Fumo e socialità nella cultura cinese - Costume & Società - Associna Forum

Autore Topic: Fumo e socialità nella cultura cinese  (Letto 1453 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

300

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.111
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Fumo e socialità nella cultura cinese
« il: 05 Ottobre, 2011, 11:48:17 am »
http://www.ilquotidianoitaliano.it/gall ... 6956.html/

Innanzitutto questa è un'ottima notizia! in Cina nella battaglia contro il fumo forse stanno più avanti che in Italia, anche perchè la i divieti li rispettano e li fanno rispettare meglio che in questo paese.
Leggendo l'articolo però ho scoperto di quanto il fumo sia legato alla tradizioni cinesi in fatto di socialità, non pensavao ci fosse un rito simile nei matrimoni.

Citazione
Un aspetto curioso della tradizione cinese dava, infatti, molta importanza al fumo: ad esempio durante il banchetto di nozze, la sposa in segno di cortesia si avvicina ai tavoli degli ospiti e dopo il brindisi accende una sigaretta a ogni commensale uomo


quando si è diffusa questa pratica? c'è anche tra i cinesi che vivono in Italia?
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da 300 »
Il mondo è un tiranno ma solo gli schiavi gli ubbidiscono

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #1 il: 05 Ottobre, 2011, 13:22:57 pm »
é una pratica presente in molti altri Paesi; ad esempio in Turchia, in Egitto, in Grecia, e anche in alcune zone della Sicilia; affonda le radici in riti propiziatori con l'uso di incensi, anteriori di millenni (come in Cina) all'arrivo del tabacco (che é di origine centroamericana, come spero tutti sanno), che come tale pu? essere "tradizionale" solo a partire da assai meno tempo....

in particolare sotto forma di sigaretta, che é una invenzione europea del XIX secolo
http://www.tabaccheria21.net/lastoriasigarette.htm
e quindi prima di tale epoca...difficilmente poteva esistere qualsiasi "tradizione" cinese basata sulla sigaretta!!!!!
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da cavallo »
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

marcowong

  • Socio di Associna
  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *
  • Post: 2.010
    • Mostra profilo
    • http://www.marcowong.it
(Nessun oggetto)
« Risposta #2 il: 05 Ottobre, 2011, 14:47:07 pm »
nei matrimoni cinesi si usa regalare agli invitati delle sigarette e per socializzare spesso si invita qualcuno a fumare con te.
L'uso del fumo ha avuto un testimonial d'eccezione con Mao, infatti il grande timoniere era un fumatore accanito.
Al contrario che in molti paesi occidentali, le donne mediamente fumano molto meno degli uomini.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da marcowong »

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re: Fumo e socialità nella cultura cinese
« Risposta #3 il: 05 Ottobre, 2011, 21:40:25 pm »
Citazione da: "300"
quando si è diffusa questa pratica? c'è anche tra i cinesi che vivono in Italia?


dipende molto se sono prime o seconde generazioni, e confermo quanto detto da marco
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da vascoexinhong »

300

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 1.111
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #4 il: 07 Ottobre, 2011, 22:48:52 pm »
Grazie per le risposte!

allora, se ho capito bene, è una tradizione piuttosto recente, affermatasi durante il periodo maoista?

ma negli anni o secoli precedenti c'erano rituali simili che comportavano regalare tabacco (o altro) e fumare durante i matrimoni o tutto è iniziato proprio con l'introduzione e l'aumento del consumo di sigarette?
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da 300 »
Il mondo è un tiranno ma solo gli schiavi gli ubbidiscono

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #5 il: 08 Ottobre, 2011, 06:13:07 am »
in effetti il sinologo antropologo prima ha fatto un esposto sulla sigaretta e non ha spiegato da cosa derivi tale usanza  :roll:
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da vascoexinhong »

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #6 il: 08 Ottobre, 2011, 07:55:32 am »
com'é duro per alcuni mischiare il non saper leggere con l'invenzione di balle a raffica....

dunque, ecco l'ultima balla di vasco:
-------------------------------------------------------------------------------------vascoexinhong
Livello: Cittadino del Mondo

 Inviato: Sat 08 Oct 2011, 06:13    Oggetto:    

--------------------------------------------------------------------------------
 
in effetti il sinologo antropologo prima ha fatto un esposto sulla sigaretta e non ha spiegato da cosa derivi tale usanza

-----------------------------------------------------------------------------------
premesso che vasco usa il termine "esposto" del tutto impropriamente (l'esposto si fa ai carabinieri, alla magistratura e non ha nulla a che vedere con un post su un Forum....: guarda il Dizionario, come sempre ti é indispensabile....) , si dà il caso che io abbia spiegato "da cosa derivi tale usanza" anche se lui non riesce a capirlo:

"cavallo
 Inviato: Wed 05 Oct 2011, 13:22    Oggetto:    
--------------------------------------------------------------------------------
 
é una pratica presente in molti altri Paesi; ad esempio in Turchia, in Egitto, in Grecia, e anche in alcune zone della Sicilia; affonda le radici in riti propiziatori con l'uso di incensi, anteriori di millenni (come in Cina) all'arrivo del tabacco (che é di origine centroamericana, come spero tutti sanno), che come tale pu? essere "tradizionale" solo a partire da assai meno tempo....

in particolare sotto forma di sigaretta, che é una invenzione europea del XIX secolo
http://www.tabaccheria21.net/lastoriasigarette.htm
e quindi prima di tale epoca...difficilmente poteva esistere qualsiasi "tradizione" cinese basata sulla sigaretta!!!!!

------------------------------------------------------------------------------------

ma non si pu? pretendere che vasco, che usa "esposto" invece di "post", sappia cosa sia un rito propiziatorio (in occasione di un matrimonio, ad esempio).....

300 invece scrive:
-------------------------------------------------------------------------------------
300
 Inviato: Fri 07 Oct 2011, 22:48    Oggetto:    

--------------------------------------------------------------------------------
 
Grazie per le risposte!

allora, se ho capito bene, è una tradizione piuttosto recente, affermatasi durante il periodo maoista?

ma negli anni o secoli precedenti c'erano rituali simili che comportavano regalare tabacco (o altro) e fumare durante i matrimoni o tutto è iniziato proprio con l'introduzione e l'aumento del consumo di sigarette?

-------------------------------------------------------------------------------------

e con questo si allinea al livello di comprensione zero dell'utente vasco, dato che:
1) confonde quanto scritto correttamente da marco

-------------------------------------------------------------------------------------
marcowong
Inviato: Wed 05 Oct 2011, 14:47    Oggetto:    

--------------------------------------------------------------------------------
 
nei matrimoni cinesi si usa regalare agli invitati delle sigarette e per socializzare spesso si invita qualcuno a fumare con te.
L'uso del fumo ha avuto un testimonial d'eccezione con Mao, infatti il grande timoniere era un fumatore accanito.
Al contrario che in molti paesi occidentali, le donne mediamente fumano molto meno degli uomini.
 ------------------------------------------------------------------------------------

con "è una tradizione piuttosto recente, affermatasi durante il periodo maoista" il che non é affatto la stessa cosa (basti vedere quanto si fumava, in sigarette, nella Shanghai ante-1949, dove fra l'altro a fare da tesimonials alle sigarette c'erano gli attori dei films dell'epoca....

2) sempre300 scrive:
"negli anni o secoli precedenti c'erano rituali simili che comportavano regalare tabacco?"

dimostrando che, perso nelle nostalgie trash spartane, non ha letto/capito quanto da me scritto, visto che "negli anni" precedenti c'erano le sigarette in Cina, ma "nei secoli precedenti" LE SIGARETTE NON ESISTEVANO IN CINA e prima del XIX secolo neppurte in Europa (dove sono state inventate)....

per alcuni la Storia é un optional, la cronologia una sconosciuta, i secoli e gli anni si confondono e le risposte auspicate...non si leggono....

cvd
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da cavallo »
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #7 il: 08 Ottobre, 2011, 10:45:09 am »
Citazione da: "cavallo"
com'é duro per alcuni mischiare il non saper leggere con l'invenzione di balle a raffica....

dunque, ecco l'ultima balla di vasco:
-------------------------------------------------------------------------------------vascoexinhong
Livello: Cittadino del Mondo

 Inviato: Sat 08 Oct 2011, 06:13    Oggetto:    

--------------------------------------------------------------------------------
 
in effetti il sinologo antropologo prima ha fatto un esposto sulla sigaretta e non ha spiegato da cosa derivi tale usanza

-----------------------------------------------------------------------------------
premesso che vasco usa il termine "esposto" del tutto impropriamente (l'esposto si fa ai carabinieri, alla magistratura e non ha nulla a che vedere con un post su un Forum....: guarda il Dizionario, come sempre ti é indispensabile....) , si dà il caso che io abbia spiegato "da cosa derivi tale usanza" anche se lui non riesce a capirlo:



se taluni professori, o presunti tali, studiassero meno stupidaggini e più la lingua italiana saprebbero che ESPOSTO è il participio passato di ESPORRE......

POVERA ITALIA CON QUESTI PROFESSORI FIGLI DEL 68....... NON POTEVA CHE ROTOLARE NEL LETAME IN CUI CI HANNO PORTATO..... :(

c.v.d
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da vascoexinhong »

caocao

  • Administrator
  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • *****
  • Post: 299
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #8 il: 08 Ottobre, 2011, 11:14:42 am »
Citazione da: "vascoexinhong"
se taluni professori, o presunti tali, studiassero meno stupidaggini e più la lingua italiana saprebbero che ESPOSTO è il participio passato di ESPORRE......

POVERA ITALIA CON QUESTI PROFESSORI FIGLI DEL 68....... NON POTEVA CHE ROTOLARE NEL LETAME IN CUI CI HANNO PORTATO..... :(


thread chiuso. Si pregano gli utenti a evitare provocazioni reciproche.
Si consiglia di evitare richiami reciproci su questioni ortografiche o grammaticali.
Future puntualizzazioni tipo "non si dice: ho fatto (participio passato)" comporteranno la chiusura dei thread.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da caocao »
Sotto un unico cielo