Italia: i residenti crescono solo grazie a migranti e 2G - Diritti dell'immigrato & Osservatorio - Associna Forum

Autore Topic: Italia: i residenti crescono solo grazie a migranti e 2G  (Letto 1319 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Italia: i residenti crescono solo grazie a migranti e 2G
« il: 19 Dicembre, 2012, 11:47:54 am »
http://www.repubblica.it/cronaca/2012/12/19/news/istat_in_italia_59_4_milioni_di_residenti-49067204/?ref=HRER1-1

un motivo in più per farla finita con lo ius sanguinis per le 2G e facilitare l'acquisizione di cittadinanza per i migranti regolari
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
Re:Italia: i residenti crescono solo grazie a migranti e 2G
« Risposta #1 il: 19 Dicembre, 2012, 13:50:30 pm »
non sarebbe poi un male che i residenti calino, anzi è auspicabile, siamo fra i paesi più densamente popolati del mondo e stiamo spremendo troppo il territorio
http://it.wikipedia.org/wiki/File:World_population_density_map.PNG

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
Re:Italia: i residenti crescono solo grazie a migranti e 2G
« Risposta #2 il: 19 Dicembre, 2012, 18:53:50 pm »
premesso che i dati dimostrano come (grazie a migranti e 2G) i residenti NON CALANO (lo si auspichi o meno...), mentre evidentemente grazie alle norme sullo ius sanguinis CALANO I CITTADINI (il che non é affatto un bene), 2 piccole annotazioni:
- il calo demografico é considerato un problema (ovunque si verifica) per il ricambio generazionale (e per il sistema del welfare, a lunga scadenza): senza migranti e 2G sarebbe un problema maggiore, senza favorirne la stabilizzazione e la cittadinanza lo sarà comunque;
- tale calo é collegato oltre che all'evolversi dei modelli sociali anche a difficoltà economiche, precarietà, insicurezza e calo della fiducia nell'avvenire  e alle carenze di servizi per l'infanzia, che stimolano a ritardare o rinunciare a mettere al mondo figli e quindi é un sintomo di mali peggiori e non di una positiva inesistente "decementificazione" del territorio, che non sta affatto avvenendo, dato che la cementificazione continua lo stesso (e certo non per dare case ai migranti e alle 2G...)
- il territorio, infatti, é spremuto da una cementificazione demenziale (e in aree sismiche, di frana e golenali, criminale), favorita dai condoni cari ad esempio a Berlusca, e dall'aver privilegiato le nuove costruzioni sul riuso e restauro, con la conseguenza di avere centinaia di migliaia di persone che cercano casa o sono obbligate a convivenze con parenti e centinaia di migliaia di case vuote (perché sono tipologie che non corrispondono fra domanda e offerta).

continuare ad escludere in questa situazione (come reiteratamente auspicano Maroni, Storace, Grillo, Borghezio, Santanché, ecc. e i loro elettori)  milioni di migranti e soprattutto 2G dai diritti di voto, di cittadinanza, di concorsualità pubblica, di elettorato passivo é una scelta, oltre che xenofoba e ingiusta, suicida e foriera di problemi crescenti di ogni tipo
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)