Corea del Nord - via libera a un possibile attacco nucleare - Attualità - Associna Forum

Autore Topic: Corea del Nord - via libera a un possibile attacco nucleare  (Letto 1879 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Stefanoski

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 512
    • Mostra profilo
Corea del Nord - via libera a un possibile attacco nucleare
« il: 03 Aprile, 2013, 22:55:43 pm »
http://m.ilmessaggero.it/m/messaggero/articolo/primopiano/262781

Al di la delle considerazioni personali o meno sulla CdN, sbaglio o gli Yankee stanno facendo di tutto per farli andare fuori di testa e causare una crisi enorme ?

C'è un elemento che ha rovinato questo forum. E' stato lasciato libero di agire usando modalità di dialogo che vengono usate in politica (ex PCI). Negare sempre tutto a favore dell'ideologia, mettere in bocca agli altri cose mai dette. Caos.

Rigira tutte le frittate e prende gli utenti per sfinimento. Che alla fine sbroccano.

Razzista contro gli italiani (è italiano), cerca di mettere indigeni e migranti l'uno contro l'altro. Creando divergenze.

E Associna ringrazia.

Il suo nick è cavallo.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Corea del Nord - via libera a un possibile attacco nucleare
« Risposta #1 il: 04 Aprile, 2013, 08:28:08 am »
cui prodest?

la risposta si trova leggendo un po' di Storia: le crisi economiche il capitalismo le ha sempre "risolte" in un solo modo, ossia generando una "bella" guerra che serve a rilanciare economia, occupazione, dipendenza, ricerca tecnologica, consenso, ecc. e magari trovando un pagliaccetto nemico (alla Saddam...) che facesse da motorino di avviamento

guarda caso, la Borsa di Tokio cresce (nonostante il Giappone abbia un debito del 200% sul PIL, quasi doppio di quello italico che é già un record negativo...) da quando aumentano i rischi di guerra in quella regione.....
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

destiny

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 3.331
    • Mostra profilo
Re:Corea del Nord - via libera a un possibile attacco nucleare
« Risposta #2 il: 04 Aprile, 2013, 08:52:10 am »
236% Cavallo?

 :smiley_grin:

Ener

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 294
    • Mostra profilo
Re:Corea del Nord - via libera a un possibile attacco nucleare
« Risposta #3 il: 04 Aprile, 2013, 11:40:56 am »
cui prodest?

la risposta si trova leggendo un po' di Storia: le crisi economiche il capitalismo le ha sempre "risolte" in un solo modo, ossia generando una "bella" guerra che serve a rilanciare economia, occupazione, dipendenza, ricerca tecnologica, consenso, ecc. e magari trovando un pagliaccetto nemico (alla Saddam...) che facesse da motorino di avviamento

guarda caso, la Borsa di Tokio cresce (nonostante il Giappone abbia un debito del 200% sul PIL, quasi doppio di quello italico che é già un record negativo...) da quando aumentano i rischi di guerra in quella regione.....


Riguardo alla crescita della borsa di Tokyo, credo sia più dovuta alle manovre della BOJ che non ai venti di guerra: http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=176404

Riguardo alla situazione di guerra concordo con te, e aggiungo, agli USA fa molto comodo la situazione generata, hanno il pretesto per militarizzare le basi di GUAM e Okinawa senza che la Cina possa lamentarsi (del resto sono stati minacciati di attacco nucleare, cosa dovrebbero fare?). In questo modo possono arginare l'egemonia Cinese in Asia. Sicuramente le Filippine e il Giappone che hanno avuto recenti scontri con la Cina a causa delle contese territoriali sono assai felici di avere grossi contingenti militari Americani sul loro territorio oltre a sistemi antimissile all'avanguardia (Thaad) http://www.corriere.it/esteri/13_aprile_03/attacco-nucleare-minaccia-corea-nord-usa_60e39a80-9c98-11e2-aac9-bc82fb60f3c7.shtml per non parlare della Corea del Sud.

Per finire, direi che Kim Jong Un si sta dimostrando un idiota, è giovane ma si sta scavando la fossa da solo. Si è isolato totalmente arrivando a chiudere Kaesong http://www.repubblica.it/esteri/2013/04/03/news/crisi_coree_seul_evoca_possibile_azione_militare-55835038/
unico esempio di successo di cooperazione tra le due Coree, e si è messo a minacciare di attacchi nucleari USA, Corea del Sud e Giappone, in un'escalation di minacce tale che persino la Cina, a cui nonostante faccia comodo lo stato cuscinetto al confine, si è vista costretta a scaricarlo http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/04/corea-del-nord-minacce-di-pyongyang-stancano-anche-cina-alleata/551012/
La posizione di Pechino è del resto molto difficile, da una parte avere uno stato come la Corea del Nord al confine è una garanzia per lei contro gli USA, ma dall'altra le minacce di Piongyang si sono spinte a un livello intollerabile, e la Cina, che ha fortemente bisogno dei rapporti commerciali ed economici con l'Occidente non può e non vuole rovinarli per supportare la follia di Kim. Tra l'altro le sparate della Nord Corea hanno di fatto autorizzato gli USA a militarizzare ulteriormente le sue basi in Asia, e immagino che Pechino non sia esattamente contenta di ciò. Se infatti prima si era detta preoccupata per la presenza militare Americana in Asia, in vista di una eventuale partecipazione Americana nella questione Senkaku/Diaoyutai, ora che la Corea del Nord minaccia di nuclearizzare gli Stati Uniti la loro presenza militare è più che giustificata.. La situazione che si profila è davvero complicata.
« Ultima modifica: 04 Aprile, 2013, 11:45:01 am da Ener »