latte contaminato sequestrato 10 quintali a napoli - page 1 - Attualità - Associna Forum

Autore Topic: latte contaminato sequestrato 10 quintali a napoli  (Letto 6834 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

-WenEmma-

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 568
    • Mostra profilo
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da -WenEmma- »

Alessandro

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 2.340
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #1 il: 16 Ottobre, 2008, 13:51:51 pm »
per colpa di quei signori che hanno dato origine allo scandalo, si sta verificando un danno economico enorme nei ristoranti cinesi, che NON usano latte cinese..
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Alessandro »

fiol_brothers

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 932
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #2 il: 16 Ottobre, 2008, 15:17:54 pm »
non sappiamo nelle grandi città ma a rimini non è che sia calato, piu o meno sugli stessi livelli di sempre..
..certo che i TG aiutano la fobia però (abbiamo visto studio aperto oggi.....)
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da fiol_brothers »

wen

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 3.264
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #3 il: 16 Ottobre, 2008, 15:47:43 pm »
Sull media Italia uno ha scritto PERICOLO GIALLO :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da wen »
ô蒙古人除了马粪什么也没有留下ö

Alex80

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 587
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #4 il: 16 Ottobre, 2008, 19:59:30 pm »
Visto anch'io Studio Aperto e il titolo che ha dato al servizio sulla merce sequestrata...No comment. :roll:
Ben vengano i controlli (se un problema c'è non va sottovalutato, specie quando si parla di salute); decisamente meno gradite invece sono certe patetiche strumentalizzazioni mediatiche.
Comunque sia, promuovo a pieni voti l'iniziativa di mettere su tutti i prodotti un'etichetta che riporti la loro origine, perchè la trovo una cosa molto democratica: ciascuno di noi potrà decidere da che Paese farsi avvelenare, evviva! :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da Alex80 »

fiol_brothers

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 932
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #5 il: 16 Ottobre, 2008, 23:11:19 pm »
mi domando chi vadi a comprarsi la mozza cinese  o lo yogurt cinese con il ben di dio che abbiamo in italia su questo frangente...mah..secondo me nessuno, manco i cinesi  :lol:
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da fiol_brothers »

caocao

  • Administrator
  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • *****
  • Post: 299
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #6 il: 16 Ottobre, 2008, 23:18:02 pm »
Citazione da: "fiol_brothers"
mi domando chi vadi a comprarsi la mozza cinese  o lo yogurt cinese con il ben di dio che abbiamo in italia su questo frangente...mah..secondo me nessuno, manco i cinesi  :lol:


Hai detto bene caro ragazzo, con il fatto che gli italiani sono abitudinali e hanno sotto casa un super mercato attaccato ad un altro, mi è difficile credere che possano andare direttamente in un foodstore cinese.
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da caocao »
Sotto un unico cielo

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #7 il: 17 Ottobre, 2008, 08:48:49 am »
concordo pienamente con quanto scritto da ogniuno di voi per i prodotti freschi, ma il latte in polvere pu? finire nella filiera alimentare dell'industria, artigianato, ristorazione italiana e poi marcato made in italia un po' come avviene per moltissimi prodotti made in rpc e poi assemblati in italia e marcati come prodotti totalmente in italia :?
così il latte in polvere pu? finire nei formaggi fusi vendutio nei supermercati ecc. (un po come i formaggi marci dello scandalo di questi giorni)
la cosa più sicura è infatti andare a mangiare nei ristoranti cinesi che non usano assolutamente latticini infatti come dice l'amico di rimini non ha avuto cali di clientela
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da vascoexinhong »

fiol_brothers

  • Livello: Cittadino del forum di AssoCina
  • ****
  • Post: 932
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #8 il: 17 Ottobre, 2008, 08:58:38 am »
Citazione da: "vascoexinhong"
concordo pienamente con quanto scritto da ogniuno di voi per i prodotti freschi, ma il latte in polvere pu? finire nella filiera alimentare dell'industria, artigianato, ristorazione italiana e poi marcato made in italia un po' come avviene per moltissimi prodotti made in rpc e poi assemblati in italia e marcati come prodotti totalmente in italia :?
così il latte in polvere pu? finire nei formaggi fusi vendutio nei supermercati ecc. (un po come i formaggi marci dello scandalo di questi giorni)
la cosa più sicura è infatti andare a mangiare nei ristoranti cinesi che non usano assolutamente latticini infatti come dice l'amico di rimini non ha avuto cali di clientela


io ai foodstore cinesi vado qualche volta per comprare i bao surgelati fatti a Milando stando all'etichetta e mi sono sempre trovato bene ma onestamente in tutti i store cinesi in cui sono andato (treviso e rimini) sostanza con latte/icini o latte propriamente cinese non li ho MAI trovati.
Per la questione dei ristoranti o dipende da città a città, forse Rimini sono un pò più aperti (anche se il boom il più delle volte è solo il sabato o venerdì sera) però questo allarmismo in città un pò ...come dire... gnoranti potrebbe veramente portare a qualche problema..
bha..
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da fiol_brothers »

cilex

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 4.468
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #9 il: 17 Ottobre, 2008, 09:04:12 am »
beh hanno detto che hanno trovato due barattoli.....almeno io ho sentito cosi.... naturalmente non hanno detto che erano sotto i termini di legge...... e che le sostanze cancerogene ci sono sempre........ negli alimenti...... bisogna solo capire le concentrazioni di legge.... io analizzavo diossine e furani, negli alimenti tipo prodotti della parmalat, lo yogurt, altri cibi e latticini!!!

beh che poi la fobia... è maggiore...... allora è un'altra questione.....
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da cilex »
Non lasciatevi scoraggiare da coloro che delusi dalla vita, sono diventati sordi ai desideri più profondi ed autentici del loro Cuore!!!

Giovanni Paolo II 16.X.1978 - 2.IV.2005

cavallo

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 14.723
  • Sesso: Maschio
  • silvio marconi, antropologo e ingegnere
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #10 il: 17 Ottobre, 2008, 09:06:18 am »
la testimonianza riminese riguarda una località "minore", abituata al turismo e di un'Emilia-Romagna ancora non preda di stereotipi razzisti come altrove.

altre testimonianze su questo Forum (ad esempio milanesi) e domande fatte da me a ristoratori cinesi a oma all'Esquilino parlano invece di n calo dei clienti del 50% dopo le asurde e false dichiarazioni sulla presenza di latte nelle ricette dei ristoranti cinesi.

In secondo luogo va detto che solo per i Cinesi si parla di "latte alla melamina" nei titoli di TG e giornali PRIMA che sia fatta qualsiasi analisi sui 10 quintali sequestrati e non si dice che la ASL di Teramo su 74 campionature fatte su prodotti con latte cinese nei negozi cinesi ne ha trovate senza melamina 71.

Interessante poi é il fatto che se latte in polvere cinese finisce nella filiera alimentare italiana, a rischio non sono AFFATTO i ristoranti cinesi (che non usano prodotti di quella filiera nelle ricette) ma semmai pizzerie e ristoranti italiani, ma questo non si dice...!

In terzo luogo, a parte il danno economico evidente frutto di queste campagne (chi risarcirà? nessuno) che si stanno svolgendo SOLO in Italia, c'é l'effetto criminalizzante verso tuta la comunità cinese in Italia, presentata come "avvelenatrice"...

se si usasse lo stesso criterio per le mozzarelle campane bisognerebbe considerari "avvelenatori" tutti i Campani e le pizzerie dovrebbero veder crollare i clienti.

questo prova il vero carattere delle campagne stesse in un Paese, l'Italia, che per fare un altro esempio da un lato piange perché non iesce ad attirare invetimenti stranieri e dall'altro grida di paura quando la Libia compra il 5% dell'UNICREDIT o Dubai il 4% della Ferrari e vede Berlusconi labciare l'allarme contro i possibilio acquisti di azioni da parte di fondi sovrani arabi, singaporesi, cinesi, mentre i citadini italici devono sobbarcarsi le spese per il fallimento di Alitalia per non averla voluta vendere ad Air France ora (gliela venderanno fra 5 anni  i 18 "coraggiosi" imprenditori a cui viene regalata la pate sana...)..
« Ultima modifica: 17 Ottobre, 2008, 11:54:46 am da cavallo »
"anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti" (Fabrizio De André)

vasco reds

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 12.160
  • Sesso: Maschio
  • vasco rossi andrologo, psicoterapeuta
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #11 il: 17 Ottobre, 2008, 09:25:44 am »
concordo pienamente, noi emiliano romagnoli abbiamo la mentalità molto più aperta, anche storicamente, di romani e milanesi :-D
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da vascoexinhong »

kim_xia

  • Livello: Straniero / Laowai ben inserito
  • ***
  • Post: 240
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #12 il: 17 Ottobre, 2008, 11:41:02 am »
Io non compro mai prodotti alimentari proveninti dalla Cina,non solo il latte perchè adesso c'è questo scandalo,ma tutti i prodotti alimentatri Made in China, non mi sono mai fidata, quando ero piccola non avevamo prodotti cinesi a Taiwan, ma circa 10 anni fa sono incominciati ad arrivare, ma la gente non si è mai fidata, mia mamma non vuole che compro alimentari Cinesi,nessuno li vuole perchè non sicuri, anche a Milano compro prodotti asiatici ma guardo sempre la proveninza,e solo Corea del Sud, Giappone o Taiwan.. ma mai China!!
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da kim_xia »

cilex

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 4.468
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #13 il: 17 Ottobre, 2008, 12:13:06 pm »
Citazione da: "kim_xia"
Io non compro mai prodotti alimentari proveninti dalla Cina,non solo il latte perchè adesso c'è questo scandalo,ma tutti i prodotti alimentatri Made in China, non mi sono mai fidata, quando ero piccola non avevamo prodotti cinesi a Taiwan, ma circa 10 anni fa sono incominciati ad arrivare, ma la gente non si è mai fidata, mia mamma non vuole che compro alimentari Cinesi,nessuno li vuole perchè non sicuri, anche a Milano compro prodotti asiatici ma guardo sempre la proveninza,e solo Corea del Sud, Giappone o Taiwan.. ma mai China!!


malafede.... :-D  :-D  :-D  :-D  :twisted:  :twisted:  :twisted:  :twisted:
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da cilex »
Non lasciatevi scoraggiare da coloro che delusi dalla vita, sono diventati sordi ai desideri più profondi ed autentici del loro Cuore!!!

Giovanni Paolo II 16.X.1978 - 2.IV.2005

wen

  • Livello: Cittadino del Mondo
  • *****
  • Post: 3.264
    • Mostra profilo
(Nessun oggetto)
« Risposta #14 il: 17 Ottobre, 2008, 15:58:48 pm »
Citazione da: "kim_xia"
Io non compro mai prodotti alimentari proveninti dalla Cina,non solo il latte perchè adesso c'è questo scandalo,ma tutti i prodotti alimentatri Made in China, non mi sono mai fidata, quando ero piccola non avevamo prodotti cinesi a Taiwan, ma circa 10 anni fa sono incominciati ad arrivare, ma la gente non si è mai fidata, mia mamma non vuole che compro alimentari Cinesi,nessuno li vuole perchè non sicuri, anche a Milano compro prodotti asiatici ma guardo sempre la proveninza,e solo Corea del Sud, Giappone o Taiwan.. ma mai China!!


A si?
« Ultima modifica: 01 Gennaio, 1970, 01:00:00 am da wen »
ô蒙古人除了马粪什么也没有留下ö