde, in fondo allo show ce l’hanno spedita i suoi profes¡sori. Ma lo stupore del pubbli¡co, appunto, non sempre resi¡ste a se stesso, capita che va¡da a male, e sulla rete comin¡ciano a circolare commenti ironici, via via più oltraggio¡si, fino a diventare immondi: ½Non esistono cinesi neri?.

L’exploit artistico di Lou Jing diventa un caso, suo malgra¡do. E invece Lou Jing è cine¡se, cinesissima. Nata il 28 aprile 1989, anno del serpen¡te. Di Shanghai, come sua mamma. Il padre non l’ha co¡nosciuto né cercato, veniva dagli Stati Uniti ù dice lei ù e se n’è andato subito. Era ne¡ro e ha lasciato a Lou Jing una pelle che le ha fatto guadagna¡re l’etichetta di ½ragazza di cioccolato?: un tentativo di dolcezza per indicare qualco¡sa che devia dalla norma, un’eccezione che per un istan¡te scardina l’omogeneità dei cinesi han. Meglio essere ½Halle Berry?, allora, perché ½quando mi sono vista trucca¡ta ho pensato che in effetti ve¡nivo bene, che ero bella?, pe¡rò ½meglio ancora essere chia¡mata con il mio vero nome?. Lou Jing sorride, si ritrova intorno una curiosità vischio¡sa, spesso più ingenua che malevola, ma insistente. ½Al¡lo sguardo un po’ così degli altri ù spiega al Corriere , da¡vanti a un gelato aggredito senza complessi ù mi sono abituata presto, non è mai sta¡to un problema. Non con quelli che mi vivono accanto, almeno. Sul web sì. Ai com¡menti, alle critiche on line lì per lì non mi sono abituata af¡fatto. Perché subire un’ingiu¡stizia? Ma adesso ho una nuo¡va attitudine: non voglio pre¡occuparmi di chi con me non c’entra nulla?.

Da ventenne, Lou Jing prova a vedere le co¡se in modo semplice: ½Se c’è razzismo in Cina? Io parlerei più di aggressività che di raz¡zismo. Davanti alle offese la¡scio perdere, reagisco solo se sono di cattivo umore?. Quando la madre è andata in trasmissione a raccontare quanto la sua Jing fosse una ragazza brava e posata (e lei aggiunge: le piacciono il com¡puter e il Milan, per via di Maldini e Kakß), il web ha preso a ribollire di ipotesi e insinuazioni. I filoni del na¡zionalismo spiccio hanno tira¡to fuori pezzi scontati del lo¡ro repertorio: se quella donna ha avuto una figlia fuori dal matrimonio, non è che una poco di buono; una figlia fat¡ta con uno straniero, poi; e ne¡ro, figuriamoci; e magari non americano ma, orrore, africa¡noà Gli stereotipi peggiori sono emersi tutti.

Il China Daily ha dovuto dedicare una pagina alla difesa di Lou Jing, parlando apertamente di raz¡zismo e auspicando che una cinese dalla pelle scura possa ½strappare un esercito di bi¡gotti a una mentalità medie¡vale ? (lo stesso giornale nei giorni scorsi raccontava della sorpresa dei cittadini del Guangdong nello scoprire che a soccorrere per primo i feriti di un grave incidente stradale fosse stato ½un ne¡ro ?, poi dileguatosi nella not¡te). Lou Jing è una che va avan¡ti: ½Ho un buon carattere, mi considero un’ottimista?. Am¡mette che potrebbe cantare meglio, ½sono un po’ stona¡ta ?, e che recitare le piacereb¡be, ½magari in un ruolo bril¡lante ?. Spinta dai suoi inse¡gnanti sta facendo tirocinio in un’altra trasmissione sul canale Smg , ammira Beyoncé ½per come sta sul palco? an¡che se non è riuscita a procu¡rarsi un biglietto per lo show di Pechino, perché ½erano ri¡masti solo quelli cari?. Nes¡sun agente la aiuta, per ora si gestisce da sola, tutt’al più la mamma la accompagna. Tra due anni si laureerà, ½poi vor¡rei lasciare casa e andare al¡l’estero e studiare ancora. In Europa o in America?. Ecco, l’America. Anche lì Lou Jing potrebbe sentirsi a casa, alme¡no un po’.

Marco Del Corona
29 ottobre 2009

fonte: http://www.corriere.it/esteri/09_ottobr ... aabc.shtml

Commento:

Nn dovrebbe certo stupire questa cosa, si sa' da molto tempo che i neri nn sono ben visti dai cinesi, la gran parte quando fa riferimento a una persona di colore lo chiama "mostro nero" anche quando si cerca di nn essere offensivo.
Mi dispiace molto per questa ragazza, lei cerca solo di vivere la sua vita, pero' io avrei qlc da ridire alla madre, che sicuramente e' una poco di buono.

7
Generale / Aggredito di nuovo, ma da cinesi..questa volta.....
« il: 19 Ottobre, 2009, 14:12:24 pm »
Salve a tutti, dopo una lunga assenza, rieccomi qui.
Spero che vi ricordiate del povero Kenny, sempre in mezzo ai guai.
Come in passato, anche questa volta voglio raccontarvi di quello che mie' successo, ieri,
sottolineando il fatto, che questa volta e' una cosa seria...molto seria...
spero che come sempre possiate darmi qualche buon consiglio per nn peggiorare la situazione.

Da un po di tempo, la mia ragazza, continuava a ricevere telefonate anonime da una persona di nazionalita' cinese, che continuava a chiederle di uscire e molestandola verbalmente, all'inzio, pensavamo a uno stupido scherzo, del resto come poteva uno sconosciuto sapere tutto di lei?
Ma l'altro ieri, riceviamo un'ultima telefonata da questo tizio, che pero' questa volta va oltre le righe e inizia a offenderla, allora io e la mia ragazza, iniziamo a chiedere ad amici, chi fosse e come potesse avere il suo numero di telefono, scopriamo che ce' una persona che li conosce, ma che pero' giura di nn aver dato il numero della mia ragazza a nessuno...ora...questa persona che conosce il tizio e adulto e ha 40 anni, quindi nn penso che si metta a fare queste cavolate, mentre lo stronzetto al telefono ha 25 o 26 anni, piu' o meno come me.
Penso che qualunque ragazzo che abbia una ragazza a cui vuole bene, nn avrebbe lasciato perdere la cosa, allora lo chiamiamo e gli diciamo di presentarsi in un certo posto ad una certa ora, per chiarire un po, a faccia e faccia.
Io nn so come e' fatto questo tipo, ma mie stato detto che nn e' una seconda generazione, ma e' un piccolo delinquente che campa con il gioco d'azzardo, forse pure clandestino.
Arrivo in questo bar cinese dove abbiamo detto, e mi si prensenta un ragazzo, con la testa rasata e abbastanza robusto, una specie di Skinhead cinese con i suoi amici, un po bevuto, mi si avvicina e mi riconosce subito, mi dice con voce tranquilla che lui nn ha fatto niente,e che a fare le telefonate e' stato un suo amico, allora gli chiedo, dove il suo amico, che ci voglio parlare, e lui sorride e dice ôno anzi, sono stato io a offenderla, e quindi?ö con aria da sfida, mi mette subito una mano in faccia per buttarmi per terra, senza pensarci, avendo tra le mani ancora le chiavi della macchina, cerco di colpirlo e gli faccio un graffio in faccia dove inizia a perdere sangue, e da li' insieme al suo amico riesce a lanciarmi letterlamente contro i tavoli e le sedie, e iniziando a prendermi a calci come pazzi. Tralasciando i dettagli, mi hanno davvero ammazzato di botte, e mentre vanno via, divisi dal titolare del bar, che grazie a dio mi conosce, mi dicono che tanto sanno dove lavoro e dove vivo, e che verrano sicuramente a farmi visita di nuovo in questi giorni.

Torno a casa tutto ammaccato, ma senza gravi conseguenze, e rifletto sull'accaduto.
Cosa dovrei fare ora? Fare una denuncia senza sapere niente di questi e mettere in mezzo ai guai l'unico che li conosce e farmi dire dove stanno? O stare qui ad aspettarli, e avere sempre questa preoccupazione che possano in qualche modo mettere in mezzo anche i miei familiari...
so che sono succese molte cose analoghe in altre citta', come prato o milano, dove ci scappa sempre il morto con questi teppistelli.

8
Attualità / incidente a prato
« il: 17 Luglio, 2009, 13:43:59 pm »
Ragazzo schiacciato dal furgone, potrebbe essere indagata anche la madre

"All’indomani dell’assurda tragedia costata la vita a un 17enne cinese, schiacciato da un furgone contro un pilastro di cemento, ancora non è chiaro cosa abbia provocato l’incidente. Tra l’altro la madre del ragazzo potrebbe anche essere iscritta nel registro degli indagati. Il pm titolare dell’inchiesta sta infatti valutando se considerare o meno la disgrazia come un infortunio sul lavoro. Il ragazzo, infatti, era sceso ad aprire il garage dove dovevano essere scaricate delle merci per il negozio di alimentari gestito dalla madre e al volante del mezzo c’era un dipendente della ditta, e non un parente come detto in un primo momento. L’unica ipotesi per ora scartata dagli inquirenti è quella del peso eccessivo del carico sul furgone. Per il resto rimangono valide sia l’ipotesi di un guasto meccanico, con il freno a mano che potrebbe aver ceduto di schianto, sia quella di un errore di manovra da parte del conducente."

http://www.notiziediprato.it/2009/07/ra ... -la-madre/

una notizia terribile..
questo ragazzo l'avevo incontrato pochi giorni prima dell'incidente..anche se nn lo conoscevo, mia sorella e io gli stavamo facendo il visto per studiare in inghilterra..quando l'ho saputo sono rimasto shockato.


condoglianze alla famiglia.

9
Attualità / Ecco come un cinese fotte un'altro cinese.
« il: 06 Marzo, 2009, 22:42:28 pm »
il video da una puntata delle iene.


http://www.video.mediaset.it/mplayer.ht ... ore_search

10
Attualità / Pacco dalla cina e hong kong
« il: 03 Marzo, 2009, 13:04:45 pm »
un paio di mesi fa, ho comprato una tipica cera per capelli di una famosa marca giapponese, su ebay, il prodotto in questione si trovava a hong kong. mi sono informato e con il venditore, ci siamo messi d'accordo, e lui me l'ha spedito, con il codice e tutto il resto.
passano due mesi, e il pacco ritorna al mittente.
il venditore, onesto, mi manda un email e mi dice che se voglio, me lo puo' rimandare, o senno mi riborba tutto, ma ce' qualche possibilita' che lo possa ricevere prima o poi questo pacco?
e perche' e ritornato indietro?
ho solo comprato un piccolo barattolo di cera per capelli...nn un kilo di cocaina................

maledetta dogana italiana................................

11
Attualità / Perche' i Giornali devono ingigantire tutto??
« il: 01 Marzo, 2009, 01:55:43 am »
ROMA: CONTROLLI SU NEGOZI CINESI ALL'ESQUILINO, SEQUESTRATI 200 CHILI PRODOTTI ALIMENTARI
 
   
Roma, 23 gen. (Adnkronos) - Disastrosa la situazione igienico sanitaria degli esercizi controllati nel corso di un'operazione condotta dalla Polizia Municipale del I Gruppo di Roma insieme agli agenti del Commissariato Esquilino, nell'ambito dei controlli finalizzati ad assicurare il rispetto delle regole nel settore alimentare e della ristorazione. L'azione degli uomini comandati da Carlo Buttarelli si e' dedicata ai controlli di carattere amministrativo, mentre quella della Polizia ha realizzato controlli sulle persone (identificazioni e fermi) curando anche l'aspetto penale.

Quando la Polizia Municipale e' entrata in un ristorante cinese in via Cappellini, gestito dal trentacinquenne L.X.C, si e' trovata di fronte ad uno spettacolo sconcertante. In una struttura fatiscente venivano lasciati pesci morti a galleggiare con il ventre in aria dentro tinozze piene d'acqua, circondati da altri avanzi di natura animale sparsi qua e la' per il locale. Raccapricciante la scena di un contenitore in plastica contenente svariati chili di zampe di pollo completamente in ammollo. Singolare, anche la detenzione e la conservazione di un grosso pesce appeso con un gancio all'esterno sotto una tettoia in plastica. I pasti precotti sporzionati e confezionati in vaschette erano privi di ogni indicazione che riguardasse i contenuti, gli ingredienti e pronti per la vendita da asporto.

L'intervento del Servizio Veterinario Igiene degli Alimenti presente sul posto ha determinato la chiusura del ristorante perche' i cibi di origine animale presenti non sono risultati idonei al consumo umano. La Polizia Municipale ha provveduto quindi al sequestro di oltre 200 chili di prodotti alimentari e a comminare al gestore 7753 euro di sanzioni. L'apposizione dei sigilli al locale si e' resa necessaria anche perche' la merce sequestrata non potesse essere convogliata altrove ed essere magari messa nuovamente sul mercato. Per lo smaltimento e' stata contattata una ditta specializzata. Al fine di garantire sicurezza ed igiene ai consumatori, anche in via Carlo Alberto sono stati controllati e multati per oltre 10 mila euro due Internet Point perche' oltre alla normale attivita' autorizzata esercitavano anche abusivamente la vendita di alimenti.


link: http://www.libero-news.it/adnkronos/view/41891

chi e' di roma, sa' benissimo di quale ristorante stanno parlando, e rimasto chiuso un mese, ora l'hanno ristruttato in modo molto carino, pero' cazzo...da come l'hanno descritto nell'articolo, sembra la scena del delitto di un serial killer, io ci andavo a mangiare pure spesso, come gran parte dei cinesi di piazza vittorio, e vi posso assicurare, che l'hanno ingigantito in modo assurdo.

io ci ritornero' sempre a mangiarci, e da quello che vedo, lo fanno ancora tutti.

12
Generale / Kenny e le sue avventure (razziste), volume 3.
« il: 22 Febbraio, 2009, 14:18:36 pm »
E rieccomi qui, ragazzi, per raccontarvi un'altro episodio di razzismo allo stato puro capitato nuovamente al sottoscritto!
Ormai penso che potrei scriverci un libro.

Stavo andando a casa della mia ragazza sul lungotevere, passando per via ostiense, ieri, sabato sera, quindi c'erano un po di macchine e un po di persone per strada, al semaforo, mi passa vicino una ford fiesta vecchio modello, 3 ragazzi, miei coetanei, mi gridano qualcosa, io avendo il finestrino alzato nn capii' bene, e pensai che nn parlassero con me, visto che mi avevano sorpassato, dopo un po, qualche metro piu' avanti, questi gentili giovanotti mi accostano vicino a moderata velocita', e cominciano a sbandare, cercando di buttarmi verso destra sulle macchine parcheggiate, uno di questi abbassa il finestrino e sorridendo mi dice " a giapponese, vuoi vede' che mo' te faccio fa un bel volo?" la mia risposta fu abbastanza ironica, poiche cose del genere capitano spesso, "dai provaci", allora la ford fiesta inizia ad avvicinarsi sempre di piu', toccandomi lo specchietto e cercando di mandarmi davvero contro una macchina in doppia fila, allora m'incazzo sul serio, e inizio a mandarli a fanculo, e uno di questi mi lancia una sigaretta accessa in faccia, mancadomi per poco e finendo sul sedile del passeggero, io inchiodo, perche' senno il volo lo facevo sul serio, e mi rimetto dietro a questi, prendo il numero di targa, e arrivati in una corsia piu' larga, mi accosto vicino alla loro macchina, e gli dico "ti ho preso la targa bello, vuoi fare ancora lo stronzo?" e questi continuano a gridarmi insulti razzisti piu' o meno gravi ridendo a crepapelle. pochi metri e svoltano in una traversa e si dileguano. io sono tranquillo, pero sono davvero deciso a chiamare i carabinieri (il che' e davvero raro) questa volta, e qui arriva il bello.............
chiamo il 112, e spiego al carabiniere di quello che mie successo,
e il tipo mi fa "Guardi al momento nn puo' fare una denuncia perche' siamo chiusi, lo puo fare domani mattina, e poi il 112 e' solo per le emergenze"

incredulo, gli faccio "ma questa e' un'emergenza, mie' successo adesso, nn due giorni fa"
 e il carabiniere mi fa "ma sono ancora li' questi ragazzi?"
 e io "be ovviamente no..sono andati via adesso"
 e il carabiniere "allora quando ritornano ci richiami, e cercheremo di fare un'indagine. grazie"

.........................

ma io mi chiedo, perche' diavolo nn vado ancora in giro con un cazzo di cortello in tasca.

13
Attualità / band coreana TVXQ, incidente con due fan cinesi
« il: 10 Dicembre, 2008, 00:21:21 am »



SCANDALO TVXQ, BAND COREANA.


DICEMBRE 2008: INCIDENTE CON DUE FAN CINESI.

NEL DICEMBRE 2008 IL GRUPPO CAUSO’ UN CONFLITTO IN COREA. UNO DEI MEMBRI DELLA FAMOSA BOY BAND, SHIN CHANGMIN DURANTE UN BREAK NELL’AEREOPORTO ENTRO’ NEL BAGNO DELLE DONNE PENSANDO CHE QUELLO DEI UOMINI FOSSE FUORI SERVIZIO. NEL BAGNO SI TROVAVANO ANCHE DUE FAN CINESI DELLA BAND, TRA CUI UNA INCINTA, CHE SPAVENTATE L’HANNO AGGREDITO A ôBORSATEö, IL TEAM DEL GRUPPO INTERVENNE’ SUBITO BLOCCANDO LA DONNA, e BUTTANDOLA PER TERRA MALAMENTE.
IN UNA SECONDA VERSIONE DEI FATTI, RACCONTATA DA UN TESTIMONE PRESENTE DURANTE CIO’, SPIEGA CHE IL CANTANTE DOPO ESSERE ENTRATO NEL BAGNO DELLE DONNE, PENSO CHE LE DUE FAN CINESI VOLEVANO SCATTARGLI DELLE FOTOGRAFIE, QUINDI CERCO DI IMPOSSESARSI DELLA MACCHINETTA DELLE DUE RAGAZZE, E DURANTE UN FURIOSO LITIGIO, LA DONNA INCINTA CADE’ PER TERRA. E SOLO A QUESTO PUNTO CHE INTERVENNE’ IL TEAM DELLA BAND.

IL GIORNO DOPO, LE DUE FAN CINESI SI SONO PRESENTATE DI NUOVO ALL’AEREOPORTO PER CHIEDERE ALLA BAND SPIEGAZIONI DELL’ACCADUTO, I TVXQ FRETTOLOSI DI PRENDERE UN VOLO CERCARONO DI IGNORARLE COMPLETAMENTE, FINCHE’ UNA DELLE DUE FAN NN BUTTO PER TERRA I BAGAGLI DELLA BAND, E CON UNO DI ESSI CERCARONO DI COLPIRE SHEN CHANGMIN, MA LA BAND LE IGNORO DI NUOVO, E ALLA FINE UNA FAN DIETRO DI LORO GRIDO USANDO IL CINESE ôSHEN CHANGMIN SEI PAZZO? VAI ALL’INFERNOö.

TUTTO CIO’ NN FECE SCALPORE IN VERITA’, E QUELLO CHE SUCCESSE DOPO I FATTI.

UN’ALTRA FAN CINESE, SCRISSE SUL BLOG DELLA BAND, PROCLAMANDOSI ADDIRITTURA ôPORTAVOCE DI TUTTI I FAN CINESI DEI TVXQö E CHIESE SCUSA PER QUELLO CHE ERA ACCADUTO.

ôIO MI SENTO LONTANA DALL’ESSER UNA FAN, MA IO, COME CITTADINA CINESE CHIEDO SCUSA PER QUELLO CHE E’ SUCCESSO.ö

TUTTO CIO’ SCATENO UNA GUERRA NEI BLOG E NEI FORUM ASIATICI, MOLTE PERSONE SI SENTIRONO OFFESE PER QUESTE AFFERMAZIONI..ADDIRITTURA UNA FAN GIAPPONESE SCRISSE ôCOME SI PUO’ CHIEDERE SCUSA PER UNA COSA DEL GENERE? OFFENDERE COSI IL PROPRIO PAESE PER UNA BAND STRANIERA.

traduzione: Kenny
fonte: http://www.chinasmack.com/stories/tvxq- ... ernet-war/
http://en.wikipedia.org/wiki/TVXQ
ecc...

14
Attualità / anche a natale arriva lo scoop!
« il: 07 Dicembre, 2008, 15:43:30 pm »
http://www.asca.it/moddettnews.phpòidne ... 20NATURALI

anche a natale ci vuole lo scoop! boicottate il made in china!
alberi di natale tossiciiiiiiiii provenienti dalla cina.
evvai.

questa mi mancava!

nn vedo l'ora che arrivi anche il babbo natale tossico. in senso che si fa le pere.

15
Arte - Cultura - Storia / Guns and Roses vietati in cina
« il: 28 Novembre, 2008, 18:12:16 pm »
GUNS N' ROSES: in Cina parte la censura sulla rete  

La Agence France-Presse riporta che è in Cina è partita una campagna di censura per il nuovo album dei GUNS N' ROSES, provocatoriamente intitolato "Chinese Democracy" e contenente riferimenti al regime comunista cinese. Secondo l'agenzia sarebbero stati impediti gli accessi dal territorio cinese al sito ChineseDemocracy.com e il sito Baidu.com avrebbe bloccato le ricerche in campo musicale del titolo "Chinese Democracy". Chissà cosa ne penseranno i fan cinesi...

Pagine: [1] 2 3 ... 6